Formula E: Vandoorne trionfa all'E-Prix virtuale di New York

Stoffel Vandoorne balza al comando della classifica della Formula E Race At Home Challenge dopo aver conquistato la sua prima vittoria della serie esport.

Il pilota della Mercedes Stoffel Vandoorne ha conquistato la quarta pole position della ‘stagione’ al Brooklyn Street Circuit e finalmente è riuscito a capitalizzare la partenza al palo trasformandola in vittoria dopo una serie di secondi posti ottenuti nelle gare precedenti.

Vandoorne ha tenuto il comando della gara approfittando di un incidente avvenuto tra i suoi avversari, che si sono scontrati alla prima curva del primo giro dell’E-Prix virtuale di New York, sede dell’ultimo round della serie, fatta in collaborazione con Motorsport Games per sostenere l’UNICEF nella lotta al Coronavirus.

Neel Jani ha preso l’interno del tornante a sinistra e la sua Porsche si è scontrata con la BMW di Maximilian Guenther, che partiva dalla seconda posizione. Quest’ultimo è finito in fondo al gruppo, mentre Jani ha proseguito in seconda posizione, ma a più di tre secondi dal leader della gara dopo un solo giro.

Pascal Wehrlein, che era in testa alla classifica prima di questo round, si era qualificato secondo, ma ha scontato una penalità di cinque posizioni per una collisione nella gara precedente e quindi è scattato dalla settima casella. Ha avuto qualche problema nel caos dei primi giri, ma è riuscito a battagliare nel gruppo limitando i danni per le sue aspirazioni in classifica.

A tre giri dal termine, Wehrlein ha superato il vincitore della gara di Berlino, Oliver Rowland, guadagnando la seconda posizione. Con il terzo posto, Rowland ha ottenuto il secondo podio consecutivo, davanti al leader della Formula E reale, Antonio Felix da Costa, che ha conquistato il suo miglior risultato stagionale fino ad ora, un quarto posto.

Un mezzo testacoda all’ultimo giro ha fatto perdere a Jani la quarta posizione ed il pilota Porsche ha chiuso al quinto posto, davanti ai portacolori Jaguar, Mitch Evans e James Calado. Il compagno di squadra di Rowland nel team Nissan e.dams, Sebastien Buemi, ha tagliato il traguardo in ottava posizione, precedendo la NIO 333 di Oliver Turvey e la Porsche di Lotterer.

Jean-Eric Vergne, due volte campione di Formula E che ha conquistato entrambi i titoli proprio a New York, non è andato oltre il 18esimo posto e deve ancora conquistare un punto nella serie virtuale. La vittoria di Vandoorne porta la Mercedes a superare la Mahindra e la Casa tedesca balza al comando della classifica costruttori.

Kevin Siggy ha continuato a dominare la Challenge Grid – la gara dei piloti simulatori – dominando per la terza volta dal semaforo alla bandiera a scacchi ed incrementando il suo vantaggio in classifica. I suoi rivali Petar Brljak e Lucas Mueller sono incappati in un incidente al primo giro che li ha costretti a finire in fondo allo schieramento. Hanno rimontato fino alla decima ed 11esima posizione rispettivamente.

Il pilota simulatore tedesco Jan von der Heyde ha conquistato la seconda posizione davanti ai piloti Porsche Esports Joshua Roger e Cem Bolukbasi.

Gli ultimi due round della Formula E Race At Home Challenge si terrà il prossimo weekend e sarà disponibile alla visione su Motorsport.tv.

condivisioni
commenti
Leclerc scatenato: domani esordirà nel World Rallycross virtuale
Articolo precedente

Leclerc scatenato: domani esordirà nel World Rallycross virtuale

Prossimo Articolo

"The last dance" per Jorge Lorenzo in MotoGP?

"The last dance" per Jorge Lorenzo in MotoGP?
Carica commenti