René Rast conquista anche Gara 2 al Red Bull Ring e si rilancia in campionato

condivisioni
commenti
René Rast conquista anche Gara 2 al Red Bull Ring e si rilancia in campionato
Marco Di Marco
Di: Marco Di Marco
23 set 2018, 12:45

Il pilota dell'Audi conquista il quarto successo consecutivo e si porta a 30 punti di distacco da Di Resta quando alla fine della stagione manca un solo round. Muller e Paffett completano il podio.

Robin Frijns, Audi Sport Team Abt Sportsline, Audi RS5 DTM
Timo Glock, BMW Team RMG, BMW M4 DTM
Daniel Juncadella, Mercedes-AMG Team HWA, Mercedes-AMG C63 DTM
Lucas Auer, Mercedes-AMG Team HWA, Mercedes-AMG C63 DTM
Timo Glock, BMW Team RMG, BMW M4 DTM
Mike Rockenfeller, Audi Sport Team Phoenix, Audi RS 5 DTM
Loic Duval, Audi Sport Team Phoenix, Audi RS 5 DTM
Gary Paffett, Mercedes-AMG Team HWA, Mercedes-AMG C63 DTM
René Rast, Audi Sport Team Rosberg, Audi RS 5 DTM
Mike Rockenfeller, Audi Sport Team Phoenix, Audi RS 5 DTM
Gary Paffett, Mercedes-AMG Team HWA, Mercedes-AMG C63 DTM
Edoardo Mortara, Mercedes-AMG Team HWA, Mercedes-AMG C63 DTM

Dopo i due successi centrati in occasione dello scorso appuntamento del Nurburgring, René Rast è riuscito a ripetersi anche sul tracciato del Red Bull Ring conquistando la vittoria in entrambe le gare del weekend e restando ancora in lizza per la conquista del titolo quando al termine della stagione manca solo il round conclusivo di Hockenheim.

Rast ha potuto contare su Nico Muller quale prezioso alleato per il successo odierno, ma ha voluto fortemente questa vittoria già dalla partenza quando, dopo essere scattato dalla casella numero otto, è riuscito a risalire subito in quarta piazza.

Il campione in carica del DTM si è messo in scia a Paul Di Resta, senza mai tentare l’attacco al britannico, ed ha lasciato che Muller ed il poleman Gary Paffett si sfidassero per il comando delle operazioni.

Il pilota della Mercedes, protagonista di un ottimo avvio, ha perso la prima posizione al secondo giro, ma poco dopo ha restituito il sorpasso a Muller ed è tornato in testa alla gara.

I piloti di vertice hanno optato per effettuare la sosta a metà gara. Muller e Paffett sono entrati ai box allo stesso giro, a differenza di Rast rientrato qualche tornata prima.

La strategia del pilota Audi si è rivelata vincente. Rast, infatti, è riuscito dapprima ad avere la meglio su Di Resta, tornato sul tracciato con gomme fredde ed impossibilitato a difendersi, e successivamente su un Paffett protagonista di un pit lento.

Salito in seconda posizione, Rast si è messo in scia a Muller ed il compagno di marca non ha opposto resistenza quando ha visto l’Audi #33 infilarsi all’interno per prendere la prima posizione.

Rast e Muller hanno così pensato a portare le proprie vetture al traguardo regalando all’Audi una grande doppietta che cancella le polemiche per il successo di ieri dovuto alla penalità di Juncadella, mentre Paffett ha estratto il massimo dalla propria Mercedes ed ha conquistato con i denti il terzo gradino del podio.

Di Resta ha chiuso alle spalle dell’inglese ma dopo il pit non ha mostrato un passo gara tale da tenere alle spalle il compagno di marca ed ha badato a portare a casa i punti necessari per restare in testa alla classifica piloti.

Ottima Gara 2 per Joel Eriksson. Il rookie svedese ha riscattato la pessima corsa del sabato attuando una strategia corretta e diventando il pilota BMW meglio piazzato.

Alle sue spalle Pascal Wehrlein ha preceduto Timo Glock, con quest’ultimo protagonista di una lotta intensa con Juncadella conclusa con un lungo in ghiaia dello spagnolo, mentre Rockenfeller, Eng e Mortara, arretrato in griglia per una penalità rimediata dopo le qualifiche, hanno completato la top ten.

La classifica di campionato vede Di Resta al comando con 229 punti seguito a quattro lunghezze di distanza da Paffett, mentre Rast continua ad occupare la terza piazza a quota 199.

Tra i team, la Mercedes, che a fine anno abbandonerà la serie, ha avuto la certezza matematica della conquista del titolo.

Cla   # Pilota Auto Giri Tempo Gap Distacco Pits Punti
1   33 Germany René Rast  Audi RS5 DTM 40 57'45.704     1 25
2   51 Switzerland Nico Müller  Audi RS5 DTM 40 57'46.125 0.421 0.421 1 18
3   2 United Kingdom Gary Paffett  Mercedes-AMG C63 DTM 40 57'50.404 4.700 4.279 1 15
4   3 United Kingdom Paul di Resta  Mercedes-AMG C63 DTM 40 57'52.667 6.963 2.263 1 12
5   47 Sweden Joel Eriksson  BMW M4 DTM 40 57'56.593 10.889 3.926 1 10
6   94 Germany Pascal Wehrlein  Mercedes-AMG C63 DTM 40 58'00.413 14.709 3.820 1 8
7   16 Germany Timo Glock  BMW M4 DTM 40 58'01.396 15.692 0.983 1 6
8   99 Germany Mike Rockenfeller  Audi RS5 DTM 40 58'05.897 20.193 4.501 1 4
9   25 Austria Philipp Eng  BMW M4 DTM 40 58'10.534 24.830 4.637 1 2
10   48 Italy Edoardo Mortara  Mercedes-AMG C63 DTM 40 58'11.389 25.685 0.855 1 1
11   23 Spain Daniel Juncadella  Mercedes-AMG C63 DTM 40 58'12.018 26.314 0.629 1  
12   53 United Kingdom Jamie Green  Audi RS5 DTM 40 58'12.351 26.647 0.333 1  
13   4 Netherlands Robin Frijns  Audi RS5 DTM 40 58'22.545 36.841 10.194 1  
14   11 Germany Marco Wittmann  BMW M4 DTM 40 58'23.363 37.659 0.818 1  
15   7 Canada Bruno Spengler  BMW M4 DTM 40 58'23.717 38.013 0.354 1  
16   28 France Loïc Duval  Audi RS5 DTM 40 58'24.040 38.336 0.323 1  
17   17 France Sébastien Ogier  Mercedes-AMG C63 DTM 39 58'07.388 1 Lap 1 Lap 2
Prossimo articolo DTM
Gary Paffett piazza la zampata e si prende la pole per Gara 2 al Red Bull Ring

Articolo precedente

Gary Paffett piazza la zampata e si prende la pole per Gara 2 al Red Bull Ring

Prossimo Articolo

Fotogallery: ecco le splendide grid girl di Aragon e del Red Bull Ring

Fotogallery: ecco le splendide grid girl di Aragon e del Red Bull Ring
Carica commenti

Su questo articolo

Serie DTM
Evento Spielberg
Piloti René Rast
Autore Marco Di Marco
Tipo di articolo Gara