Misano, il poster della grande festa di Rossi: "Che storia..."

Sale l’adrenalina nella Riders’ Land per la grande festa a Valentino Rossi, che a Misano saluterà per l'ultima volta il pubblico italiano. Intanto è scattata la corsa agli ultimi biglietti disponibili tra i 35.000 in vendita per la gara.

Misano, il poster della grande festa di Rossi: "Che storia..."
Carica lettore audio

Tutti intorno a Valentino Rossi. Anche il poster disegnato da Aldo Drudi mette al centro Vale, in vista del Gran Premio Nolan del Made in Italy e dell’Emilia-Romagna a Misano World Circuit dal 22 al 24 ottobre.

Sarà una grande festa, sarà il saluto della Riders’ Land ad un campione che ha scritto pagine straordinarie nella storia del motociclismo mondiale. Il circuito sarà colorato di giallo e tramite i 35mila presenti sulle tribune del Marco Simoncelli arriverà al campione l’abbraccio di tutti gli appassionati.

"L’occasione è importante: celebrare Valentino Rossi nel circuito di casa, davanti ai suoi tifosi italiani, un evento speciale – spiega il designer Aldo Drudi nel descrivere il poster –. Il colore predominante ovviamente è il giallo, l’unico soggetto è quindi Valentino Rossi in una posizione diversa dal solito, non racing, ma di saluto intimo, non una esultanza, con la relazione fra lui e il pubblico che si intravvede sfumato sullo sfondo. Un poster didascalico. I caratteri sono quelli delle locandine dei film del passato, evocano una storia cominciata tanti anni fa. Da qui all’immagine attuale".

"Che storia…" coi puntini di sospensione guarda al futuro. Si chiude un capitolo glorioso e la storia si apre ad altro. È un tributo, con tutte le caratteristiche di colore e grafica che lo hanno fatto conoscere nel mondo".

Il Gran Premio NOLAN del Made in Italy e dell’Emilia-Romagna, insieme alle emozioni garantite da MotoGP, Moto2 e Moto3, proporrà anche quelle dell’ultima gara di Valentino Rossi in MotoGP, in Italia e davanti al popolo della Riders’ Land.

Il naming Made in Italy e Emilia-Romagna è il frutto di un percorso virtuoso che vede insieme Regione Emilia-Romagna, Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e Agenzia ICE (Italian Trade Agency), definito in collaborazione con Misano World Circuit e Dorna Sport, sotto l’egida della Federazione Motociclistica Italiana.

Leggi anche:

Denominazione più appropriata non poteva esserci per celebrare Valentino Rossi, che per 26 stagioni ha portato nel mondo il nome dell’Italia da assoluto protagonista.

"La MotoGP a Misano – dicono i promotori – è l’ultimo di una serie di eventi che dall’estate 2021 ha visto protagonista la Motor Valley e, coincidendo con il saluto di un grande testimonial del Made in Italy come Valentino Rossi, assume i contorni di una festa mondiale".

"L’evento diventa ancor di più un potente strumento di marketing e di promozione territoriale, favorirà la comunicazione al mondo dei valori di un distretto che grazie alla sua storia, le imprese, i campioni e gli eventi è diventato anche un prodotto di punta di una delle più importanti destinazioni turistiche europee".

Nel frattempo, sale l’attesa e la corsa al biglietto. La giornata di domenica era già praticamente sold out, ma l’aumento a 35.000 posti in tribuna consente ora ad altri diecimila appassionati di partecipare alla grande festa a Valentino Rossi, oltre ovviamente a godersi lo spettacolo di tutte le gare del programma.

Le nuove disponibilità di biglietti riguardano prevalentemente le tribune coperte: Centrale – A – B e C.

Resteranno preclusi i prati e mantenute tutte le attenzioni alla sicurezza contenute nel ‘Progetto Safe’ che ha consentito – primo circuito al mondo – la presenza ai due Gran Premi del 2020 (col riconoscimento Best GP 2020) e a quello del settembre scorso.

I biglietti sono disponibili visitando le pagine dedicate all’evento sul sito sul sito www.misanocircuit.com e sulla piattaforma TicketOne.it.

Tutte le indicazioni per l’accesso e permanenza in circuito sono disponibili anche sulla App MWC, scaricabile per IOS e Android, dedicata anche a tutte le info parcheggi di ogni singola tribuna.

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Photo by: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Valentino Rossi, l'addio è in caduta libera
Articolo precedente

Valentino Rossi, l'addio è in caduta libera

Prossimo Articolo

MotoGP: KTM esplora l'aggiunta di un secondo team satellite

MotoGP: KTM esplora l'aggiunta di un secondo team satellite
Carica commenti
Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi” Prime

Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi”

In compagnia di Franco Nugnes e del Dottor Riccardo Ceccarelli, andiamo a fare il punto della situazione sulla stagione motoristica 2022 che si appresta a cominciare. Ad essere al centro del mirino è Marc Marquez: lo spagnolo dovrebbe essere sulla via della risoluzione delle sue problematiche legate alla vista, mentre per le condizioni fisiche generali in circa due mesi di duro allenamento dovrebbe tornare al top della forma

MotoGP
19 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia Prime

Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia

La gara di Valencia resterà uno spartiacque nella storia della MotoGP, perché è stata quella dell'addio di Valentino Rossi dopo 26 anni di straordinaria carriera. Un weekend dall'alto contenuto emotivo che si è concluso con una grande festa per il "Dottore".

MotoGP
6 gen 2022
Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati Prime

Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati

Dovendo scegliere uno dei cinque successi del campione del mondo della MotoGP, il più pesante è stato probabilmente quello al Mugello, in casa dei nemici della Ducati e in un weekend segnato dalla tragica scomparsa di Jason Dupasquier.

MotoGP
4 gen 2022
Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon Prime

Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon

Pecco Bagnaia sembrava quasi colpito da una maledizione: continuava a sfiorare la prima vittoria in MotoGP, ma non riusciva mai a concretizzarla. Il Gran Premio di Aragon ha rappresentato un evidente punto di svolta per la stagione del pilota della Ducati. Lo sarà anche per la sua carriera?

MotoGP
1 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania Prime

Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania

La gara del Sachsenring era vista come una sorta di prova del nove sulla possibilità di tornare a rivedere i lampi di classe del vero Marquez anche dopo l'infortunio e Marc non ha tradito le aspettative, centrando la sua 11° vittoria di fila sul saliscendi tedesco.

MotoGP
31 dic 2021
Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021 Prime

Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021

2021 positivo per Aprilia: la casa di Noale è tra i team che sono più cresciuti nel confronto anno-su-anno. Con Aleix Espargaro si è sempre dimostrata veloce e presenza fissa nella Top 10. L'arrivo di Vinales, soprattutto in chiave 2022, potrebbe rappresentare il definitivo salto di qualità

MotoGP
30 dic 2021
Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere Prime

Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere

KTM non riesce a ripetere il bel 2020. La casa austriaca ha vissuto una stagione iniziata non nel migliore dei modi e "aggiustata" in corso d'opera. Miguel Oliveira è il punto di riferimento del team, ma era lecito aspettarsi qualcosa in più. Capitolo a parte in Tech 3, invece...

MotoGP
23 dic 2021
MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi Prime

MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi

Il motociclismo ha perso il più grande showman della sua storia, con Valentino Rossi che ha concluso la sua strepitosa carriera a due ruote. Tra i suoi successori, che hanno avuto quasi tutti il "Dottore" come loro ispirazione, c'è chi può ancora tenere tutti incollati ai Gran Premi.

MotoGP
22 dic 2021