Carrera Cup Italia, Mugello: Moretti al primo centro in gara 2!

Il giovane pilota di Bonaldi Motorsport rompe il ghiaccio dalla pole e completa al meglio il secondo round stagionale battendo in volata Giardelli, ancora una volta scatenato, e Quaresmini, di nuovo sul podio e stavolta davanti a Cerqui. Sfortuna per Festante, mentre De Giacomi fa doppietta in Michelin Cup e Montagnese vince la Silver Cup. Prossimo appuntamento a Imola il 23-25 luglio.

Carrera Cup Italia, Mugello: Moretti al primo centro in gara 2!

Resiste Marzio Moretti al Mugello. Resiste e vince gara 2 del secondo round della Carrera Cup Italia. Il pilota classe 2002 di Bonaldi Motorsport ha centrato il suo primo successo personale nel monomarca di Porsche Italia. Un successo voluto e arrivato dalla pole position ma dopo aver dovuto tenere a bada fino a metà gara Aldo Festante, solo 11esimo al traguardo dopo un testacoda, e poi Alessandro Giardelli, secondo e di nuovo sul podio con la 911 GT3 Cup di DInamic Motorsport.

Con i giovani dello Scholarship Programme scatenati, i due più esperti Gianmarco Quaresmini e Alberto Cerqui hanno inseguito e terminato terzo (4 podi su 4 per il pilota di Tsunami RT) e quarto nell'ordine, con la vetta della classifica che dunque varia di poco e resta nelle mani dell'alfiere Q8 Hi Perform.

La gara era iniziata con Moretti, Stefano Gattuso e Festante davanti a tutti in griglia e tutti e tre con la carta degli pneumatici "jolly" nuovi montati proprio per cercare il colpaccio. Moretti è scattato bene e ha preso il comando, mantenuto come detto fino alla fine noostante i ripetuti attacchi degli avversari. Destini diversi, invece, per i due alfieri di Ombra Racing.

Gattuso è stato sfilato nelle prime fasi sia da Giardelli sia da Quaresmini e poi al sesto giro ha dovuto arrendersi a Cerqui, andando comunque a concludere in top-5 per la seconda volta nel weekend e dunque confermandosi in decisa crescita.

Dopo un bel duello con Giardelli per la seconda posizione, ottenuta con soprasso alla San Donato, e il giro più veloce segnato al terzo passaggio in 1'51"170, Festante si è presto portato negli scarichi del battistrada del team Bonaldi, provando a passarlo al giro 8 ancora alla San Donato cercando di approfittare di un leggero lungo del rivale.

Nel tentativo di infilarsi all'interno, però, un leggero contatto (che sembra una normale situazione di gara) ha spedito il pilota campano in testacoda e lo ha costretto a ripartire da centro gruppo, senza poi riuscire ad agguantare almeno la top-10.

Da lì in poi il duello per la vittoria tra Moretti e Giardelli e quello per il terzo gradino del podio tra Quaresmini e Cerqui ha emozionato a fasi alterne fra vari tentativi di sorpasso. Fino alla volata finale, che li ha visti sfilare nell'ordine.

Alle spalle dei 4 e di Gattuso è stato autore di una gara competitiva e regolare Giorgio Amati, sesto al traguardo con la seconda 911 GT3 Cup di Dinamic Motorsport. Ha provato a insidiarlo nelle fasi iniziali Benny Strignano, che con AB Racing si è preso la settima posizione e il miglior risultato stagionale dovendo poi a sua volta resistere a Leonardo Caglioni, buon ottavo per Ombra Racing.

La top-10, per la quale si è lottato a lungo in pista anche qui fra diversi colpi di scena, è stata quindi completata dal duo di Ghinzani Arco Motorsport Federico Malvestiti e Daniele Cazzaniga, decimo davanti a Festante e al rientrante Enrico Fulgenzi, oggi più competitivo rispetto a ieri, quando ha patito alcuni problemi tecnici.

Dopo sorpasso e controsorpasso a distanza di pochi giri, in Michelin Cup è arrivato il quarto successo su 4 di ALex De Giacomi. Il gentleman bresciano di Tsunami RT ha compiuto un altro importante passo in avanti in classifica regolando di nuovo Marco Cassarà in una classifica che ricalca quella di gara 1, con l'alfiere Raptor Engineering di nuovo secondo davanti a Piero Randazzo (sul podio con AB Racing), Gabriel Rindone e Francesco Maria Fenici, mentre un punto va anche a Gianluigi Piccioli (Ebimotors).

Anche in Silver Cup si registra un allungo in classifica: Max Montagnese fa il vuoto in gara 2 con la 991 gen.I del Team Malucelli e allunga su Davide Scannicchio, secondo con ZRS Motorsport, mentre terzo sul podio sale anche Carlo Scarpellini (Tsunami RT).

Con una situazione di classifica assoluta più corta rispetto a ieri sera, la Carrera Cup Italia affronterà il terzo round stagionale il 23-25 luglio a Imola.

condivisioni
commenti
Carrera Cup Italia, Moretti “resiste” e fa suo il premio Tag Heuer

Articolo precedente

Carrera Cup Italia, Moretti “resiste” e fa suo il premio Tag Heuer

Prossimo Articolo

Carrera Cup Italia, Mugello: ora gli "under" puntano al titolo!

Carrera Cup Italia, Mugello: ora gli "under" puntano al titolo!
Carica commenti