Calendario F1 2022: ecco perché non c'è (ancora) Imola

Il promotore del campionato F1 ha stilato una lista di 22 appuntamenti per il prossimo anno che comprende tutti i GP che hanno un contratto valido e non include la gara dell'Enzo e Dino Ferrari. Non si tratta di una bocciatura del secondo GP italiano, ma quasi sicuramente la riserva emiliana verrà ripescata a titolare perché sono diverse le date in discussione per gli effetti del COVID-19 o per questioni finanziarie.

Calendario F1 2022: ecco perché non c'è (ancora) Imola

Fra gli addetti ai lavori gira un calendario di F1 provvisorio discusso a Monza: nella lista delle ventidue gare previste per il 2022 non compare il GP dell’Emilia Romagna, per cui verrebbe da pensare che l’Italia non avrà due appuntamenti il prossimo anno, ma solo il GP d’Italia in programma a Monza l’11 settembre.

Gli appassionati tricolori, invece, non devono affatto perdere le speranze di rivedere un Gran Premio all’Enzo e Dino Ferrari e magari con il pubblico, visto che le due edizioni recenti si sono sempre disputate con le tribune chiuse.

Il promotore F1 ha incasellato le date di tutti i GP che hanno un contratto valido per il prossimo anno, per rispettare gli accordi in essere anche da un punto di vista legale, ma è palese che lo snocciolarsi delle gare 2022 sarà ancora condizionato dagli effetti della pandemia del COVID-19 che non ha ancora smesso di mordere e da alcune che ci risultano in bilico come il GP di Francia per le difficoltà economiche.

E, allora, non deve sorprendere che Imola non sia nella lista attuale delle gare del prossimo anno, ma F1 nelle prossime due settimane dovrebbe far avere una prima bozza di accordo a Formula Imola, perché l’impegno di Angelo Sticchi Damiani, presidente di ACI Italia, per confermare due gare nel nostro Paese non è mai venuto meno.

L’Enzo e Dino Ferrari, quindi, passerà dal ruolo di gara di riserva a titolare, magari con un fee che non sia da prezzo pieno. Vi terremo informati sugli sviluppi, visto che anche il governatore dell’Emilia Romagna, Stefano Bonaccini, sta lavorando per trovare i supporti economici che vadano oltre il sostegno della Regione, dopo la riuscita dell’iniziativa legata al Made in Italy di quest’anno.

Ecco la prima bozza del calendario F1 2022

DATA GRAN PREMIO
20 marzo Bahrain
27 marzo Arabia Saudita
10 aprile Australia
17 aprile Cina
08 maggio Miami
21 maggio Spagna
28 maggio Monaco
12 giugno Canada
19 giugno Baku
03 luglio Gran Bretagna
17 luglio Francia
24 luglio Austria
31 luglio Ungheria
28 agosto Belgio
04 settembre Olanda
11 settembre Italia
25 settembre Russia
09 ottobre Singapore
16 ottobre Giappone
30 ottobre Messico
06 novembre Austin
27 novembre Brasile
4 dicembre Abu Dhabi
condivisioni
commenti
Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21

Articolo precedente

Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21

Prossimo Articolo

Alfa Romeo: solo la super licenza separa Zhou dal contratto

Alfa Romeo: solo la super licenza separa Zhou dal contratto
Carica commenti
Podcast F1 | Bobbi: "Lewis e W12, inspiegabili difficoltà di guida" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Lewis e W12, inspiegabili difficoltà di guida"

Qualifiche strabilianti in quel di Austin, con Max Verstappen che conquista la dodicesima pole della carriera davanti a Lewis Hamilton. Terzo Perez, mentre Charles Leclerc, in virtù della penalità di Bottas, scatterà dalla quarta posizione. Orecchie basse in Mercedes, con una W12 brutta copia di quella vista al venerdì

Podcast F1 | Bobbi: "Traiettoria ideale da sacrificare per i bump" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Traiettoria ideale da sacrificare per i bump"

Il tema caldo del venerdì di prove libere del Gran Premio degli Stati Uniti di Formula 1 è rappresentato dall'alto numero di bump e sconnessioni dell'asfalto texano. I piloti sono chiamati a far fronte a questi inconveniente, andando spesso e volentieri a sacrificare la traiettoria

Formula 1
22 ott 2021
F1 | Piola: "I dossi penalizzano l'assetto rake Red Bull" Prime

F1 | Piola: "I dossi penalizzano l'assetto rake Red Bull"

Dal venerdì di Austin emerge una Red Bull apparsa in difficoltà: sul tracciato texano, l'assetto rake delle monoposto di Verstappen e Perez è un'arma a doppio taglio. Nella prima sessione, le due Red Bull hanno sofferto più di altre i bum e le sconnessioni dell'asfalto

Formula 1
22 ott 2021
Piola: "L'assenza di Newey si è fatta sentire in Red Bull" Prime

Piola: "L'assenza di Newey si è fatta sentire in Red Bull"

In questo nuovo video di Motorport.com, Franco Nugnes e Giorgio Piola commentano la situazione dei team arrivati sul tracciato di Austin, pronti ad affrontare il weekend del Gran Premio degli Stati Uniti. La sfida tra Mercedes e Red Bull è sempre più accesa...

Formula 1
21 ott 2021
Ceccarelli: “Il risparmio mentale conta nella prestazione” Prime

Ceccarelli: “Il risparmio mentale conta nella prestazione”

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina firmato Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes ed il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine ci parlano dell'importanza dell'avere una mente allenata, capace di bruciare meno energie possibili al fine di massimizzare il risultato con il minimo sforzo. Situazione utile nella vita di tutti i giorni, ma che in pista può fare la differenza

Formula 1
20 ott 2021
F1: l'enigma del denaro dietro le ultime scelte del calendario Prime

F1: l'enigma del denaro dietro le ultime scelte del calendario

Con l'ingresso di Liberty Media si è scelto di far entrare in calendario circuiti veri, ma la necessità di ottenere introiti può portare la Formula 1 su tracciati anonimi e costringere le squadre ad estenuanti triplette.

Formula 1
19 ott 2021
F1 Stories: 1982, un tris Made in USA Prime

F1 Stories: 1982, un tris Made in USA

Nell'atipico campionato del 1982, gli Stati Uniti ospitano sino a tre Gran Premi: a Long Beach, a Detroit e a Las Vegas. Andiamo a rivivere questo tris di gare, in cui una in particolare regalò una doppia prima volta...

Formula 1
19 ott 2021
Alfa Romeo: perché Giovinazzi è trattato da vittima sacrificale? Prime

Alfa Romeo: perché Giovinazzi è trattato da vittima sacrificale?

Il pilota italiano in Turchia avrebbe potuto conquistare un punto con la C41, ma la squadra di Hinwil ha trovato da dire perché Antonio non ha rispettato un ordine di scuderia per far passare Raikkonen. Analizziamo cosa è successo a Istanbul e in quali condizioni è chiamato a scendere in pista il pugliese…

Formula 1
18 ott 2021