Abiteboul: "Renault aiuterà Palmer a trovare una sistemazione"

condivisioni
commenti
Abiteboul:
Francesco Corghi
Di: Francesco Corghi
16 ott 2017, 08:21

Il capo della Casa francese non ha voltato le spalle al britannico, che è appena stato escluso dal programma di Formula 1, ma che potrebbe rientrare in altri piani per il futuro.

Jolyon Palmer, Renault Sport F1 Team RS17
Jolyon Palmer, Renault Sport F1 Team
Jolyon Palmer, Renault Sport F1 Team on the drivers parade
Jolyon Palmer, Renault Sport F1 Team nella drivers parade
Cyril Abiteboul, Managing Director Renault Sport F1
Cyril Abiteboul, Managing Director Renault Sport F1 nella conferenza stampa
Cyril Abiteboul, Managing Director, Renault Sport F1 Team
Alan Permane, Ingegnere di pista Renault Sport F1 Team, Cyril Abiteboul, Managing Director Renault S

Cyril Abiteboul porge la mano a Jolyon Palmer. Il capo della Renault si è esposto in favore del suo ex-pilota di Formula 1 rivelando la sua disponibilità ad aiutarlo per trovare una sistemazione in vista della stagione 2018.

Il britannico, da tempo messo sulla graticola, è stato infine escluso dal programma di F.1 in favore di Carlos Sainz Jr, il quale prenderà il suo posto già domenica prossima ad Austin.

Abiteboul non ha però voltato le spalle al 26enne, che potrebbe rientrare in altri programmi dove Renault è coinvolta, come ad esempio Formula E (e.dams), Super GT giapponese (tramite Nissan), IMSA WeatherTech SportsCar Championship, V8 Supercars autraliano e Blancpain GT Series.

"Siamo un costruttre che fa parte di un grande gruppo con un'impronta ben chiara nel motorsport, dunque ci sono diverse opportunità per il suo futuro - ha spiegato Abiteboul a Motorsport.com - Può contare sull'impegno mio e di Renault per cercare di aiutarlo nella sua prossima sfida, sono certo che anche lui qualche idea ce l'abbia in testa".

Il manager francese torna anche sulla questione Formula 1, che spesso riserva sorprese e colpi di scena, dicendo che Palmer può ancora tranquillamente pensare di trovare un sedile in futuro.

"In F.1 penso che non si debba mai dire mai. Guardate Kubica, ora è tornato con noi, ma molta gente non l'avrebbe mai creduto possibile. E poi c'è l'episodio di Paul Di Resta, che a Budapest è stato chiamato per sostituire Massa nonostante fosse da tempo che non guidava una F.1. Per questo dico che non si può mai sapere cosa ci riserva il futuro di questo sport".

Informazioni aggiuntive di Jamie Klein ed Adam Cooper

Prossimo articolo Formula 1

Su questo articolo

Serie Formula 1
Piloti Jolyon Palmer
Team Renault F1 Team
Autore Francesco Corghi
Tipo di articolo Ultime notizie