24h Le Mans, 21a Ora: Rebellion sul podio, Aston allunga in LMGTE

La Toyota #8 è saldamente al comando e le R13 inseguono ad una manciata di giri, anche se la #3 passa davanti alla #1 sfruttandone un problema. La TS050 #7 sempre quarta, United Autosports leader LMP2. Le Vantage staccano le rivali, ma la Ferrari non molla.

24h Le Mans, 21a Ora: Rebellion sul podio, Aston allunga in LMGTE

Mancano ormai 180' al termine della 24h di Le Mans 2020 e cominciano a delinearsi le posizioni finali dell'edizione numero 88 della gara endurance francese.

Mentre la Toyota tiene il primo posto LMP1 tranquillamente con la TS050 Hybrid #8 di Sébastien Buemi, Kazuki Nakajima e Brendon Hartley, le due Rebellion R13 continuano a completare il podio, ma invertendosi le posizioni.

Nel corso della 18a ora, infatti, la #1 di Bruno Senna, Gustavo Menezes e Norman Nato ha effettuato un pit-stop più lungo del previsto a causa di un problema con il muso, scivolando terza dietro alla R13 #3 gemella di Nathanaël Berthon, Romain Dumas e Louis Delétraz, che hanno però 5 giri di ritardo dalla Toyota.

La TS050 #7 continua la sua rincorsa al podio con Kamui Kobayashi, José María López e Mike Conway , ma avendo due tornate da recuperare nei confronti della sopracitata Rebellion #1.

In Top5 ci sono sempre i leader della Classe LMP2, ossia Filipe Albuquerque, Paul Di Resta e Phil Hanson, che con la Oreca 07-Gibson #22 di United Autosports hanno allungato sensibilmente su quella della Jota Sport (#38 Roberto González, Anthony Davidson, António-Félix Da Costa), incapace di reggerne il passo.

Questo terzetto però dovrà fare molta attenzione a non rallentare troppo il passo perché alle sue spalle sta rinvenendo rapidamente la Aurus #26 di G-Drive Racing che Jean-Éric Vergne, Mikkel Jensen, Roman Rusinov, passati davanti alla Oreca #31 della Panis Racing affidata a Nicolas Jamin, Julien Canal e Matthieu Vaxivière.

In gioco per il podio della categoria abbiamo anche James Allen, Vincent Capillaire e Charles Milesi sulla 07 #39 della SO24-Has By Graff e gli ottimi ragazzi della Signatech Alpine #36 - Thomas Laurent, André Negrão, Pierre Ragues - in rapida ascesa dopo un avvio dal fondo, mentre perde terreno la Oreca #42 della Cool Racing con sopra Nicolas Lapierre, Antonin Borga ed Alexandre Coigny.

Altre posizioni guadagnate per la Dallara #47 di Cetilar Racing: Andrea Belicchi, Giorgio Sernagiotto e Roberto Lacorte si trovano al momento in 11a di LMP2 e 15a assoluta.

Per la prima volta in LMGTE Pro c'è un allungo e si tratta della Aston Martin #97 di Harry Tincknell, Maxime Martin ed Alex Lynn, i quali hanno approdittato del pit-stop lungo per sostituire i freni anteriore effettuato dalla Ferrari #51 di AF Corse (Alessandro Pier Guidi, James Calado e Daniel Serra) per guadagnare una cinquantina di secondi sui rivali.

Il podio viene completato dalla Vantage #95 di Marco Sørensen, Nicky Thiim e Richard Westbrook, con dietro le 488 #71 di Sam Bird, Miguel Molina e Davide Rigon (AF Corse) e #82 di Jules Gounon, Sébastien Bourdais ed Olivier Pla (Risi Competizione).

Sembra che non ci sia nulla da fare per le Porsche: le 911 di Frédéric Makowiecki, Gimmi Bruni, Richard Lietz (#91) e Laurens Vanthoor, Michael Christensen, Kévin Estre (#92) accusano rispettivamente 11 e 15 giri di margine dalla vetta, con altri problemini accusati dalla seconda 911.

