Kyalami pronta a rientrare nel calendario del Mondiale Superbike nel 2019

condivisioni
commenti
Kyalami pronta a rientrare nel calendario del Mondiale Superbike nel 2019
Di: Mark Bremer
Co-autore: Sebastian Fränzschky
10 ott 2018, 09:37

Il circuito sudafricano di Kyalami si appresta a tornare nel calendario del Mondiale Superbike nella prossima stagione, dopo un'assenza di quasi un decennio.

La pista di 4.261 metri, situata alla periferia di Johannesburg, ha ospitato la SBK per l'ultima volta nel 2010, quando le due gare sono state vinte rispettivamente da Michel Fabrizio e da Leon Haslam.

Il direttore esecutivo della SBK, Daniel Carrera, ha anticipato che Kyalami dovrebbe tornare in calendario nel 2019, con un slot che probabilmente sarà a metà estate.

"L'evento di Kyalami faceva parte del calendario SBK in passato e con risultati eccellenti" ha detto Carrera a Motorsport.com.

"Al giorno d'oggi, la SBK ha buoni risultati sia dal punto di vista televisivo che di copertuna mediatica nel paese, il che dimostra che i fan del motociclismo sono desiderosi di ricevere un grande evento internazionale".

Oltre all'aggiunta di Kyalami, è previsto anche il ritorno a Jerez de la Frontera, dopo un anno di assenza.

La pista spagnola prenderà il posto di Donington Park alla fine di maggio, con la tappa britannica che invece dovrebbe essere spostata più avanti nel corso dell'anno, con l'intento di garantire condizioni climatiche migliori.

Donington dovrebbe continuare ad essere la sede del round britannico, dopo che recentemente è stato riferito che il tracciato nordirlandese di Lake Torrent, che aveva firmato un contratto per ospitare la SBK, non sarà pronto in tempo per la gara del 2019.

Questo significa anche che non ci sarà più spazio in calendario per Brno, tappa tornata quest'anno per sostituire il Lausitzring, dopo un'assenza che durava dal 2012.

Carrera inoltre ha spiegato che non ci sono piani immediati per riportare la SBK in Germania, mentre un ritorno a Monza, che manca in calendario dal 2013, non è nemmeno stato preso in considerazione visto che la pista non è omologata per ospitare gare di moto di alto livello.

Start

Start

Photo by: Alessio Morgese

Prossimo articolo WSBK
Kawasaki: dopo aver vinto il titolo, Rea va in in Argentina per battere i suoi record in SBK

Articolo precedente

Kawasaki: dopo aver vinto il titolo, Rea va in in Argentina per battere i suoi record in SBK

Prossimo Articolo

Nicky Hayden, condannato a 1 anno l'automobilista che lo ha investito nel 2017

Nicky Hayden, condannato a 1 anno l'automobilista che lo ha investito nel 2017
Carica commenti

Su questo articolo

Serie WSBK
Autore Mark Bremer
Tipo di articolo Ultime notizie