Ross Brawn è impaziente di apportare cambiamenti più importanti alla F1

Ross Brawn ha detto di essere impaziente di rinnovare la Formula 1, insistendo però sul fatto che sia fondamentale consultare i team, anche se questo rende il processo più lento.

Ross Brawn è impaziente di apportare cambiamenti più importanti alla F1

L'ex direttore tecnico e team principal è stato scelto dalla Liberty Media per guidare la revisione regolamentare della Formula 1 in vista per la stagione 2021.

Brawn è stato chiaro nel dire che vuole vedere gare più combattute e vetture dall'aspetto più eccitante, oltre al voler equilibrare i premi finanziari per tutti i team coinvolti.

Se l'approvazione di un cambiamento così radicale non è stata veloce come avrebbe voluto Brawn, dall'altra parte il britannico ritiene che sarebbe sbagliato avere fretta e non condividere queste scelte importanti con tutti i concorrenti.

Parlando in esclusiva a Motorsport.com dei futuri cambiamenti, Brawn ha dichiarato: "Sono soddisfatto della direzione che abbiamo preso, ma non del ritmo".

"E' stata una grande sfida muovere le cose, ma so cosa sta succedendo ed anche che se non avessimo iniziato questo processo, non sarebbe stato possibile arrivare dove siamo oggi".

"Certo, sono impaziente che accada qualcosa in più. Ma è una necessità che siano coinvolte anche le squadre, perché dobbiamo trovare delle soluzioni con loro e lavorare con la FIA. Quindi penso che siamo andando nella direzione giusta".

"Penso che sia la prima volta che la Formula 1 ha adottato questo approccio e sta studiando come migliorarsi in molte aree. Sono solo due anni che stiamo lavorando, ma sono ottimista sul fatto che nei prossimi anni vedremo i benefici del lavoro che stiamo facendo".

Il ruolo di Brawn con la Liberty è diverso dalla sua precedente esperienza in questo sport, quando ha lavorato con Benetton, Ferrari e con la sua squadra, conducendole fino al titolo iridato.

"Questo lavoro ha una dinamica differente" ha detto. "In una squadra hai degli alti e bassi e se sei abbastanza fortunato da vincere una gara, questo ti regala una grande emozione. Ma se perdi una gara può essere triste. Quindi non è la stessa cosa, anche se pure qui ho la mia 'gara'".

"La nostra gara è legata al migliorare le vetture ed il nostro sport, quindi si tratta di un lavoro graduale. Ma sì, mi sto divertendo, e mi diverto a far parte di questa squadra che sta lavorando al cambiamento della Formula 1".

"Penso di avere un buon numero di anni per arrivare dove vogliamo andare. La direzione comunque è buona, perché le cose iniziano ad accadere".

"Come ho detto, mi piacerebbe che potesse accadere più rapidamente, ma non è sempre possibile. Le cose stanno andando molto meglio di quando sono arrivato".

Ross Brawn, Formula One Managing Director of Motorsports and Lewis Hamilton, Mercedes-AMG F1

Ross Brawn, Formula One Managing Director of Motorsports and Lewis Hamilton, Mercedes-AMG F1

Photo by: Manuel Goria / Sutton Images

condivisioni
commenti
Paura per Lauda: Niki è di nuovo in terapia intensiva a Vienna per un'influenza

Articolo precedente

Paura per Lauda: Niki è di nuovo in terapia intensiva a Vienna per un'influenza

Prossimo Articolo

Mercedes: dopo l'allarme di Toto Wolff, trovata una dozzina di cavalli in più sul motore

Mercedes: dopo l'allarme di Toto Wolff, trovata una dozzina di cavalli in più sul motore
Carica commenti
Hakkinen: ecco come il finlandese è sbocciato alla Lotus Prime

Hakkinen: ecco come il finlandese è sbocciato alla Lotus

Nel 1991, mentre Michael Schumacher debuttava in F1 al volante di una Jordan competitiva, Hakkinen faceva il suo esordio alla guida di una Lotus ormai in declino. Mark Gallagher ricorda come il finlandese riuscì ugualmente ad impressionare il paddock.

Ceccarelli: “A Sochi aspettiamoci un’altra ruotata” Prime

Ceccarelli: “A Sochi aspettiamoci un’altra ruotata”

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina firmato Doctor F1. In questa puntata, Franco Nugnes ed il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine ci parlano di come l'asticella della tensione sia orma alta tra Hamilton e Verstappen alla luce di quanto successo a Monza. Ed in quel di Sochi, è più che lecito attendersi un altro capitolo del duello.

BRM P201: una vettura sorprendente dal potenziale sprecato Prime

BRM P201: una vettura sorprendente dal potenziale sprecato

Nonostante un podio ottenuto al debutto, la BRM P201 non è mai più riuscita a replicare questo risultato ed ha vanificato tutto il potenziale inespresso.

Formula 1
21 set 2021
Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità Prime

Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità

La power unit del prossimo anno sembra che risponda ai target di potenza cercati da Zimmermann per colmare il gap dal motore Mercedes, mentre c'è ancora del lavoro da fare sul fronte dell'affidabilità. A Maranello hanno deciso di prendere dei rischi, portando in pista soluzioni innovative che accusano ancora dei problemi di gioventù. Ma c'è tempo per raggiungere i target di durata.

Formula 1
18 set 2021
F1: Zhou in Alfa Romeo sarebbe un boomerang per Alpine? Prime

F1: Zhou in Alfa Romeo sarebbe un boomerang per Alpine?

Il cinese sembra ormai vicino a prendere il posto di Antonio Giovinazzi in Alfa Romeo, ma il suo arrivo in F1 potrebbe rivelarsi un boomerang per la Academy Alpine che ne ha sostenuto la carriera negli ultimi anni.

Formula 1
18 set 2021
Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21 Prime

Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21

Andiamo a conoscere nel dettaglio le differenze tra la SF21 e la SF1000, grazie alle quali la Rossa è tornata nelle parti alte della classifica

Formula 1
18 set 2021
Raikkonen: il momento giusto per dire addio alla Formula 1 Prime

Raikkonen: il momento giusto per dire addio alla Formula 1

Il campione del mondo 2007 ha annunciato l'addio alla F1 al termine di questa stagione. Kimi mancherà a tutti i suoi fan ed agli amanti di questo sport e verrà ricordato per essere stato in grado di lottare ad armi pari con i mostri sacri della Formula 1.

Formula 1
17 set 2021
Gli imbrogli più famosi in F1: terza parte Prime

Gli imbrogli più famosi in F1: terza parte

Terza ed ultima puntata in cui andiamo a ripercorrere gli inganni, gli imbrogli o i momemnti più "tricky" della storia della Formula 1

Formula 1
17 set 2021