Formula 1
10 ott
-
13 ott
Evento concluso
MotoGP
18 ott
-
20 ott
Evento concluso
25 ott
-
27 ott
Prossimo evento tra
1 giorno
WRC
03 ott
-
06 ott
Evento concluso
24 ott
-
27 ott
Prossimo evento tra
08 Ore
:
34 Minuti
:
37 Secondi
WSBK
11 ott
-
13 ott
Evento concluso
24 ott
-
26 ott
SSP300 FP1 in
20 Ore
:
49 Minuti
:
37 Secondi
WEC
30 ago
-
01 set
Evento concluso
04 ott
-
06 ott
Evento concluso

Super Trofeo North America: doppietta per Gdovic a Laguna Seca

condivisioni
commenti
Super Trofeo North America: doppietta per Gdovic a Laguna Seca
Di:
Tradotto da: Redazione Motorsport.com
16 set 2019, 08:10

Brandon Gdovic ha conquistato due vittorie a Laguna Seca portandosi a 6 punti dalla vetta del Lamborghini Super Trofeo North America.

Il pilota della Precision Performance Motorsports, che ha condiviso il volante della Huracan #46 con Conor Daly, ha fatto meglio della coppia della Change Racing - Richard Antinucci e Corey Lewis - per cui il titolo verrà assegnato alle Finali Mondiali di Jerez a fine ottobre.

Due podi anche per Sandy Mitchell ed Andrea Amici (Huracan #1 - Prestige Performance/Wayne Taylor Racing), che in campionato sono terzi a 6 lunghezze da Gdovic.

Antinucci ha centrato la pole position sabato e in Gara 1 ha condotto dal via le operazioni, inseguito da Gdovic. Partenza da dimenticare per Mitchell, scivolato quinto e subito in bagarre con l'AM Steven Aghakhani (US RaceTronics), superato al giro 5, per poi risalire un'altra posizione quando Cedric Sbirrazzuoli (PPM) è andato largo alla curva 5.

Gdovic è stato il primo a fermarsi per il pit-stop, poi al passaggio seguente è toccato ad Antinucci, che però è andato lungo nella piazzola, con conseguente spinta all'indietro dei meccanici; Corey Lewis ha preso così il volante, ma rientrando dietro alla #46 di Daly, seguito a sue volta da Amici.

Nonostante le pressioni, Daly ha vinto in volata davanti agli altri due rivali, per un podio tutto di Classe Pro.

Domenica la pole l'ha conquistata proprio Daly, con il via ritardato a causa dell'incidente di Jonathan Hirschberg prima della bandiera verde. Alla partenza il poleman è scappato via inseguito da Lewis, che però ad un certo punto alla prima curva ha commesso un errore.

Iniziati i pit-stop, i leader si sono fermati assieme, ma la #29 ha perso terreno. Le cose sono andate ancor peggio per il team Change Racing quando Antinucci ha dovuto scontare un drive-through poiché la sosta è risultata di 1" sotto al minimo consentito (84").

Anche la #46 ci ha messo meno nella sosta, ma è stata penalizzata di 0"234 e Gdovic ha potuto continuare indisturbato la sua cavalcata, seppur Mitchell si sia nuovamente fatto sotto, anch'esso però penalizzato di 5" per partenza anticipata di Amici.

Antinucci ha provato a rimontare con una serie di giri record e il terzo posto finale lo tiene ancora in corsa per il titolo.

Jacob Eidson e Damon Ockey si aggiudicano il titolo Pro-Am grazie ad un weekend da favola con la Huracan #09 della US RaceTronics.

Eidson è passato al comando della categoria dopo il pit-stop battendo Patrick Liddy e Dani Clos, con anche un settimo posto assoluto all'attivo.

In GMG Racing si festeggia il ritorno del team principal James Sofronas con due successi in Classe Am ottenuti grazie ad una grande battaglia con il giovane Steven Aghakhani.

Aghakhani ha avuto problemi ai freni in qualifica, ma in Gara 1 ha condotto fino ad un mezzo testacoda al "Cavatappi" quando mancavano 15' al termine; un ulteriore giravolta ha così lasciato la vittoria a Sofronas.

In Lamborghini Cup successo per Justin Price e Chad Reed (Dream Racing) in Gara 1 e della Lambo #43 della Prestige Performance/Wayne Taylor Racing condotta da Ashton Harrison e Stephanie Cemo in Gara 2.

Prossimo Articolo
Super Trofeo Asia: quinta vittoria per Van der Drift e Chen

Articolo precedente

Super Trofeo Asia: quinta vittoria per Van der Drift e Chen

Prossimo Articolo

Lamborghini: Pirro e Cairoli special guest alle Finali Mondiali

Lamborghini: Pirro e Cairoli special guest alle Finali Mondiali
Carica commenti