NextEV TCR: presto addio al doppio propulsore?

Il nuovo direttore tecnico Gerry Hughes starebbe già lavorando a un powertrain unico per il 2016-2017

L'innovazione tecnologica che caratterizza le attività dei nuovi costruttori impegnati nel Campionato FIA di Formula E non è ancora così chiara da impedire loro errori anche clamorosi. Un caso emblematico potrebbe essere quello incarnato dalla scuderia NextEV TCR, presentatasi al via della stagione 2015-2016 con un'unità motrice elettrica costituita da due motori accoppiati fra loro, onde evitare “vuoti” nel recupero dell'energia durante i cambi marcia o le fasi di frenata.

L'ingranaggio a un'unica soluzione, cioè una sorta di “presa continua” che equipaggia le monoposto del campione in carica “Nelsinho” Piquet e del coéquipier Oliver Turvey, riduce le inefficienze, ma la coppia di propulsori della Formule E 001 è più grande e più pesante rispetto alla diretta concorrenza.

La massa aggiuntiva (30 kg in più, forse addirittura cinquanta chilogrammi, ma ciò non è confermato da fonti ufficiali) avrebbe un effetto piuttosto nefasto sul bilanciamento del telaio. La vettura di Formula E della formazione cinese gestita da Adrian Campos vede già il 61 per cento del peso allocato nella zona posteriore, quindi i chili addizionali vanno realmente ad affliggere la competitività e l'efficacia della macchina, in gara e non soltanto.

Il confronto di prestazioni fra l'inizio del campionato 2014-2015 e quello scattato dodici mesi più tardi è pressoché implacabile: quest'anno il miglior piazzamento in corsa è stato un sesto posto e in prova una decima piazza (Turvey rispettivamente a Pechino e Punta del Este), mentre un anno fa Piquet jr. staccò una seconda posizione sia in corsa che in qualifica in Uruguay. Nella graduatoria di campionato, al 13esimo posto attuale di Oliver fa da contraltare il quinto di dodici mesi or sono di Nelson.

L'aggiunta allo staff ingegneristico di Gerry Hughes, ex direttore tecnico del Team Aguri, si è riverberata in un miglioramento delle prestazioni riconducibile a un'ottimizzazione nella gestione dei software già nell'ultimo round dell'anno solare 2015.

Ma Steven Lu, gran capo del Team China Racing, oggi ridenominato NextEV TCR dopo l'inizio della partnership con la multinazionale orientale NextEV a Long Beach nell'aprile dello scorso anno, ha ammesso in una recente intervista al settimanale britannico “Autosport” che una decisione in merito alla motorizzazione impiegabile dalla terza stagione in poi avrebbe dovuto essere presa in ogni caso prima della fine del 2015.

Ha anche affermato che l'incarico recentemente affidato a Gerry Hughes sarebbe stato proiettato in primis in direzione del campionato 2016-2017, allorché potrebbe essere presa in considerazione un'ipotesi diversa da quella del motore duale. Una soluzione adottata oggi anche dal team DS Virgin Racing sulla DSV-01 di Jean-Éric Vergne e Sam Bird, ma che finora si è rivelata molto più competitiva rispetto alla tecnologia dei rivali…

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula E
Piloti Nelson Piquet Jr. , Oliver Turvey
Team NIO Formula E Team
Articolo di tipo Ultime notizie