Buemi: “Devo soltanto scusarmi con tutti alla Renault e.dams”

Il pilota svizzero, che a Long Beach ha perduto la testa della classifica per un solo punto ed è giunto 16esimo, fa mea culpa per le opache qualifiche e la tamponata inflitta a Robin Frijns...

Lungi da noi parlare di “profezie che si autoavverano” come gli psicologi sociali, ma l’ipotesi della vigilia che sotto il sole della California l’équipe Renault e.dams avrebbe vissuto uno dei week end più difficili della stagione 2015-2016 ha trovato puntuale conferma. Il caldo afoso, ancorché non eccessivo nel caso di Long Beach sabato 2 aprile, è infatti stato… criptonite per le Z.E. 15 sviluppate dalla Casa transalpina.

Sébastien Buemi si è presentato in riva all’oceano Pacifico da leader di classifica della Formula E e ha lasciato gli Stati Uniti con una lunghezza di svantaggio da Lucas Di Grassi (ABT Schaeffler Audi Sport), vincitore e nuovo riferimento ai punti.

Il pilota svizzero ha preso il via “soltanto” in settima posizione a causa di un errore in qualifica davanti al compagno di squadra Nicolas Prost, dopodiché le cose sono andate precipitando. Ottenuto una prima volta il giro più veloce, ha tamponato due passaggi più tardi al tornantino la monoposto 2014 di Robin Frijns (Amlin Andretti), danneggiando notevolmente i baffi anteriori propri e l’alettone posteriore dell’avversario olandese.

Ricevuta la bandiera nera-arancione dal Direttore di Gara, su input della squadra Buemi ha imboccato la via dei box per anticipare il cambio regolamentare della monoposto, ma l’intuizione è stata vanificata dalla decisione dei Commissari Sportivi di imporgli un drive-through per “guida pericolosa”.

Malgrado la costrizione di compiere ben 26 tornate con la seconda Renault Z.E 15, Sébastien ha avuto l’acume e la capacità di siglare al 28esimo giro il passaggio più rapido dell’ePrix di Long Beach in 57”938, ottenendo due preziosissimi punti nella graduatoria generale che leniscono il dolore per la miserrima 16esima posizione conclusiva.

“È stata davvero una brutta giornata per me e per tutta l’équipe”, ha dichiarato senza mezze misure il talentuoso driver elvetico. “Ho commesso un errore cercando di gettarmi all’interno di Robin Frijns. Posso soltanto scusarmi con lui, la sua squadra e, naturalmente, con tutti coloro i quali lavorano alla e.dams Renault. È stato anche un week end molto difficile, ma dobbiamo andare avanti e faremo tutto il possibile per riprenderci in vista della nostra tappa di casa a Parigi...". 

 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula E
Evento ePrix di Long Beach
Sub-evento Sabato, post-gara
Circuito Streets of Long Beach
Piloti Sébastien Buemi
Team DAMS
Articolo di tipo Intervista
Tag andretti, incidente, renault