GT World Challenge Europe Endurance
09 mag
-
10 mag
Prossimo evento tra
72 giorni
GT World Challenge Europe Sprint
01 mag
-
03 mag
Prossimo evento tra
64 giorni
26 giu
-
28 giu
Prossimo evento tra
120 giorni
Formula 1
G
GP del Bahrain
19 mar
-
22 mar
MotoGP
G
GP del Qatar
05 mar
-
08 mar
WRC
12 feb
-
16 feb
Evento concluso
12 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
14 giorni
WSBK
28 feb
-
01 mar
Prossimo evento tra
1 giorno
G
Losail
13 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
15 giorni
Formula E
14 feb
-
15 feb
Evento concluso
G
Marrakesh ePrix
27 feb
-
29 feb
Prossimo evento tra
09 Ore
:
06 Minuti
:
43 Secondi
WEC
22 feb
-
23 feb
Evento concluso
18 mar
-
20 mar
Prossimo evento tra
20 giorni

SGT3 - GT3: Cheever e Malucelli si impongono in Gara 1 al Mugello

condivisioni
commenti
SGT3 - GT3: Cheever e Malucelli si impongono in Gara 1 al Mugello
Di:
7 ott 2017, 15:43

L'equipaggio della Scuedria Baldini si impone in una gara conclusa dietro la safety car e precede sul traguardo Zampieri-Agostini e Gentili-Cassarà. In GT3 successo per Colombo-Niboli davanti a Rangoni-Magnoni e Baccani-Venerosi.

Ferrari 488-S.GT3 #70, Easy Race: Niccolò Schiro
Audi R8 LMS-S.GT3 #8, Audi Sport Italia: Treluyer-Ghirelli
Porsche 997 GT3 R #88, Ebimotors: Venerosi-Baccani
Lamborghini Huracan-S.GT3 #62, Antonelli Motorsport: Lorenzo Veglia
Ferrari 488-S.GT3 #46, Black Bull Swisse Racing: Gai-Venturi
Ferrari 488-S.GT3 #31, AF Corse: Motoaki Ishikawa
Ferrari 458 GT3 #74, MP1 Corse: Colombo-Niboli
Lamborghini Huracan-S.GT3 #7, Ombra: Cassara-Gentili
BMW M6 S.GT3 #15, BMW Team Italia: Comandini-Cerqui
Lamborghini Huracan-s.GT3 #16, Petri Corse Motorsport: Baruch-Mapelli
Lamborghini Huracan- S.GT3 #63, Antonelli Motorsport: Zampieri-Agostini
Lamborghini Huracan-S.GT3 #12, Ombra: Beretta-Frassineti

Allo start parte bene Malucelli con Frassineti dietro, ma un contatto di gara con Agostini mette fuori Schirò alla Poggio Secco. Cerqui ottimo in terza posizione, ma la Safety Car congela le posizioni e tutto da rifare per la partenza.

Bene anche la partenza di Venturi che si attesta in quinta posizione, davanti a Treluyer, Agostini e Galbiati. In GT3 comanda, il rientrante Colombo davanti a Magli e Magnoni, con il pilota Audi che rientra ai box per un problema. Al quarto passaggio la Safety Car rientra e Magnoni si accoda al gruppo, per Malucelli tutto da rifare, Venturi ci prova ma un contatto con Mapelli lo fa uscire .

Malucelli riparte con la prima posizione davanti a Frassineti che lo tampona prima dello Start. Il pilota della Scuderia Baldini non si fa intimidire e sigla il giro veloce con 1’48”529 davanti a Frassineti e Mapelli.

In GT3 Colombo leader davanti a Magli e Venerosi. Frassineti risponde a Malucelli e abbassa il limite
della pista a 1’48”135. Agostini succede a Frassineti e sigla il giro veloce al settimo passaggio con 1’48”133, mentre Malucelli cerca di allungare con il giro veloce in 1’48”049 mentre il compagno Eddie Cheever si prepara il cambio.

Al decimo passaggio si apre la finestra dei cambi e il primo a entrare è Agostini che lascia il volante a Daniel Zampieri, Malucelli allunga e porta il suo vantaggio a oltre due secondi, entra Gentili per Cassarà. Sosta obbligatoria anche per il giapponese Ishikawa, Baccani eredita il volante da Venerosi.

Problemi per Magli che rientra al giro dodici, uno spettacolare Matteo Malucelli continua a forzare e sigla ancora un giro veloce in 1’47”967, mentre Galbiati cambia con Veglia. Al giro quattordici Magnoni cambia per Rangoni, Mapelli per Baruch e Zampieri segna il giro veloce in 1’47”940, nella GT3 Colombo sempre leader davanti a Rangoni e Baccani.

Veglia rientra in pista con due secondi e mezzo di penalità per la sosta mentre Malucelli consegna la vettura a Cheever al quindicesimo passaggio, Frassineti lascia per Beretta e strategia fotocopia. Nello stesso passaggio Colombo consegna la Ferrari al compagno Niboli, Zampieri si mette nella scia di Baruch e prova a metterlo sotto pressione.

Colpo di scena al giro sedici con la M6 di Comandini che rallenta lungo il circuito e si ferma ed entra la Safety Car per recuperare la M6 di Comandini. Doccia fredda, anche in casa Audi con una penalità di 11”766 per il cambio pilota.

Al giro diciassette riparte la gara con Cheever che rimane comodamente leader seguito da Baruch che passa Baccani. Al diciannovesimo passaggio un’altra penalità, questa volta per Zampieri che vede un’ammenda di due secondi e mezzo. Cheever continua ad allungare e porta il suo vantaggio oltre i due secondi su Zampieri secondo e Baruch terzo.

In GT3 il leader è Niboli davanti a Baccani e Rangoni. Contatto per Veglia che si tocca con Ghirelli per sorpassare Baccani, Veglia purtroppo va in sabbia per la rottura di uno pneumatico e la Safety Car entra in pista a poco più di quattro minuti dall’ultimo giro. Per il contatto su Venturi la vettura di Mapelli-Baruch è penalizzata con venticinque secondi alla fine della gara. Beretta entra in Pit Lane durante il regime di Safety Car per controllare le pressioni e rientra in pista.

La prima gara del weekend, con tutte le vetture alimentate da carburante Magigas, finisce sotto Safety Car a vince Eddie Cheever davanti a Zampieri e Gentili. La Classifica assoluta vede la vittoria di Cheever-Malucelli davanti a Zampieri-Agostini e Gentili-Cassarà per l’assoluta. In Super GT3 Pro Cheever-Malucelli Zampieri-Agostini Beretta-Frassineti.

In Super GT3 Gentili-Cassarà Ishikawa e Veglia-Galbiati. In GT3 vittoria di Colombo-Niboli davanti a Rangoni-Magnoni e Baccani-Venerosi.

GT Italiano - Mugello - Gara 1 SGT3-GT3

Prossimo Articolo
Super GT Cup-GT Cup: doppia pole della Vincenzo Sospiri Racing

Articolo precedente

Super GT Cup-GT Cup: doppia pole della Vincenzo Sospiri Racing

Prossimo Articolo

SGT Cup - GT Cup: Tujula e Vainio centrano il successo in Gara 1 al Mugello

SGT Cup - GT Cup: Tujula e Vainio centrano il successo in Gara 1 al Mugello
Carica commenti