Moto3, Valencia, Libere 2: Masia su tutti, Arenas indietro

Jaume Masia balza al comando nel finale della seconda sessione davanti a Sergio Garcia e Niccolò Antonelli. Il leader del mondiale Albert Arenas non va oltre il dodicesimo tempo, alle spalle di Ai Ogura, sesto, e Celestino Vietti, ottavo.

Moto3, Valencia, Libere 2: Masia su tutti, Arenas indietro

Il venerdì di libere del Gran Premio di Valencia si conclude nel segno di Jaume Masia, che si porta al comando della classifica dei tempi al termine del secondo ed ultimo turno di giornata della Moto3. Il pilota del team Leopard ferma il cronometro sull’1’38”479, non riuscendo comunque a migliorare il tempo record di Tony Arbolino, leader della mattinata.

Masia beffa Sergio Garcia nel finale e balza in testa con 17 millesimi di vantaggio sul connazionale. L’alfiere Leopard è così secondo nella combinata, proprio alle spalle di Arbolino, che con il tempo stratosferico della prima sessione riesce ad arrivare al sabato da leader. Niccolò Antonelli firma il terzo tempo della sessione pomeridiana ed agguanta così il sesto tempo nella combinata. Il pilota del team SIC58 Squadra Corse paga un ritardo di 84 millesimi dalla vetta ed è davanti al compagno di squadra per un solo millesimo. Tatsuki Suzuki è infatti quarto.

Raul Fernandez è accreditato del quinto crono al termine della seconda sessione di prove libere e precede Ai Ogura: il giapponese in questo momento, pur essendo inseguitore nella classifica mondiale, ha la meglio sul diretto rivale. Con il sesto tempo, riesce ad entrare in top 10 nella combinata in nona posizione ed al momento è direttamente qualificato al Q2 di domani. È invece più in difficoltà Albert Arenas, solamente 13esimo nelle FP2. Il leader del mondiale paga meno di tre decimi dalla vetta, ma questo tempo non gli basta ed è 15esimo, primo degli esclusi dalla seconda fase di qualifica di domani. Sarà però ovviamente tutto da decidere nelle FP3 di sabato.

Romano Fenati continua a mostrarsi in forma a Valencia e firma il settimo tempo, davanti al connazionale Celestino Vietti. L’alfiere Sky Racing Team VR46 si riscatta dopo la caduta della prima sessione in cui si è visto coinvolto anche il compagno di squadra e stampa l’ottavo crono. Questo gli basta per essere 11esimo nella combinata e quindi provvisoriamente qualificato al Q2. È invece più attardato Andrea Migno, che non va oltre il 12esimo tempo in questa sessione. Jeremy Alcoba e Yuki Kunii chiudono la top 10 in nona e decima posizione rispettivamente.

Se in una prima fase della seconda sessione di prove libere abbiamo visto le prime posizioni monopolizzate dai piloti italiani, al termine del turno troviamo i rappresentanti tricolore maggiormente distribuiti in tutta la classifica dei tempi: Stefano nepa è 15esimo, mentre Dennis Foggia è 18esimo. Tony Arbolino, dominatore assoluto della sessione mattutina e leader della combinata, non va oltre il 20esimo tempo nel pomeriggio. Riccardo Rossi è 22esimo e Davide Pizzoli chiude il gruppo degli italiani in 29esima posizione. Da segnalare l’assenza di Filip Salac, dichiarato unfit per un problema al petto causato dalla caduta di questa mattina.

Cla # Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco km/h Speed Trap
1 5 Spain Jaume Masia Honda 17 1'38.479     146.406 226
2 11 Spain Sergio Garcia Dols Honda 17 1'38.496 0.017 0.017 146.381 225
3 23 Italy Niccolò Antonelli Honda 17 1'38.563 0.084 0.067 146.282 228
4 24 Japan Tatsuki Suzuki Honda 17 1'38.564 0.085 0.001 146.280 225
5 25 Spain Raul Fernandez KTM 13 1'38.604 0.125 0.040 146.221 220
6 79 Japan Ai Ogura Honda 16 1'38.666 0.187 0.062 146.129 226
7 55 Italy Romano Fenati Husqvarna 17 1'38.696 0.217 0.030 146.084 223
8 13 Italy Celestino Vietti Ramus KTM 17 1'38.704 0.225 0.008 146.073 221
9 52 Spain Jeremy Alcoba Honda 18 1'38.732 0.253 0.028 146.031 219
10 92 Japan Yuki Kunii Honda 17 1'38.743 0.264 0.011 146.015 222
11 27 Japan Kaito Toba KTM 17 1'38.751 0.272 0.008 146.003 227
12 16 Italy Andrea Migno KTM 18 1'38.753 0.274 0.002 146.000 224
13 75 Spain Albert Arenas Ovejero KTM 16 1'38.764 0.285 0.011 145.984 220
14 53 Turkey Deniz Öncü KTM 17 1'38.779 0.300 0.015 145.962 223
15 82 Italy Stefano Nepa KTM 15 1'38.789 0.310 0.010 145.947 221
16 40 South Africa Darryn Binder KTM 18 1'38.854 0.375 0.065 145.851 224
17 6 Japan Ryusei Yamanaka Honda 18 1'38.972 0.493 0.118 145.677 221
18 7 Italy Dennis Foggia Honda 18 1'39.029 0.550 0.057 145.593 226
19 99 Spain Carlos Tatay KTM 16 1'39.048 0.569 0.019 145.565 223
20 14 Italy Tony Arbolino Honda 18 1'39.069 0.590 0.021 145.534 222
21 17 United Kingdom John McPhee Honda 16 1'39.083 0.604 0.014 145.514 222
22 54 Italy Riccardo Rossi KTM 17 1'39.274 0.795 0.191 145.234 222
23 70 Belgium Barry Baltus KTM 13 1'39.276 0.797 0.002 145.231 222
24 89 Malaysia Khairul Pawi Honda 19 1'39.320 0.841 0.044 145.167 219
25 50 Switzerland Jason Dupasquier KTM 15 1'39.388 0.909 0.068 145.067 223
26 21 Spain Alonso Lopez Husqvarna 17 1'39.495 1.016 0.107 144.911 221
27 73 Austria Maximilian Kofler KTM 17 1'39.513 1.034 0.018 144.885 226
28 71 Japan Ayumu Sasaki KTM 14 1'39.596 1.117 0.083 144.764 223
29 9 Italy Davide Pizzoli KTM 12 1'39.743 1.264 0.147 144.551 225
30 2 Argentina Gabriel Rodrigo Honda 17 1'39.950 1.471 0.207 144.252 221
  12 Czech Republic Filip Salač Honda 0         0
condivisioni
commenti
Moto3, Valencia, Libere 1: Arbolino in testa con record
Articolo precedente

Moto3, Valencia, Libere 1: Arbolino in testa con record

Prossimo Articolo

Moto3 2021: Fenati e Lopez confermati da Biaggi in Husqvarna

Moto3 2021: Fenati e Lopez confermati da Biaggi in Husqvarna
Carica commenti