Misano, il poster della grande festa di Rossi: "Che storia..."

Sale l’adrenalina nella Riders’ Land per la grande festa a Valentino Rossi, che a Misano saluterà per l'ultima volta il pubblico italiano. Intanto è scattata la corsa agli ultimi biglietti disponibili tra i 35.000 in vendita per la gara.

Misano, il poster della grande festa di Rossi: "Che storia..."

Tutti intorno a Valentino Rossi. Anche il poster disegnato da Aldo Drudi mette al centro Vale, in vista del Gran Premio Nolan del Made in Italy e dell’Emilia-Romagna a Misano World Circuit dal 22 al 24 ottobre.

Sarà una grande festa, sarà il saluto della Riders’ Land ad un campione che ha scritto pagine straordinarie nella storia del motociclismo mondiale. Il circuito sarà colorato di giallo e tramite i 35mila presenti sulle tribune del Marco Simoncelli arriverà al campione l’abbraccio di tutti gli appassionati.

"L’occasione è importante: celebrare Valentino Rossi nel circuito di casa, davanti ai suoi tifosi italiani, un evento speciale – spiega il designer Aldo Drudi nel descrivere il poster –. Il colore predominante ovviamente è il giallo, l’unico soggetto è quindi Valentino Rossi in una posizione diversa dal solito, non racing, ma di saluto intimo, non una esultanza, con la relazione fra lui e il pubblico che si intravvede sfumato sullo sfondo. Un poster didascalico. I caratteri sono quelli delle locandine dei film del passato, evocano una storia cominciata tanti anni fa. Da qui all’immagine attuale".

"Che storia…" coi puntini di sospensione guarda al futuro. Si chiude un capitolo glorioso e la storia si apre ad altro. È un tributo, con tutte le caratteristiche di colore e grafica che lo hanno fatto conoscere nel mondo".

Il Gran Premio NOLAN del Made in Italy e dell’Emilia-Romagna, insieme alle emozioni garantite da MotoGP, Moto2 e Moto3, proporrà anche quelle dell’ultima gara di Valentino Rossi in MotoGP, in Italia e davanti al popolo della Riders’ Land.

Il naming Made in Italy e Emilia-Romagna è il frutto di un percorso virtuoso che vede insieme Regione Emilia-Romagna, Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e Agenzia ICE (Italian Trade Agency), definito in collaborazione con Misano World Circuit e Dorna Sport, sotto l’egida della Federazione Motociclistica Italiana.

Leggi anche:

Denominazione più appropriata non poteva esserci per celebrare Valentino Rossi, che per 26 stagioni ha portato nel mondo il nome dell’Italia da assoluto protagonista.

"La MotoGP a Misano – dicono i promotori – è l’ultimo di una serie di eventi che dall’estate 2021 ha visto protagonista la Motor Valley e, coincidendo con il saluto di un grande testimonial del Made in Italy come Valentino Rossi, assume i contorni di una festa mondiale".

"L’evento diventa ancor di più un potente strumento di marketing e di promozione territoriale, favorirà la comunicazione al mondo dei valori di un distretto che grazie alla sua storia, le imprese, i campioni e gli eventi è diventato anche un prodotto di punta di una delle più importanti destinazioni turistiche europee".

Nel frattempo, sale l’attesa e la corsa al biglietto. La giornata di domenica era già praticamente sold out, ma l’aumento a 35.000 posti in tribuna consente ora ad altri diecimila appassionati di partecipare alla grande festa a Valentino Rossi, oltre ovviamente a godersi lo spettacolo di tutte le gare del programma.

Le nuove disponibilità di biglietti riguardano prevalentemente le tribune coperte: Centrale – A – B e C.

Resteranno preclusi i prati e mantenute tutte le attenzioni alla sicurezza contenute nel ‘Progetto Safe’ che ha consentito – primo circuito al mondo – la presenza ai due Gran Premi del 2020 (col riconoscimento Best GP 2020) e a quello del settembre scorso.

I biglietti sono disponibili visitando le pagine dedicate all’evento sul sito sul sito www.misanocircuit.com e sulla piattaforma TicketOne.it.

Tutte le indicazioni per l’accesso e permanenza in circuito sono disponibili anche sulla App MWC, scaricabile per IOS e Android, dedicata anche a tutte le info parcheggi di ogni singola tribuna.

