Giugliano: "Il terzo posto è una bella soddisfazione"

Il ducatista scatterà dalla prima fila, mentre il compagno Davies ha pagato un problema al cambio

Giugliano: "Il terzo posto è una bella soddisfazione"

Una buona Superpole e la terza posizione finale, per Davide Giugliano e l’Aruba.it Racing – Ducati Superbike Team al Misano World Circuit; Chaz Davies e Michele Pirro si qualificano decimo e undicesimo rispettivamente per le gare di domani.

Nel terzo turno di prove cronometrate di questa mattina, sia Davies che Giugliano sono riusciti a migliorare i loro tempi di ieri, lavorando anche per raffinare il set up delle loro Panigale in vista della Superpole e delle due gare di domani. Giugliano sta soffrendo dopo la brutta caduta di ieri, in cui ha subito delle gravi contusioni sia all’anca che al gluteo destro. I tempi più veloci ottenuti dai due piloti (1'35"435 per Davies e 1'35"486 per Giugliano) hanno loro assicurato l’accesso alla Superpole 2 di oggi pomeriggio, Davies in sesta posizione, Giugliano ottavo. Michele Pirro, partecipando alla sua prima sessione del weekend, ha trovato quasi subito un buon set-up di base che gli ha permesso di abbassare i suoi tempi in modo significativo e di far registrare un miglior crono di 1'35"439, che lo ha piazzato settimo, posizionato fra i suoi due compagni di squadra.

Superpole 2: tutti e tre i piloti Aruba Ducati hanno completato una prima uscita con la gomma da gara, prima di rientrare in pista con la soluzione da qualifica. Nonostante le sue limitazioni fisiche, Giugliano è riuscito a sfruttare la gomma da qualifica, facendo registrare un giro sufficientemente veloce in 1'34"442 ed assicurarsi quindi una posizione in prima fila, terzo, per le due gare di domani. Purtroppo un problema tecnico che si è evidenziato durante la sessione ha impedito a Davies di completare un giro veloce con la qualifica ed il gallese si è qualificato in undicesima posizione, con un tempo di 1'35"473 ottenuto con gomma da gara. Michele, che ha utilizzato per la prima volta la gomma morbida da qualifica, ha percorso due giri con quella gomma, il più veloce dei quali lo ha posizionato decimo; si schiererà quindi dalla quarta fila, insieme a Davies, al via delle due gare di domani.

Davide Giugliano: "Ci siamo presi una bella soddisfazione chiudendo al terzo posto. Partire davanti agevolerà un po’ la prima fase della gara, anche perché qui siamo tutti molto vicini. Oggi mi sento fisicamente peggio di ieri e faccio onestamente molta fatica a guidare la mia moto, soprattutto nei cambi di direzione. Di conseguenza le gare non saranno per niente facili. Continueremo a lavorare anche stasera e sono convinto che, anche con l’aiuto di Gigi Dall’Igna, riusciremo a prepararci al meglio per domani. Un’altra cosa importante che mi aiuterà molto, sarà il calore ed il sostegno di tutti i miei tifosi".

Michele Pirro: "Innanzitutto ringrazio il team per avermi dato questa opportunità. Ovviamente non è facile saltare da una moto all’altra, con gomme diverse, ma penso che durante le prove abbiamo lavorato bene, facendo registrare dei tempi interessanti. Non c’è un grosso gap fra me ed i piloti più veloci e questo è importante. Per quanto riguarda la Superpole, era la prima volta che usavo la gomma da qualifica, quindi anche se posso dire di avere un buon potenziale, oggi non ero ancora in grado di sfruttare quella gomma. Spero comunque di poter fare una buona partenza domani e di poter concludere due belle gare".

Chaz Davies: "Purtroppo abbiamo avuto un problema con il sensore del cambio proprio durante l’uscita con gomma da qualifica in Superpole e ovviamente non c’è stato il tempo per sistemare le cose durante una sessione così breve. E’ un peccato, anche perché l’anteriore della moto sembrava migliorato in quest’ultima sessione. Avremo da fare domani. Devo ovviamente puntare a fare un’ottima partenza in gara, posizionandomi bene nel corso dei primi giri per vedere se riesco poi a recuperare, ma ovviamente non sarà facile partendo dalla quarta fila".

condivisioni
commenti
Biaggi: "Sapevo che la Superpole sarebbe stata dura"

Articolo precedente

Biaggi: "Sapevo che la Superpole sarebbe stata dura"

Prossimo Articolo

Badovini: "Abbiamo trovato il bandolo della matassa"

Badovini: "Abbiamo trovato il bandolo della matassa"
Carica commenti
SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio? Prime

SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio?

