Eli Tomac trionfa al Glen Helen Raceway. Secondo posto per Cairoli

Eli Tomac vince il Gran Premio d'America precedendo un grande Antonio Cairoli, limitato però da una forma influenzale. Terzo posto per Tim Gajser.

Quattro manche disputate nei due GP degli Stati Uniti e quattro vittorie. Questo è lo “SCORE” di Eli Tomac (Monster Kawasaki) e nessuno è stato in grado di opporsi. Ma si sa, quando un pilota gira due/tre secondi più veloce di tutti gli altri, il risultato è scontato.

Se teniamo presente che Tomac ha “preso paga” da Ken Roczen nel National, non possiamo allora immaginare quanto sia veloce il pilota tedesco. Da sottolineare che Tomac non ha mai fatto partenze eccezionali. I gara uno è quinto al primo giro, in gara due addirittura ottavo.

Nonostante ciò, Tomac ha impiegato metà manche per prendersi la testa delle due gare. Certo, un conto è fare un paio di GP e soprattutto in casa, un conto è fare tutto il Campionato. Però onore a Tomac che su quattro manche fatte negli States, quattro ne ha vinte.

Sul secondo gradino del podio sale Antonio Cairoli (Red Bull KTM) che chiude una stagione esaltante, seppur alle spalle di Tim Gajser (Honda Gariboldi). Antonio ha fatto il massimo delle sue potenzialità seppur reduce da una forma influenzale che ne ha compromesso la prestazione ha Charlotte.

“Glen Helen è una pista che mi piace tanto. Settimana scorsa a Charlotte non ero al top della condizione fisica ed il mio ritmo gara veloce, era di 20/25 minuti al massimo. Questa è stata una delle stagioni più difficili ed ho dovuto affrontare e spero di aver saldato il conto con la sfortuna. Il secondo posto ci soddisfa e ci premia per il gran lavoro svolto. Ora il mio obiettivo è il Motocross delle Nazioni di Maggiora dove avrò bisogno del supporto di tutti i tifosi”.

Tim Gajser sale sul terzo gradino del podio. Pur dimostrando una buona velocità Gajser ha anche commesso diversi errorini, come spesso è accaduto quest’anno, ma ha comunque conquistato un quarto ed un terzo posto nelle due manche.

Quarto si piazza il regolare Max Nagl (Rockstar Husqvarna). Max sicuramente non è il più veloce ma è il più costante. Se parte davanti è difficile da passare ed il terzo posto nella generale è ampiamente meritato.

Si rivede finalmente Gautier Paulin (Honda HRC). Il quinto posto nell’ultimo GP della stagione è poca cosa in confronto ad una annata povera di soddisfazioni. Si dive che abbia firmato per il Husqvarna ma ancora non è pervenuto nessun comunicato ufficiale. Resta il fatto che in casa HRC Paulin ha deluso ogni aspettativa.

Glen Coldenhoff (Red Bull KTM) chiude la stagione 2016 in crescendo. E’ sesto nel GP e settimo nella classifica finale. Non è una prima guida ma nel Team Ufficiale KTM non crea problemi ed è una buona spalla per Cairoli.

Evgeny Bobryshev (Honda HRC) è sesto e precede Jeremy Van Horebeek (Monster Yamaha). Lo svizzero Arnaud Tonus (Monster Pro Circuit Kawasaki) e Shaun Simpson (Wolvo Performance KTM) che è decimo nel GO ed anche nella classifica finale di campionato.

Tre gli italiani presenti a questa gara. Sono Alessandro Lupino (Honda Red Moto) che è già concentrato sulla stagione 2017 e sull’Italiano 2016 dove è Campione in carica ed è in testa al campionato, Marco Maddii che sfiora la zona punti (22° e 21°) e Nicolò Gobbi, italiano residente negli States e figlio del Dottor Gobbi che tanto insegna agli appassionati dell’off road con la sua rubrica sul magazine Motocross.

GP USA - CLASSIFICA MXGP

1° Eli Tomac (USA – Kawasaki) 50 punti; 2° Antonio Cairoli (Italia – KTM) 44; 3° Tim Gajser (Slovenia - Honda) 38; 4° Max Nagl (Germania - Husqvarna) 38; 5° Gautier Paulin (Francia – Honda) 27; 6° Glen Coldenhoff (Olanda - KTM) 24; 7° Evgeny Bobryshev ( Russia Honda) 23; 8° Jeremy Van Horebeek (Belgio - Yamaha) 23; 9° Arnaud Tonus (Svizzera – Kawasaki) 22; 10° Shaun Simpson (GB – KTM) 21.

CLASSIFICA CAMPIONATO MXGP

1° Tim Gajser (Slovenia - Honda) 731 punti; 2° Antonio Cairoli (Italia – KTM) 647; 3° Max Nagl (Germania - Husqvarna) 603; 4° Romain Febvre (Francia - Yamaha) 564; 5° Evgeny Bobryshev ( Russia Honda) 545; 6° Jeremy Van Horeebek (Belgio – Yamaha) 536; 7° Glen Coldenhoff (Olanda KTM) 406; 8° Clement Desalle (Belgio – Kawasaki) 372; 9° Valentin Guillod (Svizzera – Yamaha) 352; 10° Shaun Simpson (GB – KTM) 343.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Mondiale Cross MxGP
Evento GP degli Stati Uniti
Sub-evento Domenica
Circuito Glen Helen Raceway
Articolo di tipo Gara