Uboldi vince a Monza, Bellarosa campione sub judice

Uboldi vince a Monza, Bellarosa campione sub judice

Sul verdetto finale peserà l'esito dei reclami presentati a Vallelunga

A Monza si è disputato l’ultimo appuntamento in pista del Campionato Italiano Prototipi. La nona prova stagionale della serie ACI Csai ha visto il trionfare il lariano Davide Uboldi, campione in carica al volante della Norma M20 BMW con la quale ha vinto la sua sesta gara dell’anno. Uboldi è emerso da una gara double face, ed al termine di un fine settimana dove non è stato il più veloce in pista. Ha faticato nelle prove libere, fermato da un problema al propulsore, e nelle qualifiche ha lottato con problemi d’assetto che gli hanno impedito di andare oltre il secondo tempo. La gara, poi, non lo vedeva scattare bene al via, bensì rischiare alla prima staccata di restar coinvolto nei contatti innescati da Silvio Alberti che tamponava Marco Jacoboni. Dalla carambola, ad aver la peggio era Marika Diana e lo stesso Alberti, che si fermavano mentre Uboldi passava indenne sull’erba ma al terzo posto. Al quarto giro entrava in pista la Safety Car, per un principio d’incendio sulla Osella PA 21 Evo di Manfrè causato dalla rottura del motore. Alla ripartenza il più rapido a portarsi avanti è nuovamente Bellarosa, ma Uboldi lo superava alla prima Variante involandosi verso il traguardo. Alle sue spalle si piazzava secondo un Ivan Bellarosa decisamente veloce, il più veloce nel weekend: pole position e giro veloce (in 1’50”371) in gara fanno parte del suo bottino al termine della tre giorni monzese. Il bresciano della Wolf GB08 avrebbe potuto anche vincere, se non avesse perso il vantaggio acquisto con l’intervento della Safety Car, al quarto giro quando era al comando con 14”160 su Uboldi; nella seconda porzione della competizione, Bellarosa si portava al comando per qualche centinaio di metri per poi essere superato da Uboldi alla fine del rettifilo principale. L’esito della competizione confermava Bellarosa al primo posto della classifica assoluta di campionato, ma è tutto sub iudice in attesa dei pronunciamenti in seguito ai reclami tecnici che entrambi i piloti si sono reciprocamente fatti anche in questa occasione. Esce invece non soddisfatto da Monza Marco Jacoboni, a cui il terzo posto finale va decisamente stretto in virtù delle prestazioni che ha esibito in pista, autore di un poderoso recupero dalle retrovie, dove è scivolato in seguito al contatto dopo il via. Nella seconda parte di gara, il bolognese ha superato sette concorrenti arrivando ad insidiare la seconda piazza a Bellarosa nel finale, quando il bresciano ha alzato il ritmo per l’aumentare delle temperature del liquido di raffreddamento. Quarto assoluto si è classificato l’emiliano Walter Margelli, centrando il secondo posto di Classe CN2 con la Lucchini P2 07 Honda, rallentato da un problema di freni, riuscendo comunque a tener testa a Claudio Francisci ancora una volta tra i migliori al volante della Lucchini Star Cars, quinto assoluto e terzo di CN4. Sesto al traguardo di Monza è arrivato Alberto Bassi, terzo di Classe CN2 con la Wolf GB08. CIP, Monza, 3/10/2010 Classifica finale (primi dieci) 1. Uboldi (Norma M20 BMW) 18 giri in 35’54”973 2. Bellarosa (Wolf GB 08) a 0”752 3. Jacoboni (Luchini FLL07 AR) a 1”841 4. Margelli (Lucchini 07 AR) a 16”943 5. Francisci (Lucchini) a 21”586 6. Bassi (Wolf GB08) a 23”946 7. Vita (Lucchini 07 AR) a 47”818 8. Randaccio (Lucchini) a 48”586 9. Del Castello (Lucchini AR 3.0) a 55”785 10. Beltratti (Osella PA 21 Honda) a 56”069 Classifica Campionato Italiano Prototipi sub iudice dopo la 9^ gara – Assoluta: 1. Bellarosa punti 122; 2. Uboldi 117; 3. Jacoboni 63; 4. Ghiotto 52; 5. Visconti 38.
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati CIP
Piloti Ivan Bellarosa , Davide Uboldi
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag dall'estero