Rowland: "Ero certo di poter conquistare la pole, ma sono deluso per la vittoria sfumata"

Il rookie della Nissan e.dams è stato beffato a metà gara da una grande manovra di Vergne ed ha chiuso al secondo posto dopo essere partito dalla pole. Il piazzamento brucia ancora e Rowland chiede tempo per metabolizzare la sconfitta.

Rowland: "Ero certo di poter conquistare la pole, ma sono deluso per la vittoria sfumata"

 Oliver Rowland è stato senza dubbio uno dei grandi protagonisti dell’E-Prix di Sanya. Il rookie inglese, infatti, ha messo in mostra tutto il suo immenso talento in occasione delle qualifiche, centrando una grande pole con un decimo netto di vantaggio su Vergne, ed in gara si è dovuto piegare alla forza del campione in carica chiudendo sul secondo gradino del podio.

Rowland, dopo una grande partenza dalla pole, è riuscito a gestire con grande freddezza la pressione del francese, ma in un attimo di distrazione è stato beffato da Vergne ed ha perso il primo posto e la possibilità di chiudere con un successo un weekend che sarebbe stato perfetto.

L’inglese della Nissan e.dams non ha nascosto tutta la sua delusione per la vittoria sfumata ed ha chiesto tempo per poter metabolizzare la rabbia.

“Essere in pole con 22 piloti di questo calibro è un grande risultato perché devi dare il meglio in un solo giro e non hai altre possibilità. Al momento, tuttavia, sono un po’ deluso dal non aver mantenuto la prima posizione. Forse mi servirà del tempo per riflettere e vedere il lato positivo di questa prestazione”.

Rowland non si è nascosto quando ha affermato di essere certo di poter cogliere la pole ed ha dichiarato di aver effettuato una piccola modifica, prima di scendere in pista per la superpole, rivelatasi decisiva per ottenere daccapo il bilanciamento smarrito.

“Onestamente mi aspettavo di poter firmare la pole. Dopo le prove libere ero molto contento, mentre in qualifica ho perso un po’ del bilanciamento che avevo trovato, ma quando prima di tornare in pista per la Superpole abbiamo effettuato delle piccole modifiche allo sterzo che ci hanno fatto tornare sulla retta via”.

“Credo che Seb sarebbe andato ancora più forte, ma non sai mai quanto andrà a rischiare un pilota. Io non ho preso rischi eccessivi. Sapevo di avere un buon feeling con la vettura e di non avere problemi. Se inizi a dubitare di poter andare a sbattere questa mentalità ti fa perdere velocità”.

L’inglese si sta mettendo in luce come uno dei migliori rookie, insieme a Wehrlein, presenti in Formula E, ma nel corso della conferenza successiva all’e-Prix ha voluto sottolineare come gran parte dei buoni risultati ottenuti sino ad ora dipendano dall’essersi trovato in un team estremamente competitivo.

“Sinceramente non mi sarei aspettato di essere così competitivo dopo aver girato per pochi chilometri nei test di Valencia. Speravo di poter impressionare, ma qui è come nelle categorie propedeutiche. Devi scegliere sempre il miglior team e trovarti nel posto giusto al momento giusto”.

“Se guardiamo a Stoffel, ad esempio, ad un certo punto della sua carriera si è trovato alla guida di vetture vincenti, mentre quando è arrivato in Formula E ha incontrato un team che deve ancora lavorare. Questo dimostra come scegliere un team sbagliato possa pregiudicare la tua carriera nel motorsport. Io sono stato fortunato. Sono in un’ottima squadra che mi consente di mostrare le mie abilità”.

Dopo aver ottenuto la prima pole nella categoria, Rowland è adesso alla ricerca del primo successo in gara. L’inglese si è detto certo che non ci vorrà molto prima di poter occupare il gradino più alto del podio.

“Credo che la prima vittoria arriverà a breve. Devo solamente stare calmo e non tornare a pensare su cosa è accaduto. Sinceramente credo che questa gara non sia stata la migliore per noi, ma adesso ho bisogno di rilassarmi per poi tornare ancora più in forma”.

Oliver Rowland, Nissan e.Dams, Nissan IMO1, accanto a Jean-Eric Vergne, DS TECHEETAH, DS E-Tense FE19, leading Daniel Abt, Audi Sport ABT Schaeffler, Audi e-tron FE05
Oliver Rowland, Nissan e.Dams, Nissan IMO1, accanto a Jean-Eric Vergne, DS TECHEETAH, DS E-Tense FE19, leading Daniel Abt, Audi Sport ABT Schaeffler, Audi e-tron FE05
1/17

Foto di: Sam Bloxham / Motorsport Images

Oliver Rowland, Nissan e.Dams, Nissan IMO1, Jean-Eric Vergne, DS TECHEETAH, DS E-Tense FE19, alla partenza
Oliver Rowland, Nissan e.Dams, Nissan IMO1, Jean-Eric Vergne, DS TECHEETAH, DS E-Tense FE19, alla partenza
2/17

