Formula 1 MotoGP
28 mar
Prove Libere 1 in
22 giorni
G
GP di Doha
02 apr
Prossimo evento tra
29 giorni
WRC
26 feb
Evento concluso
22 feb
Prossimo evento tra
49 giorni
Formula E
10 apr
Prossimo evento tra
37 giorni
WEC
G
Sebring
17 mar
Cancellato
02 apr
Prossimo evento tra
29 giorni

Solberg e Lukyanuk Campioni ERC 2020. Canarie a Fourmaux

Il francese della M-Sport trionfa nell'ultima gara dell'anno battendo Bonato ed Ares, ma la grande festa spetta al russo della Saintéloc che conquista la seconda corona europea in carriera, mentre il figlio d'arte è il migliore dei piloti Junior. Torn Re dell'ERC3, Erdi Jr fa il tris in ERC2, Abarth Rally Cup a Mabellini.

Solberg e Lukyanuk Campioni ERC 2020. Canarie a Fourmaux

Adrien Fourmaux ha centrato la sua prima vittoria nel FIA European Rally Championship al debutto al Rally Islas Canarias portandosi a casa anche il successo in ERC1 Junior.

Il pilota del M-Sport Ford World Rally Team, affiancato da Renaud Jamoul sulla Fiesta R5 MkII gommata Michelin, si è portato al comando della gara a metà della Tappa 2 ed ha preceduto al traguardo Yoann Bonato su Citroën C3 R5 ed Iván Ares su Hyundai i20 R5.

Grazie al quarto posto assoluto, Oliver Solberg è Campione 2020 in Classe ERC1 Junior.

Alle spalle dello svedese si piazzano José Suárez ed Andreas Mikkelsen, mentre ad Alexey Lukyanuk basta il settimo posto per laurearsi Campione ERC per la seconda volta in tre anni.

Il portacolori del Saintéloc Junior Team sulla sua Citroën C3 R5 ha ritrovato il fido navigatore Alexey Arnautov, dopo che per quattro gare ha collaborato con Dmitry Emereev. Nonostante una gara durissima che lo ha visto sbagliare più volte la scelta di gomme Pirelli, il russo non ha commesso altri errori e al traguardo può festeggiare.

"Prima si è lavorato tanto, ora è storia - dice Lukyanuk - Ovviamente è stata una stagione lunga e durissima per le cose che stanno accadendo nel mondo, ma sono davvero contento di aver concluso con successo anche questo rally e l'annata. In generale sono contento di come sono andato, non tanto oggi, ma in tutto l'anno sono comunque stato forte e costante. Siamo anche riusciti a migliorare, cosa non semplice quando hai poche risorse. In futuro sarà ancor più dura, quindi vedremo di adeguarci. Sono Campione grazie al supporto di Citroën, Total, Saintéloc e Pirelli. Per la Citroën è anche il primo titolo nel FIA ERC con la vettura Rally2, mentre per Pirelli è un risultato importante essere al top. Ci sono anche tanti altri sponsor e collaboratori personali che debbo ringraziare, visto che non è stato facile correre in questo periodo. E poi grazie anche ai fan e alle nostre famiglie".

Munster combatte, ma l'ERC1 Junior va a Solberg

Nonostante il successo di Fourmaux in categoria, il titolo ERC1 Junior 2020 va a Solberg, che affiancato da Aaron Johnston si porta a casa i €100.000 di premio da utilizzare in due rally dell'ERC nel 2021.

Il figlio di Petter Solberg aveva cominciato la gara dovendo rincorrere Grégoire Munster, il quale però ha forato subito nella PS1 scivolando indietro, per poi crollare avendo montato gomme da asciutto su un fondo bagnato.

"E' incredibile terminare dietro a Lukyanuk a livello assoluto, non è stata una stagione semplice - ha detto lo svedese sceso dalla sua Volkswagen - L'obiettivo era fare esperienza su asfalto e ci siamo riusciti, ma vincere il titolo è fantastico perché è stata lotta dura in tutte le gare. Oltretutto, riuscirci a 19 anni senza nemmeno aver mai corso su asfalto è incredibile. Ora abbiamo un programma per il 2021 e utilizzeremo i soldi per affrontarlo".

Munster, pilota Hyundai Junior, alla fine si classifica secondo con la i20 R5 della BMA Autosport, seguito da Efrén Llarena (Rallye Team Spain), che come il lussemburghese ha perso terreno in avvio di gara ritrovandosi al termine settimo in Classe.

Al traguardo, Solberg è secondo e Callum Devine (Motorsport Ireland Rally Academy) terzo, poi troviamo Miko Marczyk (ORLEN Team), Simone Tempestini e Munster, che nel finale si è anche portato a casa 6 PS. Erik Cais (Yacco ACCR Team - Ford Fiesta) è ripartito dopo l'incidente della Tappa 1 è conclude ottavo.

