Scheuschner e Still centrano la prima vittoria a Spa-Francorchamps

condivisioni
commenti
Scheuschner e Still centrano la prima vittoria a Spa-Francorchamps
Redazione
Di: Redazione , Redazione/Redakteure/Editeurs
29 lug 2017, 18:10

Successo assoluto per l'equipaggio PRO-AM del team Konrad Motorsport. Nella AM quinto centro dei leader Lewandowski e Myszkowski. Breukers e Jefferies si rilanciano nella classifica PRO.

#66 VS Racing: Andrej Lewandowski, Teodor Myszkowski
La partenza di Gara 2
#78 Antonelli Motorsport: Juan Perez
#33 Artline Team Georgia: Shota Abkhazava, Kelvin Snoeks
#78 Antonelli Motorsport: Juan Perez
#69 Dörr Motorsport: Philipp Wlazik
#17 Antonelli Motorsport: Mikaël Grenier, Loris Spinelli
La partenza di Gara 1

Sulla pista di Spa Francorchamps, la protagonista del Lamborghini Super Trofeo Europa è stata anche la safety car. La seconda delle due gare della tappa belga, quarto dei sei appuntamenti della stagione, ha avuto un esito inaspettato quanto avvincente.

A rimescolare totalmente le carte è stata infatti una neutralizzazione di alcuni giri che ha finito per agevolare chi era già riuscito a completare il pit-stop. Tanto che il primo equipaggio PRO, quello della GDL Racing formato da Rik Breukers e Axcil Jefferies, ha concluso quinto.

Andando per ordine, a centrare in Belgio il loro primo successo assoluto e la prima affermazione tra i PRO-AM nella serie continentale, sono stati Paul Scheuschner e Hendrik Still, autori di una condotta regolare con la vettura del team Konrad Motorsport. Subito dietro hanno concluso ben tre AM, con il binomio della VS Racing composto da Andrej Lewandowski e Teodor Myszkowski secondi e leader di classe.

Una vittoria che ha consentito ai due polacchi di rafforzare anche la prima posizione nella classifica, portando a cinque il numero di successi messi a segno in questa prima parte della stagione. Alle loro spalle un ottimo Mario Cordoni, in evidenza con i colori della GDL Racing, e Raffaele Giannoni (Automobile Tricolore). Proprio quest'ultimo ha però dovuto pagare una penalità per avere superato il limite di velocità in corsia box durante le soste, senza la quale avrebbe potuto aspirare al gradino più alto del podio.

Quindi Breukers e Jefferies, tornati al successo nella PRO (dopo essersi imposti nel round inaugurale di Monza), ma solo al termine di un duello con Raphael Abbate e Yuki Nemoto, secondi con la VS Racing. Terzo posto nella stessa classe per il duo della Artline Team Georgia formato da Sergey Afanasiev e Gerhard Tweraser.

Solo quarti Mikaël Grenier e Loris Spinelli, che ieri con il team Antonelli Motorsport si erano imposti in Gara 1; l'italiano, avviatosi al comando dalla pole, è stato subito incolpevole protagonista di un contatto con Jonathan Cecotto (Imperiale Racing), penalizzato poi di dieci secondi. Il giovane venezuelano, assieme a Vito Postiglione continua comunque a guidare nella classifica, anche se per un solo punto su Breukers e Jefferies.

Nella PRO-AM, un quarto posto alle spalle di Shota Abkhazava e Kelvin Snoeks, secondi con la Artline Team Georgia, e Niels Lagrange-Pieter Vanneste (Leipert Motorsport), ha permesso a Christopher Dreyspring e Liang Jatong (VS Racing) di continuare a guidare in campionato.

Terza affermazione di fila, infine, nella Lamborghini Cup per il colombiano Juan Perez (Antonelli Motorsport), che ha nuovamente chiuso davanti all'immutato leader della classifica Gerard Van der Horst e a William Van Deyzen, entrambi con i colori del team Van der Horst Motorsport.

Il prossimo appuntamento del Lamborghini Super Trofeo Europa si svolgerà sul circuito tedesco del Nürburgring nel weekend del 15-17 settembre.

LA VOCE DEI PILOTI

Hendrik Still/Konrad Motorsport (1. assoluto e PRO-AM): "È stata una "gara pazza" che però ha finito per premiarci. Quando ho visto che il mio compagno di squadra è entrato ai box per il pit-stop, quasi nello stesso istante è uscita la safety car. Incredibile e fantastico davvero".

Rik Breukers/GDL Racing (1. PRO): "Quello di oggi è un risultato molto importante per noi in ottica campionato. Il nostro passo era molto buono. A parte il piazzamento assoluto condizionato dalla safety car, tutto ha funzionato alla perfezione".

Teodor Myszkowski/VS Racing (1. AM): "Sono felice, perché con questa vittoria abbiamo fatto un altro passo in avanti verso il titolo di classe. Finire secondi assoluti, per la prima volta e su una pista come quella di Spa-Francorchamps, per me ed il mio compagno di squadra è qualcosa di straordinario".

Juan Perez/Antonelli Motorsport (1. Lamborghini Cup): "La serie europea è molto competitiva. Spa è un tracciato fantastico. Avere vinto qui tutte e due le gare, conquistando tre successi di fila, dopo quello del Paul Ricard, mi rende estremamente soddisfatto. Ci proverò di nuovo al Nürburgring".

Prossimo articolo Lamborghini Super Trofeo