Foto di: Andrew Ferraro / Motorsport Images

Oliver Rowland, Nissan e.Dams, Nissan IMO1, Jean-Eric Vergne, DS TECHEETAH, DS E-Tense FE19
Oliver Rowland, Nissan e.Dams, Nissan IMO1, Jean-Eric Vergne, DS TECHEETAH, DS E-Tense FE19
3/17

Foto di: Sam Bloxham / Motorsport Images

Oliver Rowland, Nissan e.Dams, Nissan IMO1, Jean-Eric Vergne, DS TECHEETAH, DS E-Tense FE19, alla partenza
Oliver Rowland, Nissan e.Dams, Nissan IMO1, Jean-Eric Vergne, DS TECHEETAH, DS E-Tense FE19, alla partenza
4/17

Foto di: Andrew Ferraro / Motorsport Images

Oliver Rowland, Nissan e.Dams, Nissan IMO1, Jean-Eric Vergne, DS TECHEETAH, DS E-Tense FE19, Antonio Felix da Costa, BMW I Andretti Motorsports, BMW iFE.18
Oliver Rowland, Nissan e.Dams, Nissan IMO1, Jean-Eric Vergne, DS TECHEETAH, DS E-Tense FE19, Antonio Felix da Costa, BMW I Andretti Motorsports, BMW iFE.18
5/17

Foto di: Joe Portlock / Motorsport Images

Jean-Eric Vergne, DS TECHEETAH, DS E-Tense FE19, Oliver Rowland, Nissan e.Dams, Nissan IMO1, Antonio Felix da Costa, BMW I Andretti Motorsports, BMW iFE.18
Jean-Eric Vergne, DS TECHEETAH, DS E-Tense FE19, Oliver Rowland, Nissan e.Dams, Nissan IMO1, Antonio Felix da Costa, BMW I Andretti Motorsports, BMW iFE.18
6/17

Foto di: Sam Bagnall / Motorsport Images

Jean-Eric Vergne, DS TECHEETAH, DS E-Tense FE19, Oliver Rowland, Nissan e.Dams, Nissan IMO1, Antonio Felix da Costa, BMW I Andretti Motorsports, BMW iFE.18
Jean-Eric Vergne, DS TECHEETAH, DS E-Tense FE19, Oliver Rowland, Nissan e.Dams, Nissan IMO1, Antonio Felix da Costa, BMW I Andretti Motorsports, BMW iFE.18
7/17

Foto di: Sam Bagnall / Motorsport Images

Jean-Eric Vergne, DS TECHEETAH, DS E-Tense FE19, Oliver Rowland, Nissan e.Dams, Nissan IMO1, Antonio Felix da Costa, BMW I Andretti Motorsports, BMW iFE.18
Jean-Eric Vergne, DS TECHEETAH, DS E-Tense FE19, Oliver Rowland, Nissan e.Dams, Nissan IMO1, Antonio Felix da Costa, BMW I Andretti Motorsports, BMW iFE.18
8/17

Foto di: Sam Bagnall / Motorsport Images

Oliver Rowland, Nissan e.Dams, Nissan IMO1, Jean-Eric Vergne, DS TECHEETAH, DS E-Tense FE19
Oliver Rowland, Nissan e.Dams, Nissan IMO1, Jean-Eric Vergne, DS TECHEETAH, DS E-Tense FE19
9/17

Foto di: Sam Bagnall / Motorsport Images

Oliver Rowland, Nissan e.Dams, Nissan IMO1, Jean-Eric Vergne, DS TECHEETAH, DS E-Tense FE19, Antonio Felix da Costa, BMW I Andretti Motorsports, BMW iFE.18
Oliver Rowland, Nissan e.Dams, Nissan IMO1, Jean-Eric Vergne, DS TECHEETAH, DS E-Tense FE19, Antonio Felix da Costa, BMW I Andretti Motorsports, BMW iFE.18
10/17

Foto di: Sam Bagnall / Motorsport Images

Jean-Eric Vergne, DS TECHEETAH, DS E-Tense FE19, Oliver Rowland, Nissan e.Dams, Nissan IMO1
Jean-Eric Vergne, DS TECHEETAH, DS E-Tense FE19, Oliver Rowland, Nissan e.Dams, Nissan IMO1
11/17

Foto di: Sam Bagnall / Motorsport Images

Oliver Rowland, Nissan e.Dams, Nissan IMO1, Jean-Eric Vergne, DS TECHEETAH, DS E-Tense FE19, Antonio Felix da Costa, BMW I Andretti Motorsports, BMW iFE.18
Oliver Rowland, Nissan e.Dams, Nissan IMO1, Jean-Eric Vergne, DS TECHEETAH, DS E-Tense FE19, Antonio Felix da Costa, BMW I Andretti Motorsports, BMW iFE.18
12/17

Foto di: Alastair Staley / Motorsport Images

Oliver Rowland, Nissan e.Dams, 2° classificato, festeggia
Oliver Rowland, Nissan e.Dams, 2° classificato, festeggia
13/17

Foto di: Sam Bagnall / Motorsport Images

Oliver Rowland, Nissan e.Dams, festeggia il suo primo podio in Formula E
Oliver Rowland, Nissan e.Dams, festeggia il suo primo podio in Formula E
14/17

