WSBK
28 feb
-
01 mar
Evento concluso
G
Losail
13 mar
-
15 mar
Evento concluso
G
Assen
17 apr
-
19 apr
Prossimo evento tra
28 giorni
G
Imola
08 mag
-
10 mag
Prossimo evento tra
49 giorni
G
Aragon
22 mag
-
24 mag
Prossimo evento tra
63 giorni
G
Misano
12 giu
-
14 giu
Prossimo evento tra
84 giorni
G
Donington Park
03 lug
-
05 lug
Prossimo evento tra
105 giorni
G
Oschersleben
31 lug
-
02 ago
Prossimo evento tra
133 giorni
G
Algarve
04 set
-
06 set
Prossimo evento tra
168 giorni
G
Barcelona
18 set
-
20 set
Prossimo evento tra
182 giorni
G
Magny-Cours
02 ott
-
04 ott
Prossimo evento tra
196 giorni
G
Villicum
09 ott
-
11 ott
Prossimo evento tra
203 giorni
23 ott
-
25 ott
Prossimo evento tra
217 giorni

Nicky Hayden, condannato a 1 anno l'automobilista che lo ha investito nel 2017

condivisioni
commenti
Nicky Hayden, condannato a 1 anno l'automobilista che lo ha investito nel 2017
Di:
10 ott 2018, 13:50

Il 31enne di Morciano che nel maggio del 2017 investì Nicky Hayden è stato condannato per omicidio stradale. La pena è stata sospesa. La famiglia del pilota non era presente al processo.

L'automobilista che il 17 maggio 2017 investì Nicky Hayden - poi morto 5 giorni più tardi all'Ospedale Bufalini di Cesena a causa delle gravissime ferite riportate - è stato condannato a un anno di reclusione con sospensione della pena, oltre al pagamento delle spese processiali e al ritiro della patente. Il gip Vinicio Canatarini, nella sua sentenza, ha abbassato la pena del giovane per omicidio stradale, riservandosi 90 giorni per le motivazioni.

Il pm Paolo Gengarelli aveva chiesto 1 anno e 2 mesi di reclusione con il riconoscimento di tutte le attenuanti dopo la perizia che ha indicato in 70 km/h la velocità a cui procedeva il giovane di Morciano in un tratto di strada in cui il limite era di 50 km/h.

Secondo il perito del pubblico ministero, se l'auto del 31enne avesse rispettato i 50 km/h nel tratto dell'incidente, "sia reagendo e frenando, sia continuando a velocità costante, l'incidente sarebbe stato interamente evitato".

Nella perizia fatta dagli avvocati del 31enne venne invece appurato come Hayden non avesse rispettato lo stop di via Ca' Raffaelli - via che costeggia l'autodromo di Misano Adriatico dedicato a Marco Simoncelli - e procedesse a una velocità di 20 km/h, probabilmente con le cuffie alle orecchie per ascoltare la musica.

Stando a queste ricostruzioni, ci sarebbe un concorso di colpa, con il 30% di responsabilità da parte dell'automobilista nel sinistro mortale. La famiglia di Nicky Hayden non era presente al processo penale, ma ricordiamo che qualche mese fa aveva avanzato una richiesta di risarcimento pari a 6 milioni di euro per la morte di Nicky.

Prossimo Articolo
Kyalami pronta a rientrare nel calendario del Mondiale Superbike nel 2019

Articolo precedente

Kyalami pronta a rientrare nel calendario del Mondiale Superbike nel 2019

Prossimo Articolo

Superbike 2018: ecco gli orari TV per seguire il round argentino di El-Villicum

Superbike 2018: ecco gli orari TV per seguire il round argentino di El-Villicum
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie WSBK
Piloti Nicky Hayden Acquista adesso
Team Honda World Superbike Team
Autore Giacomo Rauli