La stagione 2021 del mondiale Superbike sta regalando una lotta iridata serratissima e senza sconti. Tuttavia, è difficile fare calcoli a causa di un calendario ancora incerto e con l'ultimo round ancora non confermato a due mesi dal termine del campionato. Con uno scenario così aperto, quanti sono dunque i punti in palio?

WSBK
16 set 2021
Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits? Prime

Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits?

La tripletta di Magny-Cours diventa una doppietta per Toprak Razgatlioglu, privato della vittoria in Superpole Race per aver superato i limiti della pista all’ultimo giro. Il caso Yamaha-Kawasaki riapre la questione dei track limits, considerati ormai un’esasperazione che condiziona fin troppo gli esiti delle gare.

WSBK
7 set 2021
Ducati brilla per incostanza, i piloti lamentano scarso sviluppo Prime

Ducati brilla per incostanza, i piloti lamentano scarso sviluppo

Al termine del round di Assen, i volti di Redding e Rinaldi sono tutt’altro che distesi. L’incostanza è il comune denominatore di una stagione che prende una piega sempre più ‘nipponica’, e i due portacolori ufficiali chiedono un maggiore sviluppo se vogliono continuare a lottare per il titolo.

WSBK
4 ago 2021
Locatelli e l’ombra Gerloff, ma Assen cambia le gerarchie Yamaha? Prime

Locatelli e l’ombra Gerloff, ma Assen cambia le gerarchie Yamaha?

Garrett Gerloff è da sempre considerato la promessa del mondiale Superbike, tanto da ricevere le attenzioni della MotoGP e aver oscurato il pilota ufficiale Yamaha Superbike Andrea Locatelli. Ma il disastro di Assen cambia le gerarchie a Iwata?

WSBK
27 lug 2021
Ana Carrasco: "Essere donna non conta, vincere è difficile per tutti" Prime

Ana Carrasco: "Essere donna non conta, vincere è difficile per tutti"

In questo nuovo appuntamento con Il Rosa dei Motori, Lorenza D'Adderio intervista Ana Carrasco. La campionessa del Mondiale SSP300 del 2018 si racconta, evidenziando quanto l'ottimismo e l'entusiasmo siano ingredienti fondamentali per chi, come lei, ha dovuto recuperare le forze dopo un tremendo infortunio. Una motociclista temeraria e di talento, che non è indifferente a un altro grande campione come Jonathan Rea...

WSBK
22 lug 2021
BMW sorprende a Donington: fuoco di paglia o rinascita? Prime

BMW sorprende a Donington: fuoco di paglia o rinascita?

Tom Sykes e Michael van der Mark difficilmente dimenticheranno il round di Donington, grazie ai podi conquistati e alla solidità mostrata durante tutto il weekend. BMW convince e non vuole che questi risultati siano una tantum. L’obiettivo in Olanda è dimostrare di essere cresciuti davvero e di poter dire la propria, dando prova del fatto che Donington è stato solo il punto di partenza di una rinascita.

WSBK
9 lug 2021
Profondo Rosso Redding: Donington segna l’addio al mondiale? Prime

Profondo Rosso Redding: Donington segna l’addio al mondiale?

Scott Redding mette in archivio il round di Donington, il peggiore della sua stagione fino ad ora. Due zeri e neanche un podio sono il bilancio di un weekend che potrebbe segnare la fine della lotta iridata. "Difficile ma non impossibile", dice Redding. Ma da Assen serve la svolta.

WSBK
6 lug 2021
Mara Soto: "Essere meccanico di Rea, l'occasione della vita" Prime

Mara Soto: "Essere meccanico di Rea, l'occasione della vita"

In questa puntata de "Il Rosa dei Motori", Lorenza D'Adderio intervista Mara Soto, meccanico Kawasaki nel team impegnato nel mondiale Superbike. Un viaggio attraverso i ricordi, gli obiettivi di una giovane ragazza che realizza il sogno di lavorare al fianco di un grande campione come Jonathan Rea.

WSBK
1 lug 2021