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Jean-Eric Vergne, DS TECHEETAH, 1° classificato, festeggia sul podio, accanto Oliver Rowland, Nissan e.Dams, 2° classificato Antonio Felix da Costa, BMW I Andretti Motorsports, 3° classificato
Jean-Eric Vergne, DS TECHEETAH, 1° classificato, festeggia sul podio, accanto Oliver Rowland, Nissan e.Dams, 2° classificato Antonio Felix da Costa, BMW I Andretti Motorsports, 3° classificato
15/17

Foto di: Andrew Ferraro / Motorsport Images

Jean-Eric Vergne, DS TECHEETAH, 1° classificato, Oliver Rowland, Nissan e.Dams, 2° classificato, Antonio Felix da Costa, BMW I Andretti Motorsports, 3° classificato, sul podio
Jean-Eric Vergne, DS TECHEETAH, 1° classificato, Oliver Rowland, Nissan e.Dams, 2° classificato, Antonio Felix da Costa, BMW I Andretti Motorsports, 3° classificato, sul podio
16/17

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Oliver Rowland, Nissan e.Dams
Oliver Rowland, Nissan e.Dams
17/17

Foto di: Joe Portlock / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Sanya E-Prix: Buemi è penalizzato per lo scontro con Frijns e retrocede in ottava posizione

Articolo precedente

Sanya E-Prix: Buemi è penalizzato per lo scontro con Frijns e retrocede in ottava posizione

Prossimo Articolo

Frijns spiega l'incidente con Buemi e Di Grassi: "Seb ha frenato tardi ed io non ho potuto fare nulla"

Frijns spiega l'incidente con Buemi e Di Grassi: "Seb ha frenato tardi ed io non ho potuto fare nulla"
Carica commenti
Formula E: la costanza non è l'elemento chiave per il titolo Prime

Formula E: la costanza non è l'elemento chiave per il titolo

Andare costantemente a punti potrebbe non essere la scelta vincente per puntare al titolo in Formula E, complice anche un format di qualifica penalizzante per i piloti di vertice e creato per scompigliare le carte.

Formula E
23 lug 2021
Formula E: a Monaco è grande show ad andamento lento Prime

Formula E: a Monaco è grande show ad andamento lento

L'E-Prix nel Principato ha messo a nudo le inferiorità tecnico-velocistiche delle monoposto elettriche, che però hanno regalato una corsa molto bella sfruttando al meglio le proprie caratteristiche su un tracciato che non è stato pensato apposta per loro.

Formula E
11 mag 2021
Formula E: il flop di Valencia come monito per il futuro Prime

Formula E: il flop di Valencia come monito per il futuro

Lontana dai centri cittadini la Formula E ha evidenziato tutte le sue lacune. L'esperimento di Valencia servirà da lezione per gli organizzatori della categoria che hanno ottenuto un richiamo mediatico enorme, ma per i motivi sbagliati...

Formula E
27 apr 2021
Formula E: la redenzione di Vergne e Vandoorne a Roma Prime

Formula E: la redenzione di Vergne e Vandoorne a Roma

Nel weekend dell'E-Prix di Roma il pilota della DS Techeetah ed il belga della Mercedes sono riusciti a conquistare due vittorie dopo due incidente che avrebbero potuto gettare tutto al vento. Scopriamo come è stato possibile.

Formula E
13 apr 2021
Paradosso Formula E: chi vuole sviluppare l'elettrico se ne va Prime

Paradosso Formula E: chi vuole sviluppare l'elettrico se ne va

L'addio di Audi per abbracciare una categoria che permetta di sviluppare l'auto e la tecnologia elettrica da zero è un campanello d'allarme preoccupante. E ora anche la Extreme E propone innovazioni che vanno oltre quelle in uso dalla Formula E.

Dakar
9 apr 2021
Cosa rivela l'impegno di Nissan sul futuro della Formula E Prime

Cosa rivela l'impegno di Nissan sul futuro della Formula E

La Casa giapponese ha confermato il proprio impegno nella categoria elettrica anche per i prossimi anni e questo è un chiaro segno che denota come la Formula E non sia solo una ottima piattaforma di marketing.

Formula E
1 apr 2021
Formula E: un inizio controverso tra incidenti e missili! Prime

Formula E: un inizio controverso tra incidenti e missili!

Con la nuova stagione di Formula E che ha preso il via in Arabia Saudita, il campionato è sembrato cercare di recuperare il tempo perduto con un eccesso di azione e polemiche dentro e fuori la pista. Mentre alcuni punti di discussione potrebbero avere gravi ripercussioni, è stata un'apertura di 2021 esplosiva per molte ragioni.

Formula E
4 mar 2021
Chinchero racconta Vergne - Stelle di altri mondi Prime

Chinchero racconta Vergne - Stelle di altri mondi

Stelle di altri mondi è la rubrica in cui Roberto Chinchero, prima firma di F1 di Motorsport.com, racconta la carriera nel motorsport di piloti che la F1 non hanno potuto fare altro che sognarla nonostante il grande talento o che nel Circus iridato sono state talentuose meteore. Buon ascolto!

Formula E
18 feb 2021