Poker per il tre volte Campione Érdi Jr in ERC2, Poloński vince in Abarth Rally Cup

A Tibor Érdi Jr non serviva per forza vincere il rally per essere Campione in FIA ERC2, ma l'ungherese ha centrato il poker di successi aggiudicandosi il terzo titolo di categoria in carriera.

Dariusz Poloński era primo dopo la Tappa 1, ma oggi ha avuto problemi allo sterzo della sua Abarth 124 Rally dopo aver sbattuto e nel pomeriggio anche qualche guaio tecnico che gli ha fatto perdere terreno.

Érdi Jr alla fine ha 9"1 di vantaggio sul polacco, mentre il podio viene completato da Andrea Mabellini, che nonostante le noie ai freni completa la gara ed è Campione in Abarth Rally Cup.

"Siamo felici perché non è stato semplice - ha detto Érdi Jr, affiancato da Zoltán Csökö - Abbiamo sempre cercato di dare il massimo provando ad arrivare alla fine. Per tutto l'anno le prestazioni sono state ottime e vincere quattro gare ci soddisfa a pieno”.

Dmitry Feofanov era terzo, ma nella PS15 è andato a sbattere. Fuori anche Zelindo Melegari nella Tappa 1 con la sua Alpine A110 RGT.

Bassas vince in ERC3/ERC3 Junior col brivido finale, poi viene escluso

In ERC3/ERC Junior-Pirelli, Pep Bassas ha praticamente dominato fino a raggiungere i 4' di vantaggio sui rivali, ma nella PS11 una escursione fuori strada ha danneggiato la sua Peugeot 208 Rally4.

Questo ha portato problemi di surriscaldamento che per poco non lo costringevano alla resta, ma con grande calma è invece riuscito a raggiungere il servizio presso l'Estadio de Gran Canaria dopo il traguardo finale.

Qui però è stato riscontrato un aiuto esterno e quindi si è visto escludere, con successo che passa a Ken Torn e Kauri Pannas sulla Ford Fiesta Rally 4 dell'Estonian Autosport Junior Team.

Il Rallye Team Spain si consola coi punti che significano essere Campione ERC fra le squadre.

Grazie al secondo posto in gara, Torn centra un altro podio diventando il Campione delle categorie ERC3/ERC3 Junior.

Terzo posto ERC3 per il debuttante Jorge Cagiao su Renault Clio RSR Rally5, seguito da Sergio Fuentes, Chris Ingram, Charles Munster, Ola Jr Floene, Amaury Molle, Ekaterina Stratieva e Łukasz Lewandowski fra i concorrenti ERC3.

In ERC3 Junior, Charles Munster è terzo dietro a Bassas e Torn, con Nore e Molle in Top5 nonostante fossero stati attardati da problemi tecnici. Sindre Furuseth era secondo, ma nella PS11 è finito KO. Pedro Almeida non è invece ripartito per i troppi danni alla sua Peugeot 208 Rally4 dopo il fuori strada della Tappa 1. Fuori pure Adrienn Vogel nella PS15 per un guasto elettrico.

Prima vittoria ERC per Fourmaux

Adrien Fourmaux aveva cominciato la Tappa 2 con 7"5 da recuperare al leader Iván Ares, che però ha perso subito 10" nei confronti di Yoann Bonato nella PS10 scivolando terzo assoluto ad 1"2 dal francese e con 0"4 su Solans. Quest'ultimo ha però forato due volte nella PS11 e quindi si è dovuto ritirare non avendo abbastanza ruote di scorta, avendo anche guidato nella sezione di collegamento con una gomma a terra.

Fourmaux si è quindi ritrovato con 30" di vantaggio sugli inseguitori dopo la PS12 e alla fine ha pensato solamente a gestire il vantaggio su Bonato ed Ares, al secondo podio nell'ERC pur attardato da un danno alla sospensione. In Top5 ci sono anche Solberg e José Suárez, seguii da Andreas Mikkelsen e Lukyanuk.

Mikkelsen , reduce dal successo al Rally Hungary, era uno dei favoriti, ma ha sbagliato gomme fin dalla Tappa 1 sprofondando in classifica.

Punti per Devine, Marczyk, Luis Monzón, Craig Breen, Surhayen Pernía, Marijan Griebel, Simone Tempestini ed Enrique Cruz.

A mani vuote ci sono Niki Mayr-Melnhof (problema alla frizione nella Tappa 1), Yeray Lemes, Munster, Josh McErlean e Llarena. Fuori nella PS11 Albert von Thurn und Taxis.

FIA ERC - Rally Islas Canarias: Classifica Finale

condivisioni
commenti
ERC: Ares al comando nella Tappa 1 delle Canarie, indietro i big

Articolo precedente

ERC: Ares al comando nella Tappa 1 delle Canarie, indietro i big

Prossimo Articolo

Oliver Solberg è già Campione ERC: "Correvo solo per imparare"

Oliver Solberg è già Campione ERC: "Correvo solo per imparare"
Carica commenti