Ogier chiude in vetta la seconda tappa in Catalogna e vede il titolo

Sébastien Ogier completa la rimonta su Daniel Sordo e chiude la seconda tappa del Rally di Catalogna davanti a tutti. Andreas Mikkelsen va K.O. dopo un errore nella PS12 e consegna nelle mani del campione in carica il titolo 2016.

Una rincorsa durata dal secondo giro della prima tappa del Rally di Catalogna e, alla penultima speciale odierna, Sébastien Ogier è riuscito a coronare il suo progetto di rimonta, superando Daniel Sordo e tornando in vetta alla classifica generale del terzultimo appuntamento del Mondiale Rally 2016.

Il campione del mondo in carica è stato inesorabile, soprattutto nel secondo giro odierno svolto questo pomeriggio, in cui ha prima dimezzato lo svantaggio da un Dani Sordo sempre più preoccupato, per poi affondare il colpo nelle due speciali successive, la PS13 e la PS14, salendo in vetta.

Nel frattempo, però, è accaduto qualcosa di ancor più importante ai fini della classifica mondiale. Nella PS12 Andreas Mikkelsen - sino a quel momento terzo nella generale del rally spagnolo - ha commesso un errore e la sua Volkswagen Polo R WRC si è capottata dopo una curva destrorsa. La vettura ha centrato il guard rail posto all'esterno della curva, si è ribaltata più volte e ha finito la propria inerzia contro un albero a bordo strada.

Fortunatamente sia Andreas Mikkelsen che il copilota Anders Jaeger sono usciti illesi dal botto, che è stato notevole. Questo errore ha spalancato le porte verso il quarto titolo mondiale consecutivo per Sébastien Ogier. Domani il pilota transalpino dovrà non dovrà fare altro che evitare la vittoria di Thierry Neuville e il miglior crono nella Power Stage. Stando alla situazione attuale, con il belga a oltre 1 minuto da Ogier, il campione in carica ha il titolo in tasca. E' solo questione di tempo e di speciali, 4, quelle che mancano alla fine dell'evento.

Praticamente conclusa anche la lotta per il gradino più basso del podio. Ritirato Andreas Mikkelsen, Thierry Neuville non ha avuto difficoltà a salire di una posizione in graduatoria e aumentare il suo vantaggio nei confronti della Hyundai del compagno di squadra Hayden Paddon. Il neozelandese non è ancora al livello di Neuville sull'asfalto, per questo motivo le sue spernze di podio si affievoliscono con il passare delle speciali.

Nonostante l'ennesima giornata piena di errori, Kris Meeke si trova al quinto posto con la Citroen DS3 WRC del team Abu Dhabi. L'irlandese ha patito una foratura e ha commesso un errore nella PS14 in cui ha perso il paraurti anteriore. L'aerodinamica della sua vettura ne ha risentito, ma è comunque riuscito a chiudere la giornata e a tornare al Parco Assistenza.

Il miglior pilota Ford è Mads Ostberg. Il norvegese è stato sino a ora molto regolare, disputando una gara senza errori. Questo gli è valso una posizione che certamente non avrebbe mai potuto ricoprire senza gli errori che hanno commesso molto piloti di vertice. Tra questi troviamo Jari-Matti Latvala che è rientrato oggi in gara grazie alla formula del Rally2. Il finnico si è rivelato molto veloce anche oggi, ma è stato vittima di una foratura che lo ha rallentato ulteriormente. Per ora Jari-Matti è rientrato nella Top 20, ma è ancora lontano dalla zona punti.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WRC
Evento Rally di Spagna
Sub-evento Tappa 2
Articolo di tipo Tappa