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Photo by: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Valentino Rossi, l'addio è in caduta libera

Articolo precedente

Valentino Rossi, l'addio è in caduta libera

Prossimo Articolo

MotoGP: KTM esplora l'aggiunta di un secondo team satellite

MotoGP: KTM esplora l'aggiunta di un secondo team satellite
Carica commenti
Le più grandi imprese di Valentino Rossi a Misano Prime

Le più grandi imprese di Valentino Rossi a Misano

Quella di settimana prossima sarà l'ultima gara della carriera di Valentino Rossi a Misano in MotoGP. Sulla pista che si affaccia sull'Adriatico, il Dottore ha ricordi agrodolci. Dall'esordio su una moto da gran premio ai mondiali spianati, sino a quelli persi per aver sbagliato tattica.

MotoGP
17 ott 2021
KTM coltiva talenti, ma occhio a non bruciarli come Red Bull Prime

KTM coltiva talenti, ma occhio a non bruciarli come Red Bull

La KTM ha messo sotto contratto a lungo termine alcuni dei prospetti più interessanti del panorama del Motomondiale, come Raul Fernandez e Pedro Acosta. Con loro però non deve avere fretta come ne ha avuta con Iker Lecuona, "rottamato" in neanche 13 mesi, a meno che non voglia farsi la nomea di "Red Bull" della MotoGP.

MotoGP
14 ott 2021
Ceccarelli: “Marquez ad Austin in superiorità psico-fisica” Prime

Ceccarelli: “Marquez ad Austin in superiorità psico-fisica”

In questa nuova puntata della rubrica Doctor F1, Franco Nugnes e Riccardo Ceccarelli ci illustrano come mai Marc Marquez sia riuscito a dominare la concorrenza in quel di Austin, in occasione della tappa texana della MotoGP

MotoGP
7 ott 2021
Nakagami: "La RC213V va guidata come fa Marc, lui traccia la via" Prime

Nakagami: "La RC213V va guidata come fa Marc, lui traccia la via"

Takaaki Nakagami ci parla in esclusiva della sua stagione in MotoGP. Dopo un 2020 in cui si è tolto parecchie soddisfazioni, ora che è rientrato quasi a pieno regime Marc Marquez è lo spagnolo - giustamente - il punto di riferimento della casa dell'ala dorata. Ed anche lo sviluppo va seguito di pari passo, se si vuole performare a dovere

MotoGP
6 ott 2021
Pagelle MotoGP: Bastianini sta diventando un top rider Prime

Pagelle MotoGP: Bastianini sta diventando un top rider

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Gran Premio degli Stati Uniti di MotoGP, con Marquez capace di tornare alla vittoria e Quartararo pronto a mettere una seria ipoteca sul titolo iridato

MotoGP
4 ott 2021
MotoGP: la griglia di partenza di Austin Prime

MotoGP: la griglia di partenza di Austin

Scopriamo insieme la griglia di partenza del Gran Premio delle Americhe di MotoGP. Ad Austin, Bagnaia regala la terza pole consecutiva a Borgo Panigale, piazzandosi davanti al favorito al titolo Quartararo. Riuscirà il giovane alfiere Ducati a tenere dietro la Yamaha?

MotoGP
3 ott 2021
Come Ducati è riuscita a essere la moto più versatile in MotoGP? Prime

Come Ducati è riuscita a essere la moto più versatile in MotoGP?

La rilevanza che Ducati dà ai suoi team satellite e l’impegno di Andrea Dovizioso nel migliorare la capacità delle ultime Desmosedici permettono al costruttore di Bologna di avere la moto più versatile della griglia, in grado di salire sul podio anche con cinque piloti diversi.

MotoGP
23 set 2021
Marini: quando è impossibile tener testa alla "Bestia" Prime

Marini: quando è impossibile tener testa alla "Bestia"

Luca Marini è il protagonista di questa puntata de Il Primo degli Ultimi. Il pilota del team Esponsorama è reduce da due gare ben al di sotto delle aspettative e delle possibilità, visto e considerato quanto sia riuscito a conquistare il suo compagno di team, Enea Bastianini

MotoGP
21 set 2021