Punti preziosi per Ronnie Quintarelli a Sugo

Nonostante una penalità, in coppia con Matsuda ha ridotto il suo gap dalla vetta a soli sette punti

Sul tracciato di Sugo, Ronnie Quintarelli e Tsugio Matsuda hanno conquistato un prezioso sesto posto nel terzultimo round del campionato Super GT giapponese 2015. La corsa, ricca di colpi di scena, ha visto molti dei protagonisti della serie incontrare fortune avverse, ricompattando la lotta per il titolo.

L'appuntamento sul tracciato della prefettura di Sendai si è rivelato insidioso sin dalle qualifiche, nelle quali il Team Ufficiale Nismo non si è presentato in condizioni perfette in termini di messa a punto e gomme. Per massimizzare il risultato, Ronnie ha preso parte alla Q1. Tuttavia, la mancanza di grip all'anteriore ha portato lui e la scuderia a doversi accontentare del dodicesimo tempo, senza possibilità di accedere alla sessione decisiva.

Al via della corsa si è schierato Matsuda, che è riuscito a risalire fino al nono posto. Sfortunatamente, il nipponico è stato tamponato e spedito in testacoda da una vettura doppiata, ritrovandosi tredicesimo. Un successivo incidente, che ha coinvolto due Lexus, ha portato tutti a rientrare ai box in regime di safety-car, e la Nissan GT-R numero 1 ha potuto così guadagnare diverse posizioni. Entrato a sua volta in pista, Quintarelli si è così trovato settimo, guadagnando subito la sesta piazza con un attacco al limite nei confronti della vettura gemella del team Impul. Purtroppo, tale sorpasso ha portato Ronnie, che nel frattempo aveva guadagnato altre due posizioni, a subire un drive-through. Terminata la corsa in settima piazza, il duo Quintarelli-Matsuda è stato poi promosso al sesto posto grazie ad una penalità inflitta a una delle Honda. Il prossimo appuntamento per il Super GT è in programma per il 31 ottobre e l'1 novembre ad Autopolis.

"A Sugo non tutto è girato per il verso giusto. Già nel primo stint c'è stato il tamponamento a Matsuda, e poi è arrivato il drive-through per il mio sorpasso su De Oliveira. Nonostante tutto, essere riusciti a terminare la gara in sesta posizione rimane un risultato molto positivo considerando che le macchine che erano davanti a noi in campionato sono rimaste fuori dalla zona punti. Lo svantaggio dai primi è sceso da dodici a sette punti e se pensiamo a tutte le disavventure che abbiamo avuto nelle ultime gare, essere così vicini alla vetta ci da la consapevolezza che se le cose inizieranno a girare per il verso giusto, potremmo lottare per il titolo anche quest’anno. Nel prossimo appuntamento ad Autopolis le zavorre sulle macchine saranno dimezzate per tutti, e saranno quindi poco rilevanti. Questo ci metterà tutti in condizioni quasi pari. Potremmo finalmente esprimere tutto il nostro potenziale e lottare per la vittoria" ha detto Quintarelli.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Super GT
Evento Sugo
Circuito Sugo
Piloti Tsugio Matsuda , Ronnie Quintarelli
Articolo di tipo Commento