Sepang, Day 2 (ore 14,30): Marquez fa il vuoto

Sepang, Day 2 (ore 14,30): Marquez fa il vuoto

Pedrosa e Bradl completano un tris di Honda. Rossi è quarto a mezzo secondo. Cresce la Ducati di Iannone

La seconda giornata di test a Sepang della MotoGP deliena uno scenario realistico dei valori in campo: Marc Marquez con la Honda HRC è l'unico pilota che buca il muro dei due minuti e si porta in testa alla lista dei tempi con un 1'59"926 che la dice lunga sulla sua superiorità, visto che l'inseguitore più vicino è il compagno di squadra, Dani Pedrosa, costretto a oltre quattro decimi dal campione del mondo che non sembra accusare incertezze, ma anzi riesce ad alzare la soglia agli avversari. La seconda giornata propone tre Honda nelle prime tre piazze, visto che alle spalle di Dani Pedrosa, che è stato al comando nelle prime battute della sessione, è spuntato un incisivissimo Stefan Bradl con la Honda LCR ad appena tre millesimi dal catalano. E le Yamaha? A difendere l'onore della Casa del diapason è sempre Valentino Rossi, e cala anche il distacco della M1 di punta: il "Dottore" ha girato in 2'00"464 a mezzo secondo da Marquez, ma limitando solo a un decimo il distacco dagli altri Honda. Il pilota di Tavullia ha fatto certamente meglio di Jorge Lorenzo oggettivamente poco a suo agio con questa configurazione della M1: il maiorchino accreditato di 2'00"615 è soltanto settimo, preceduto anche da Bradley Smith con la Yamaha del team satellite Tech 3 e, soprattutto, dall'eccellente Aleix Espargaro nettamente il più veloce fra le moto Open con la Forward Racing. La migliore Ducati è quella di Andrea Iannone con la Desmosedici dell Pramac che è scesa a 2'00"855 portando il distacco dal vertice a meno di un secondo, segno che la crescita è evidente, mentre Andrea Dovizioso, Cal Crutchlow e Michele Pirro formano un tris di piloti che si è installato dall'11esima alla 13 piazza. MotoGP, Sepang, 05/02/2014 Secondo giorno di prove (ore 1. Marc Marquez - Repsol Honda Team - 1'59''926 - 42 giri 2. Dani Pedrosa - Repsol Honda Team - 2'00''336 - 28 3. Stefan Bradl - LCR Honda MotoGP - 2'00''339 – 30 4. Valentino Rossi - Yamaha Factory Racing - 2'00''464 - 34 5. Aleix Espargaro - NGM Mobile Forward Racing - 2'00''547 - 24 6. Bradley Smith - Monster Yamaha Tech 3 - 2'00''603 - 44 7. Jorge Lorenzo - Yamaha Factory Racing - 2'00''615 - 25 8. Andrea Iannone - Pramac Racing - 2'00''855 - 26 9. Pol Espargaro - Monster Yamaha Tech 3 - 2'01''061 – 27 10. Alvaro Bautista - GO&FUN Honda Gresini - 2'01''110 - 25 11. Andrea Dovizioso - Ducati Team - 2'01''146 – 21 12. Cal Crutchlow - Ducati Team - 2'01''396 – 29 13. Michele Pirro - Ducati Test Team - 2'02''177 - 32 14. Nicky Hayden - Drive M7 Aspar - 2'02''387 - 39 15. Colind Edwards - NGM Mobile Forward Racing - 2'02''545 - 20 16. Yonny Hernandez - Energy Pramac Racing - 2'02''675 – 26 17. Kosuke Akiyoshi - HRC Test Team - 2'02''692 - 33 18. Hiroshi Ayoma - Drive M7 Aspar - 2'03'034 - 42 19. Scott Redding - GO&FUN Honda Gresini - 2'03''200 - 36 20. Randy De Puniet - Suzuki Test Team - 2'03''205 - 48 21. Katsuyuki Nagusaka - Yamaha Factory Team - 2'03''794 - 35 22. Michael Laverty - Paul Bird Motorsport - 2'04''374 - 23 23. Hector Barbera - Avintia Racing - 2'04''551 - 22 24. Broc Parkes - Paul Bird Motorport - 2'04''816 - 20 25. Karel Abraham - Cardion AB Motoracing - 2'05''261 - 22 26. Mike Di Meglio - Avintia Racing - 2'05''355 - 22

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Stefan Bradl
Articolo di tipo Ultime notizie