Formula E
22 nov
-
22 nov
Evento concluso
23 nov
-
23 nov
Evento concluso
G
Santiago ePrix
17 gen
-
18 gen
Prossimo evento tra
34 giorni
G
Mexico City ePrix
14 feb
-
15 feb
Prossimo evento tra
62 giorni
G
Marrakesh ePrix
27 feb
-
29 feb
Prossimo evento tra
75 giorni
G
Sanya ePrix
20 mar
-
21 mar
Prossimo evento tra
97 giorni
03 apr
-
04 apr
Prossimo evento tra
111 giorni
G
Paris ePrix
17 apr
-
18 apr
Prossimo evento tra
125 giorni
G
Seoul ePrix
02 mag
-
03 mag
Prossimo evento tra
140 giorni
G
Jakarta ePrix
05 giu
-
06 giu
Prossimo evento tra
174 giorni
G
Berlin ePrix
20 giu
-
21 giu
Prossimo evento tra
189 giorni
G
New York City ePrix
10 lug
-
11 lug
Prossimo evento tra
209 giorni
G
London ePrix
25 lug
-
25 lug
Prossimo evento tra
224 giorni
G
E-Prix di Londra II
26 lug
-
26 lug
Prossimo evento tra
225 giorni

Felix Da Costa regala la prima pole dell'era Gen 2 della Formula E alla BMW ad Ad Diriyah

condivisioni
commenti
Felix Da Costa regala la prima pole dell'era Gen 2 della Formula E alla BMW ad Ad Diriyah
Di:
15 dic 2018, 09:34

Il portoghese svetta nelle qualifiche dal format rivisto a causa della pista bagnata, precedendo Dillmann della Nio, che però è sotto investigazione. Terzo c'è Lopez davanti a Buemi. Indietro le Audi e Massa.

Antonio Felix Da Costa ha regalato alla BMW un grande esordio in Formula E con la prima pole position dell'era delle Gen 2 di Formula E, sul nuovo tracciato cittadino di Ad Diriyah, al termine di una sessione di qualifica dal format rivisto a causa della pioggia arrivata a sorpresa poco prima del via delle attività.

Pioggia che ha portato alla cancellazione di entrambe le sessioni di prove libere, con lo svolgimento di un solo mini turno da 20 minuti disputato con la pista umida, che aveva visto svettare Stoffel Vandoorne della HWA.

Queste condizioni particolari hanno quindi portato la direzione gara a modificare il format delle qualifiche: invece dei tradizionali quattro gruppi, i piloti sono stati divisi solamente in due e sono stati i tempi di questi a formare l'ordine di partenza della gara di oggi, senza che venisse disputata la tradizionale Superpole.

Con la pista che andava via via migliorando, si pensava che i piloti del Gruppo B avrebbero avuto un vantaggio nei confronti di quelli del Gruppo A, ma le cose sono andate esattamente a rovescio, perché Maximilian Gunther della Dragon è finito a muro nel secondo segmento proprio quando quasi tutti stavano sfruttando il loro giro con la potenza massima di 250 kW, portando la bandiera rossa.

Alla ripresa, dunque, erano rimasti solamente poco più di tre minuti e a complicare ulteriormente la situazione ci si è messo anche Felix Rosenqvist, andando a muro con la sua Mahindra proprio all'ultima curva e facendo così sventolare la bandiera gialla nell'ultimo settore a tempo scaduto.

Ecco quindi che nelle prime posizioni troviamo praticamente solo piloti scesi in pista nel gruppo di apertura, con Felix Da Costa a comandarli in 1'17"728. Tempo che gli ha permesso di distanziare di 165 millesimi la Nio di Tom Dillmann. Il francese però è finito sotto investigazione perché sembra che abbia utilizzato la potenza massima per due giri, quindi uno in più del consentito.

Terzo tempo per Josè Maria Lopez, staccato di 385 millesimi con la Dragon, con a seguire la Nissan dell'ex campione Sebastien Buemi e la HWA di Vandoorne, che è stato l'unico a riuscire ad infilarsi nelle prime posizioni tra i piloti del Gruppo B. La terza fila si completa poi con la Virgin di Sam Bird, mentre il campione in carica Jean-Eric Vergne si è dovuto accontentare del settimo tempo con la Techeetah motorizzata DS.

Tra i protagonisti più attesi, hanno sicuramente deluso le Audi, visto che parliamo dei campioni in carica tra i costruttori: Lucas di Grassi è in 11esima posizione, mentre il suo compagno di squadra Daniel Abt è addirittura 18esimo. Male anche Felipe Massa, 19esimo con Venturi. L'ex pilota della Ferrari in F1 però è stato rallentato anche dalla bandiera gialla di Rosenqvist.

Anzi, bisogna segnalare che i commissari hanno pasticciato abbastanza in questa fase, perché alcuni di questi hanno sventolato anche la bandiera rossa, quando in realtà dalla direzione gara non era stata data l'indicazione di darla. Non è da escludere, dunque, che la griglia di partenza possa subire delle modifiche da qui al via della gara.

Cla # Pilota Team Tempo Gap
1 28 POR Antonio Felix da Costa BMW i Andretti Motorsport 1'17.728  
2 8 FRA Tom Dillmann NIO Formula E team 1'17.893 0.165
3 7 ARG Jose Maria Lopez Geox Dragon 1'18.113 0.385
4 23 SUI Sebastien Buemi Nissan e.Dams 1'18.269 0.541
5 5 BEL Stoffel Vandoorne HWA Racelab 1'18.490 0.762
6 2 GBR Sam Bird Envision Virgin Racing 1'18.511 0.783
7 25 FRA Jean-Eric Vergne DS Techeetah Formula E Team 1'18.571 0.843
8 4 HOL Robin Frijns Envision Virgin Racing 1'19.036 1.308
9 64 BEL Jerome D' Ambrosio Mahindra Racing 1'19.077 1.349
10 36 GER Andre Lotterer DS Techeetah Formula E Team 1'19.317 1.589
11 11 BRA Lucas di Grassi Audi Sport ABT Schaeffler 1'19.527 1.799
12 20 NZL Mitch Evans Panasonic Jaguar Racing 1'19.712 1.984
13 22 GBR Oliver Rowland Nissan e.Dams 1'19.755 2.027
14 16 GBR Oliver Turvey NIO Formula E team 1'19.912 2.184
15 17 GBR Gary Paffett HWA Racelab 1'19.929 2.201
16 48 SUI Edoardo Mortara Venturi Formula E Team 1'20.330 2.602
17 27 GBR Alexander Sims BMW i Andretti Motorsport 1'20.367 2.639
18 66 GER Daniel Abt Audi Sport ABT Schaeffler 1'20.385 2.657
19 19 BRA Felipe Massa Venturi Formula E Team 1'20.407 2.679
20 3 BRA Nelson Piquet Jr Panasonic Jaguar Racing 1'21.489 3.761
21 6 GER Maximilian Günther Geox Dragon 1'21.883 4.155
22 94 SWE Felix Rosenqvist Mahindra Racing 1'23.037 5.309
Prossimo Articolo
Il format delle qualifiche di Ad Diriyah cambia a causa del maltempo

Articolo precedente

Il format delle qualifiche di Ad Diriyah cambia a causa del maltempo

Prossimo Articolo

Ecco perché Alejandro Agag è l'Elon Musk del motorsport

Ecco perché Alejandro Agag è l'Elon Musk del motorsport
Carica commenti