WRC | Safari Rally, PS13: Rovanpera allunga. Neuville KO

Ogier vince l'ultima speciale della giornata al Safari mentre Rovanpera allunga ancora su Evans. Neuville si ferma: prima guai al motore, poi finisce contro un albero. Katsuta torna terzo.

WRC | Safari Rally, PS13: Rovanpera allunga. Neuville KO
Carica lettore audio

Sébastien Ogier inanella l'ennesima prestazione leggendaria della sua carriera vincendo in modo eccellente la Prova Speciale 13, la Sleeping Warrior 2 di 31,04 chilometri, dando una lezione di guida a tutti gli altri tra fango, acqua, acquaplaning e pochissimo grip.

Ogier ha vinto la prova precedendo i tre compagno di squadra, con Kalle Rovanpera secondo a 3"4, Takamoto Katsuta terzo a 10"6 ed Elfyn Evans a 16"6.

Questo risultato ha aiutato Rovanpera ad aumentare ulteriormente il suo margine su Elfyn Evans, primo e unico rivale per la vittoria finale di questo sesto evento del Mondiale Rally 2022. Tra i due ora ci sono 40"4 quando mancano altre 6 prove speciali.

Cambia ancora, e probabilmente è terminata, la lotta per il terzo posto. Dopo i problemi avuti nel corso del trasferimento tra la PS12 e la PS13, Thierry Neuville si è dovuto fermare una prima volta in prova a causa dello spegnimento del motore della sua Hyundai i20 N Rally1.

Il belga, fermo in traiettoria, non è riuscito a riavviare il motore della vettura coreana per diversi minuti. Una volta ripartita la vettura è però finito contro un albero a causa della poca visibilità (probabilmente a causa di un'ondata di fango sul parabrezza arrivata dopo essere entrato in una buca in traiettoria). A quel punto non ha potuto fare altro che ritirarsi.

Sebbene Neuville abbia terminato anzitempo la sua giornata, con la penalità d'ufficio di 10 minuti inflittagli si trova comunque in quinta posizione, in ritardo di 10'59"4 rispetto a Kalle Rovanpera. Una consolazione da poco, perché con questo ritiro Neuville ha probabilmente perso l'ultima occasione per poter tenere aperto il Mondiale Piloti.

Il ritiro del belga ha anche creato i presupposti per un poker Toyota che darebbe una mazzata anche al Mondiale Costruttori. Oltre al podio, il quarto posto di Ogier andrebbe a sancire ulteriormente il dominio della Casa giapponese che, di fatto, quest'anno non ha avuto rivali sia per meriti propri, che per demeriti altrui.

Tutte le altre posizioni della classifica generale sono consolidate, con Oliver Solberg sesto davanti alla prima delle Ford Puma, quella di Craig Breen e Paul Nagle. Il gentleman driver Jourdan Serderidis è ottavo assoluto davanti a Sébastien Loeb.

Da segnalare il nono posto nella classifica generale e il primo nel WRC2 di Kajetan Kajetanowicz. Il pilota polacco, al volante di una Skoda Fabia Rally2, è l'autentico dominatore della serie, soprattutto dopo il ritiro di Sean Johnston, unico dei suoi rivali, arrivato proprio poco prima dell'ultima prova speciale.

Il terzo giorno di gara al Safari Rally 2022 termina qui. Riprenderà domattina con la Prova Speciale 14, la Oserian 1 di 17,52 chilometri, con la prima vettura che entrerà il prova alle ore 06:05 italiane.

“Concordo con quanto hanno detto i piloti che le condizioni di quest’anno sono molto peggiori di quelle dello scorso anno, anche se non esattamente come quelle dei Safari storici, più duri ma affrontati con vetture e gomme sviluppate appositamente per questa gara - ha commentato Terenzio Testoni Rally Activity Manager di Pirelli - In questo contesto sfidante e nella giornata più impegnativa dell’intera gara, l’evoluzione delle gomme soft, con struttura e disegno ottimizzati, ha confermato la sua validità, mostrandosi solide e affidabili. Il numero di episodi relativi agli pneumatici, praticamente tutti legati a tagli laterali causati dalle pietre, è inferiore allo scorso anno, quando già erano abbondantemente nei limiti di normalità di una gara del mondiale. Anche oggi abbiamo osservato una giusta scelta delle pressioni da parte dei team, più alte rispetto al solito”.

Safari Rally 2022 - Classifica dopo la PS13

Pos Pilota/navigatore Vettura Tempo/distacco Penalità
1 Rovanpera/Halttunen Toyota GR Yaris Rally1 2h52'39”7  
2 Evans/Martin Toyota GR Yaris Rally1 +40"3  
3 Katsuta/Johnston Toyota GR Yaris Rally1 +1'15"6  
4 Ogier/Vaillas Toyota GR Yaris Rally1 +2'38"3  
5 Neuville/Wydaeghe Hyundai i20 N Rally1 +10'59"3  
6 Solberg/Edmondson Hyundai i20 N Rally1 +12'19"1 +1'40"
7 Breen/Nagle Ford Puma Rally1 +18'56"1  
8 Kajetanowicz/Szczepaniak Skoda Fabia Rally2 Evo +25'45"6  
9 Serderidis/Miclotte Ford Puma Rally1 +27'34"7  
10 Loeb/Galmiche Ford Puma Rally1 +33'01"1  
condivisioni
commenti
WRC | Safari Rally, PS12: Neuville sale terzo. Rovanpera allunga
Articolo precedente

WRC | Safari Rally, PS12: Neuville sale terzo. Rovanpera allunga

Prossimo Articolo

WRC | Safari Rally: PS14 cancellata, PS15 a Rovanpera

WRC | Safari Rally: PS14 cancellata, PS15 a Rovanpera