La CO2 Motorsport si affaccia in Formula Abarth

condivisioni
commenti
La CO2 Motorsport si affaccia in Formula Abarth
Redazione
Di: Redazione
26 lug 2010, 12:29

La squadra di Ezio Cosmai ha chiuso un accordo di collaborazione con l'Alan Racing

CO2 Motorsport, da sempre attenta all’evolversi dello scenario motoristico internazionale, pianifica il proprio futuro nella Formula Abarth, categoria propedeutica fortemente voluta dalla CSAI. Tale serie succede alla Formula Azzurra, categoria che per 5 stagioni ha svezzato i giovanissimi provenienti dal mondo del kart, lanciandoli verso il mondo delle monoposto. Questo nuovo campionato ha attirato su di se grande interesse da parte di tutti gli addetti ai lavori, – a partire da team e piloti – confermato da una griglia di partenza formata da 36 vetture. La compagine lombarda capitanata da Ezio Cosmai, per i colori della quale hanno corso molti dei protagonisti delle corse di questi giorni, ha saputo prontamente cogliere la sfida. Particolare interesse viene riposto nella serie europea in via di definizione per il 2011, confermando altresì l’impegno nel campionato nazionale. “Dopo anni di successi – spiega Cosmainei quali abbiamo cresciuto e coltivato giovani talenti, l’ingresso nell’Abarth ci sembrava lo sbocco naturale della nostra attività in pista. La filosofia della serie sposa perfettamente la mission della nostra squadra, che è sempre stato quello di formare, alla guida delle nostre monoposto, dei giovani campioni, pronti a mettersi in luce nel proseguio professionale della loro carriera di pilota. Oggettivamente i dati parlano chiaro. Nelle prime file di partenza della gara odierna del Mugello della F.3 Italia, ben 3 piloti su 4 provengono dal nostro vivaio. Il poleman Andrea Caldarelli (già in pole sulla nostra Tatuus di F. Renault 2000 nella gara di qualche anno fa sul circuito toscano), nonché Daniel Mancinelli (leader della classifica del Campionato) e Sergio Campana, qualificati in seconda fila. Dalla nostra ci sono anche i numeri. Più di 50 vittorie ed altrettante pole position, più di 150 podi, due Campionati vinti ed altri risultati di grande livello. Sì, il Campionato di F. Abarth è la giusta arena in cui confrontarci con i big del motorsport". "Il nostro obiettivo – prosegue il patron della CO2è di prepararci al meglio in ottica 2011. Per questo proprio in questi giorni abbiamo raggiunto un accordo con la ALAN Racing di Locatelli, affiancando con il nostro staff tecnico il loro programma in essere nel Campionato di F. Abarth di quest’anno. Sulla pista di Franciacorta questa settimana vi sarà un presa di contatto della nuova monoposto Tatuus motorizzata con il propulsore turbocompresso della FPT. I nostri tecnici prenderanno diversi spunti da questo shake-down. Alla guida porteremo Cristian Corsini. La sua esperienza con gli uomini del team e con il tracciato lombardo saranno di grande aiuto per conoscere la nuova macchina. Contiamo di essere al via nella gara di Varano di fine agosto e con l’esperienza di Locatelli prepararci al meglio, appunto, per l’immediato futuro. Contemporaneamente continueremo nei programmi Renault, realtà in cui siamo nati e cresciuti. In attesa di capire l’evolversi dei programmi, ipotizziamo di continuare nella Formula 2000 Light, nel Challenge italiano e nella serie elvetica, categorie che ci vedono tutt’ora tra i protagonisti. Il nostro prossimo appuntamento è a Magny Cours nel weekend dell’8 agosto per la gara del Light. Mi piacerebbe nell’occasione debuttare con una Tatuus-Abarth…”.
Prossimo articolo Formula Abarth - Italia
Gilardoni atteso da un'estate di preparazione fisica

Articolo precedente

Gilardoni atteso da un'estate di preparazione fisica

Prossimo Articolo

A Varano il giro di boa della stagione

A Varano il giro di boa della stagione
Carica commenti

Su questo articolo

Serie Formula Abarth - Italia
Autore Redazione
Tipo di articolo Ultime notizie