Hamilton: "Nessun problema specifico, ma ci manca deportanza"

Dopo aver monopolizzato le prime due posizioni in classifica al termine delle FP1 le Mercedes di Bottas ed Hamilton hanno sofferto nel confronto con la Red Bull di Verstppen al termine delle FP2.

Hamilton: "Nessun problema specifico, ma ci manca deportanza"

È stato un venerdì dai due volti quello vissuto dalla Mercedes in Messico. Sul tracciato dedicato ai fratelli Rodriguez il team campione del mondo aveva iniziato la giornata ottenendo il primo ed il secondo tempo con Valtteri Bottas e Lewis Hamilton, ma nel pomeriggio la situazione si è ribaltata.

Con un asfalto che è andato migliorando le Frecce Nere hanno faticato a trovare il grip ed hanno dovuto cedere il passo alla Red Bull di Max Verstappen.

L’olandese è sembrato chirurgico alla guida, specie nell’ultimo settore più guidato, mentre Bottas e Hamilton hanno faticato più del previsto trovandosi a lottare con un retrotreno particolarmente instabile.

A fine turno Max ha rifilato 4 decimi a Bottas e mezzo secondo ad Hamilton. Un risultato che non ha comunque intimorito il sette volte campione del mondo:  “Il feeling con la vettura in generale è buono. Non abbiamo avuto grandi problemi e stiamo dando tutto quello che abbiamo, ma loro sono più veloci di noi al momento”.

Valtteri Bottas, Mercedes W12

Valtteri Bottas, Mercedes W12

Photo by: Mark Sutton / Motorsport Images

Lewis ha poi spiegato quali sono stati i problemi vissuti oggi al volante della sua Mercedes W12. L’inglese ha affermato di non aver avuto abbastanza carico aerodinamico e questa carenza ha resto particolarmente instabile la sua monoposto.

“Non abbiamo preoccupazioni reali, stiamo lavorando sul set-up per cercare di migliorarlo. Tuttavia ci manca deportanza ed è questo il motivo per il quale abbiamo preso mezzo secondo di distacco”.

Dall’altra parte del box Mercedes c’è un Valtteri Bottas che in entrambe le sessioni è stato davanti al suo compagno di team. Il finlandese ha voluto sottolineare, così come fatto da Hamilton, quanto la Red Bull sia più veloce al momento. Per lo meno quella del solo Verstappen.

“Ad inizio giornata c’era davvero poca aderenza. La pista era molto sporca e per questo motivo è stato difficile capire come si comporta la vettura effettivamente. Dobbiamo lavorare per ridurre il gap dalla Red Bull. Al momento sono davvero veloci”.

Il distacco rimediato dalla Red Bull dell’olandese comporta già un esito scontato per la gara? Bottas non la pensa in questo modo ed ha voluto evidenziare come ad oggi il vantaggio di Max e della RB16B sia emerso in maniera fragoroso solo sul giro secco e non nel passo gara.

“Oggi le Red Bull sono sembrate molto veloci, quantomeno nel giro secco con le gomme soft. Dovremo lavorare sodo se vogliamo provare a lottare con loro per la pole”.

condivisioni
commenti
Podcast F1 | Chinchero: "Ferrari può fare di più. Red Bull vola"
Articolo precedente

Podcast F1 | Chinchero: "Ferrari può fare di più. Red Bull vola"

Prossimo Articolo

Fotogallery F1 | Le libere del GP del Messico

Fotogallery F1 | Le libere del GP del Messico
Carica commenti
Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche"

Viviamo l'antipasto del Gran Premio dell'Arabia Saudita in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola. La prima volta della F1 a Jeddah sarà su un tracciato cittadino ultra-rapido, con medie previste superiori ai 250 km/h e con i muretti ben presenti ai bordi della pista

Formula 1
2 dic 2021
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Formula 1
1 dic 2021
Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica" Prime

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica"

Un atleta è come una macchina: ogni componente deve essere perfettamente funzionante per rendere al meglio. In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine affrontano l'importanza dell'allenamento psico-fisico.

Formula 1
1 dic 2021
Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo Prime

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo

Negli ultimi due appuntamenti la Red Bull ha subìto la superiorità Mercedes, ma il team di Milton Keynes è sembrato non riuscire a sfruttare appieno il potenziale della RB16B. A Jeddah e Abu Dhabi sarà fondamentale non commettere gli stessi errori.

Formula 1
30 nov 2021