La Formula E rivela i costi delle nuove monoposto

Dal 2018-2019 le vetture della serie elettrica saranno spinte da batterie McLaren Applied Technologies capaci di coprire l’intera distanza di gara e uguali per tutte le squadre in modo da garantire la parità.

La Formula E rivela i costi delle nuove monoposto

Con l’obiettivo di proteggere i piccoli team dall’arrivo dei giganti Audi, Jaguar, Nissan, BMW, Mercedes e Porsche, la FIA ha deciso di rivedere alcune delle procedure di registrazione per le prossime tre stagioni, fissando l’abbassamento dei costi delle auto e una nuova deadline per gli indipendenti per quanto concerne la stipula del contratto con i costruttori di Formula E per la fornitura del powertrain. 

 

A proposito della spesa, una macchina pronta per gareggiare non potrà eccedere gli 817.300 euro e il gruppo motopropulsore i 250.000 euro. 12.700 euro andranno per l’Halo, mentre la batteria e lo chassis della Spark Racing Technology costeranno rispettivamente 200.000 e 299.600.

In questo modo le scuderie potranno acquistare le monoposto e non più prenderle in leasing visto che si utilizzerà esattamente la metà degli elementi fondamentali. Un aspetto che andrà a compensare l’aumento del prezzo delle singole componenti. 

Attualmente il gruppo motore/inverter/cambio costa 150.000 euro per unità, per un totale di 600.000 più pezzi di ricambio. Ad oggi una vettura può arrivare a 480.000 euro, quindi nonostante un futuro aumento di 337.300 euro, si risparmieranno comunque 150.000 euro, dovendone comprare 2 anziché 4. 

I team dovranno aspettare il 15 gennaio per contrattare con i costruttori con oneri amministrativi che ammonteranno a 55.000 euro e, secondo quanto appreso da Motorsport.com, la data di scadenza sarà posticipata al 28 marzo per dare l’opportunità di produrre eventuali pezzi extra.

Inoltre, le squadre avranno un mese in più, ossia fino all’1 ottobre per completare i 15 giorni di test privati stabiliti, mentre le Case che forniscono più di un’équipe potranno arrivare a 22 giornate. 

 

Infine, per quanto riguarda la potenza, si passerà da 200 a 250 kiloWatt, con una capacità della batteria che si innalzerà da 28 a 54 kWh. Da quanto si apprende le prestazioni dei prototipi sono già migliorate rispetto a quelle delle auto in uso al momento.

condivisioni
commenti
Il colosso elvetico ABB title sponsor della Formula E!

Articolo precedente

Il colosso elvetico ABB title sponsor della Formula E!

Prossimo Articolo

La Formula E non applicherà più il tempo minimo per i pit-stop

La Formula E non applicherà più il tempo minimo per i pit-stop
Carica commenti
Formula E: la costanza non è l'elemento chiave per il titolo Prime

Formula E: la costanza non è l'elemento chiave per il titolo

Andare costantemente a punti potrebbe non essere la scelta vincente per puntare al titolo in Formula E, complice anche un format di qualifica penalizzante per i piloti di vertice e creato per scompigliare le carte.

Formula E
23 lug 2021
Formula E: a Monaco è grande show ad andamento lento Prime

Formula E: a Monaco è grande show ad andamento lento

L'E-Prix nel Principato ha messo a nudo le inferiorità tecnico-velocistiche delle monoposto elettriche, che però hanno regalato una corsa molto bella sfruttando al meglio le proprie caratteristiche su un tracciato che non è stato pensato apposta per loro.

Formula E
11 mag 2021
Formula E: il flop di Valencia come monito per il futuro Prime

Formula E: il flop di Valencia come monito per il futuro

Lontana dai centri cittadini la Formula E ha evidenziato tutte le sue lacune. L'esperimento di Valencia servirà da lezione per gli organizzatori della categoria che hanno ottenuto un richiamo mediatico enorme, ma per i motivi sbagliati...

Formula E
27 apr 2021
Formula E: la redenzione di Vergne e Vandoorne a Roma Prime

Formula E: la redenzione di Vergne e Vandoorne a Roma

Nel weekend dell'E-Prix di Roma il pilota della DS Techeetah ed il belga della Mercedes sono riusciti a conquistare due vittorie dopo due incidente che avrebbero potuto gettare tutto al vento. Scopriamo come è stato possibile.

Formula E
13 apr 2021
Paradosso Formula E: chi vuole sviluppare l'elettrico se ne va Prime

Paradosso Formula E: chi vuole sviluppare l'elettrico se ne va

L'addio di Audi per abbracciare una categoria che permetta di sviluppare l'auto e la tecnologia elettrica da zero è un campanello d'allarme preoccupante. E ora anche la Extreme E propone innovazioni che vanno oltre quelle in uso dalla Formula E.

Dakar
9 apr 2021
Cosa rivela l'impegno di Nissan sul futuro della Formula E Prime

Cosa rivela l'impegno di Nissan sul futuro della Formula E

La Casa giapponese ha confermato il proprio impegno nella categoria elettrica anche per i prossimi anni e questo è un chiaro segno che denota come la Formula E non sia solo una ottima piattaforma di marketing.

Formula E
1 apr 2021
Formula E: un inizio controverso tra incidenti e missili! Prime

Formula E: un inizio controverso tra incidenti e missili!

Con la nuova stagione di Formula E che ha preso il via in Arabia Saudita, il campionato è sembrato cercare di recuperare il tempo perduto con un eccesso di azione e polemiche dentro e fuori la pista. Mentre alcuni punti di discussione potrebbero avere gravi ripercussioni, è stata un'apertura di 2021 esplosiva per molte ragioni.

Formula E
4 mar 2021
Chinchero racconta Vergne - Stelle di altri mondi Prime

Chinchero racconta Vergne - Stelle di altri mondi

Stelle di altri mondi è la rubrica in cui Roberto Chinchero, prima firma di F1 di Motorsport.com, racconta la carriera nel motorsport di piloti che la F1 non hanno potuto fare altro che sognarla nonostante il grande talento o che nel Circus iridato sono state talentuose meteore. Buon ascolto!

Formula E
18 feb 2021