F1, Test Pirelli 18": oltre 7 gp per Ferrari, Mercedes e McLaren

173 giri per la Ferrari all'Hungaroring con gomme da 18" del 2022, mentre la McLaren ne inanella ben 213 con Norris e Ricciardo. Primo assaggio di 2022 per Russell con la Mercedes.

F1, Test Pirelli 18": oltre 7 gp per Ferrari, Mercedes e McLaren

Pirelli ha concluso oggi una due giorni di test molto importante svolta all'Hungaroring, che lo scorso fine settimana ha fatto da palcoscenico per il Gran Premio d'Ungheria di Formula 1. Alcuni team, tra cui Ferrari, McLaren e Mercedes hanno provato sulla pista di Budapest le gomme da 18 pollici che faranno il loro esordio nel Mondiale 2022 di F1.

Nella prima giornata, che è stata svolta ieri, sono scese in pista Ferrari, Mercedes e McLaren. Il team del Cavallino Rampante ha alternato al volante della SF21 Carlos Sainz Jr e Charles Leclerc. Il primo a scendere in pista è stato proprio il monegasco, che al mattino ha completato 91 giri. Al pomeriggio, invece, è stato Sainz a continuare il test. Il madrileno ha compiuto 82 giri, per un totale di 173 tornate fatte dalla SF21 con gomme 2022.

Ieri, poi, si è profilato uno scenario che sarà molto facile vedere nella prossima stagione: George Russell è stato al volante della Mercedes per prendere confidenza con le coperture dal nuovo diametro. Per il pilota britannico 66 giri al mattino e 137 alla fine della giornata. Un test utile alla Pirelli, ma anche a lui qualora dovesse realmente prendere il posto di Valtteri Bottas a Brackley a partire dalla prossima stagione.

Lando Norris è invece stato il pilota stakanovista della McLaren. Il britannico ha auto a disposizione la giornata intera con la MCL35M, firmando 122 giri complessivi. Oggi, poi, Norris ha lasciato il volante della McLaren a Daniel Ricciardo. L'australiano, sempre all'Hungaroring, ha inanellato 91 giri, per un complessivo di 213 giri in 2 giorni per il team di Woking.

Molto interessanti e importanti i numeri finali di questa 2 giorni di test. I tre team hanno svolto ben 532 giri all'Hungaroring con le Pirelli 2022 da 18 pollici. Questo significa un totale di 2.291 chilometri e oltre 7 gran premi. Per la Pirelli questo lavoro è stato molto importante, perché è servito per finalizzare gli ultimi dettagli per poi deliberare le gomme che comporranno la sua galla 2022, la prima dell'era a 18".

condivisioni
commenti
Shovlin: "Stupiti dal vantaggio in qualifica sulla Red Bull"

Articolo precedente

Shovlin: "Stupiti dal vantaggio in qualifica sulla Red Bull"

Prossimo Articolo

Masi e il crash di Spa alla 24 Ore: "Pista sicura per la F1"

Masi e il crash di Spa alla 24 Ore: "Pista sicura per la F1"
Carica commenti
Ecco come la pandemia tormenta ancora la Formula 1 Prime

Ecco come la pandemia tormenta ancora la Formula 1

L'incertezza che ancora regna sul calendario di F1 non è un problema soltanto per team, piloti, addetti ai lavori e fan. Mark Gallagher spiega le difficoltà finanziarie che stanno attraversando anche i promoter del gran premi.

Formula 1
3 ott 2021
Perez: l'anno della verità in Red Bull sarà il 2022 Prime

Perez: l'anno della verità in Red Bull sarà il 2022

Il messicano ha sofferto particolarmente in questi ultimi appuntamenti, complici episodi sfortunati ed una vettura creata sulle esigenze di Verstappen. Il 2022, con auto ad effetto suolo, potrà essere l'occasione del riscatto.

Formula 1
2 ott 2021
Formula 1: ecco perché ha senso continuare con i V6 turbo Prime

Formula 1: ecco perché ha senso continuare con i V6 turbo

Le power unit V6 da 1.6 litri di cubatura hanno fatto il loro esordio nel 2014, in Formula 1. A fronte dell'imminente - ed immane - cambio regolamentare previsto per il 2022, cerchiamo di spiegare perché abbia senso continuare ancora con questo tipo di unità propulsive

Formula 1
2 ott 2021
Lotus: le alterne fortune tra gli anni 90 e i 2000 Prime

Lotus: le alterne fortune tra gli anni 90 e i 2000

Nei primi anni 90 la Lotus è stata una lontana parente del team vincente del passato ed i numerosi tentativi di riportare in auge il marchio negli anni seguenti si sono sempre rivelati un buco nell'acqua.

Formula 1
1 ott 2021
Tsunoda: "Consigli al giovane Yuki? Di essere più concentrato" Prime

Tsunoda: "Consigli al giovane Yuki? Di essere più concentrato"

Abbiamo intervistato Yuki Tsunoda, pilota AlphaTauri. La stagione d'esordio in Formula 1, per il giapponese, è iniziata sugli scudi dopo una prestazione importante in quel del Bahrain, per poi andar via via in calando. Ecco cosa ci ha rivelato direttamente Yuki e, soprattutto, quali consigli darebbe a sé stesso più giovane per avere un approccio migliore al mondo delle corse.

Formula 1
1 ott 2021
GP Russia: la centesima vittoria di Hamilton in questa photostory Prime

GP Russia: la centesima vittoria di Hamilton in questa photostory

Lewis Hamilton ha conquistato la centesima vittoria in carriera in un Gran Premio di Russia che definire "emozionante" è riduttivo. Andiamo a ripercorrere i momenti salienti del fine settimana

Formula 1
30 set 2021
Mercedes: ecco perché la partita mondiale si gioca sul motore Prime

Mercedes: ecco perché la partita mondiale si gioca sul motore

La squadra campione ha sbagliato i tempi per fermare troppo presto lo sviluppo della W12 e per dedicare a tempo pieno staff tecnico e risorse alla monoposto 2022, mentre in Rud Bull hanno continuato a progredire con la RB16B. Per contrastare l'ascesa di Verstappen, la Stella ha dovuto cominciare a spremere la power unit, mettendo a rischio la proverbiale affidabilità in una sfida che non è solo fra i due campioni, ma anche tecnica.

Formula 1
29 set 2021
Norris: l'errore fatale è presunzione o inesperienza? Prime

Norris: l'errore fatale è presunzione o inesperienza?

Lando Norris è protagonista di questa puntata de Il Primo degli Ultimi. L'inglese è il vero sconfitto del Gran Premio di Russia di Formula 1: dopo aver condotto buona parte della gara, il pilota McLaren sbaglia a proseguire con gomma slick mentre la pista andava asciugandosi. La troppa voglia di fare bene, spesso, è cattiva consigliera

Formula 1
28 set 2021