Aston Martin che prova a dare uno strappo anche in LMGTE Am: la Vantage #90 di TF Sport nelle mani di Salih Yoluç, Jonathan Adam e Charles Eastwood ha un giro di vantaggio sulle Porsche di Team Project 1 (#56 Matteo Cairoli, Egidio Perfetti e Larry Ten Voorde) e Dempsey-Proton Racing (#77 Matt Campbell, Riccardo Pera e Christian Ried), che però dovranno giocarsi il podio con l'arrembante Ferrari #83 preparata dalla AF Corse con su François Perrodo, Emmanuel Collard e Nicklas Nielsen.

condivisioni
commenti
24h Le Mans, 18a Ora: le Toyota sudano freddo

Articolo precedente

24h Le Mans, 18a Ora: le Toyota sudano freddo

Prossimo Articolo

Toyota e Aston Martin trionfano alla 24h di Le Mans

Toyota e Aston Martin trionfano alla 24h di Le Mans
Carica commenti
Analisi Peugeot: la 9X8 fa sembrare vecchie le altre Hypercar Prime

Analisi Peugeot: la 9X8 fa sembrare vecchie le altre Hypercar

In questo nuovo video di Motorsport.com, Francesco Corghi e Beatrice Frangione raccontano in dettaglio la nuovissima Hypercar della Casa del Leone: scopriamola assieme con tutte le immagini raccolte durante la presentazione.

WEC
23 lug 2021
Le Mans: Alpine e LMP2 possono sgambettare le Hypercar! Prime

Le Mans: Alpine e LMP2 possono sgambettare le Hypercar!

Le Hypercar di Toyota e Glickenhaus saranno le grandi protagoniste della 24h di agosto, ma la 'vecchia' Alpine LMP1 e le Oreca 07-Gibson della seconda categoria hanno molte carte a loro favore. Scopriamo quali e perché.

Le Mans
21 lug 2021
La buona, la brutta, la cattiva: con Peugeot è svolta Hypercar? Prime

La buona, la brutta, la cattiva: con Peugeot è svolta Hypercar?

La Casa del Leone ha presentato la sua 9X8, che va ad aggiungersi alle già presenti e attive Toyota e Glickenhaus. Ma le forme definite "rivoluzionarie" del prototipo francese possono portare finalmente a qualcosa di distinguibile e vario nell'endurance e a Le Mans.

WEC
11 lug 2021
Toyota: con la Hypercar trionfa la Supercazzola Prime

Toyota: con la Hypercar trionfa la Supercazzola

A Spa ha vinto la GR010 Hybrid #8, ma la settimana belga è stata caratterizzata più dalle lamentele che i giapponesi hanno mosso a FIA WEC ed ACO sulle gestioni dei nuovi regolamenti, risultate poi infondate con relativa figuretta...

WEC
6 mag 2021
Pirro, nuova vita in Lamborghini: "SCV12 fatta per emozionare" Prime

Pirro, nuova vita in Lamborghini: "SCV12 fatta per emozionare"

In questa intervista esclusiva di Motorsport.com, il cinque volte vincitore di Le Mans racconta l'avventura con la Casa del Toro partita con l'Essenza Hypercar, ma anche di programma giovani e futuro roseo che vede per WEC e IMSA coi nuovi regolamenti.

WEC
29 apr 2021
Chinchero racconta Alonso (pt.3) - It's a long way to the top Prime

Chinchero racconta Alonso (pt.3) - It's a long way to the top

Tredicesima puntata di It's a long way to the top, rubrica podcast di Roberto Chinchero in cui, la prima firma di F1 di Motorsport.com, racconta attraverso aneddoti la scalata alla F1 di Fernando Alonso. Ecco a voi la terza e ultima puntata sull'asturiano. Buon ascolto!

Formula 1
26 apr 2021
Le Mans '79: la riparazione ingegnosa che beffò Paul Newman Prime

Le Mans '79: la riparazione ingegnosa che beffò Paul Newman

Paul Newman avrebbe potuto conquistare l'edizione del 1979 della 24 Ore di Le Mans se solo una geniale intuizione di Manfred Kremer non avesse risolto un problema imprevisto sulla vettura di Ludwig e dei fratelli Whittington.

Le Mans
25 apr 2021
Sanna: "Lamborghini pensa alla LMDh per crescere" Prime

Sanna: "Lamborghini pensa alla LMDh per crescere"

Intervista esclusiva di Motorsport.com al responsabile della Squadra Corse del Toro, con il quale abbiamo parlato di presente e futuro, dove tra SCV12 Essenza, novità per le Huracan e programma giovani ci saranno tanti traguardi da raggiungere. WEC e Le Mans compresi.

Le Mans
22 apr 2021