Silverstone a rovescio? Una pazzia. Monza non ci pensa

In questa fase di motori spenti per il Coronavirus si devono sentire le proposte più stravaganti: Stuart Pringle, manager di Silverstone, sostiene che si possa disputare un secondo GP al contrario. Benvenuti di Monza esclude questa ipotesi ed elenca una serie di validi motivi.

Silverstone a rovescio? Una pazzia. Monza non ci pensa

La cosa incredibile di questo periodo di stop forzato dovuto alla pandemia del Coronavirus è che bisogna ascoltare le idee più folli come se fossero una panacea per uscire dalla crisi che il COVID-19 ha scatenato.

Una fra le tante degli ultimi giorni è stata partorita da Stuart Pringle, giovane responsabile del tracciato di Silverstone, che pur di recuperare una gara in calendario sarebbe anche disponibile a far disputare un GP con l’inversione del senso della pista.

I media inglesi hanno accolto la proposta come una fantasiosa pazzia, ma c’è chi questa bella pensata l’ha presa sul serio.

Pringle parlando con Sky Sport GB aveva detto che “…la maggior parte dei team hanno sede qui, dunque dal punto di vista logistico sarebbe utile per loro che si corressero diverse gare sul nostro tracciato perché ogni sera gran parte degli staff potrebbero andare a casa loro a dormire".

E fin qui siamo nel razionale, il deragliamento è iniziato dopo:
"Correre al contrario non è affatto un pensiero stupido, anche se al momento non abbiamo l’omologazione del tracciato per farlo, ma ci potremmo lavorare. Siamo in un momento straordinario, per cui penso che anche un certo tipo di decisioni particolari possano essere prese”.

Nessuno ha posto delle logiche questioni di sicurezza e, allora, abbiamo girato la stessa domanda a Pietro Benvenuti, direttore dell’Autodromo di Monza…
“A Monza non lo farei mai di far gareggiare le Formula 1 in senso contrario. Tutte le misure di sicurezza sono state studiate in funzione del tracciato stradale che gira in senso orario: le vie di fuga sono state pensate per assicurare alle macchine degli spazi in caso di problema. Invertendo il senso sarebbero inadeguate se non pericolose. Non se ne parla proprio”.

Un’idea da buttare nel cestino?
“Penso di sì, magari in piste come in Qatar si potrebbe analizzare la proposta perché non hanno protezioni vicino al tracciato, ma girando al contrario sarebbero da rivedere tutti i cordoli. No, non se ne fa niente…”.

Lando Norris, giovane pilota McLaren che nelle ultime settimane è diventato idolo delle nuove generazioni grazie agli eSport:
“Sto guardando i video onboard di chi ha provato Silverstone al contrario. Sembra molto diversa e difficile, come ad esempio Becketts e Maggotts, ma in generale tutto è durissimo. Ci troveremmo con qualche curva veloce prima dei rettilinei, anziché delle varianti lente. Forse sarebbe più difficile superare o forse no, non ne sono sicuro, però sarebbe bello".

Ma alla sicurezza non ci pensa nessuno?
“Le misure di sicurezza sono studiate appositamente per un senso di marcia, e invece lunghi rettilinei finirebbero in tornantini senza vie di fuga. Pensando a Silverstone certi spazi ci sarebbero, ma bisognerebbe lavorare per aggiungere qualcosa in più, ma non penso si possa fare dappertutto”.

In verità non si può fare da nessuna parte, perché anche le postazioni dei commissari e le uscite dei mezzi sono state pensate per proteggere il personale.

E gli stessi segnali luminosi a bordo pista andrebbero rovesciati. Insomma, roba da due lire. E allora perché spararle così grosse per creare un’aspettativa che poi non porterà a niente. La F1 non ha bisogno di sensazionalismo, ma di piedi per terra…

Stuart Pringle, Managing director di Silverstone

Stuart Pringle, Managing director di Silverstone
1/5

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10
2/5

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S.19, si ferma durante le prove

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S.19, si ferma durante le prove
3/5

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10 e Charles Leclerc, Ferrari SF90

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10 e Charles Leclerc, Ferrari SF90
4/5

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10
5/5

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Moss: lo sgarbo Ferrari e l'unione mancata

Articolo precedente

Moss: lo sgarbo Ferrari e l'unione mancata

Prossimo Articolo

Mercato F1: Vettel e Hamilton due rinnovi a motori spenti

Mercato F1: Vettel e Hamilton due rinnovi a motori spenti
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula 1
Autore Franco Nugnes
Piola: "Monte Carlo, toboga che si prepara in modo unico" Prime

Piola: "Monte Carlo, toboga che si prepara in modo unico"

A meno di sette giorni dal Gran Premio di Monaco di Formula 1, Giorgio Piola e Franco Nugnes ci parlano delle novità tecniche che le scuderie erano solite realizzare per l'appuntamento nel Principato. E sulla flessione delle ali attuali scopriamo che...

Formula 1
16 mag 2021
Hamilton vs Verstappen: fino a quando il duello resterà pulito? Prime

Hamilton vs Verstappen: fino a quando il duello resterà pulito?

Nelle prime quattro gare della stagione Hamilton e Verstappen hanno regalato intense lotte ruota a ruota, senza mai arrivare allo scontro. Questa pace armata durerà quando si arriverà al momento clou della stagione?

Formula 1
15 mag 2021
Mick Schumacher: dopo 4 gare se la gioca già con la Williams Prime

Mick Schumacher: dopo 4 gare se la gioca già con la Williams

Il tedesco della Haas in queste prime quattro gare ha mostrato progressi evidenti e dopo aver annientato il suo compagno di team Mazepin è già riuscito a mettere sotto pressione in più di una occasione Latifi.

Formula 1
15 mag 2021
Tsunoda: il super esordio in F1 è un'arma a doppio taglio Prime

Tsunoda: il super esordio in F1 è un'arma a doppio taglio

I primi punti all'esordio in F1, a Sakhir, poi ecco le prime difficoltà. Analizziamo motivi e perché del momento duro che sta attraversando il promettente giapponese dell'AlphaTauri dopo un avvio di stagione folgorante.

Formula 1
14 mag 2021
Chinchero racconta Max Verstappen - It's a long way to the top Prime

Chinchero racconta Max Verstappen - It's a long way to the top

14esima puntata di It's a long way to the top, rubrica podcast di Roberto Chinchero in cui, la prima firma di F1 di Motorsport.com, racconta attraverso aneddoti la scalata alla F1 di Max Verstappen. Buon ascolto!

Formula 1
13 mag 2021
F1 Stories: il GP di Spagna 2021 Prime

F1 Stories: il GP di Spagna 2021

Andiamo a ripercorrere tutte le emozioni che ci ha offerto il Gran Premio di Spagna di Formula 1

Formula 1
13 mag 2021
Bottas: come finire in un... buco nero Prime

Bottas: come finire in un... buco nero

Il finlandese sta vivendo una stagione in Mercedes molto diversa da quelle precedenti: sa di non essere in lizza per un rinnovo del contratto (il suo posto è promesso a Russell), non deve puntare a traguardi troppo ambiziosi altrimenti toglie punti a Hamilton nel duello con Verstappen, ma non può nemmeno tirare i remi in barca perché rischia di essere sostituito. Eppure sarà l'uomo determinante per conquistat dell'ottavo titolo Costruttori.

Formula 1
12 mag 2021
Alonso, torero dalla spada spuntata Prime

Alonso, torero dalla spada spuntata

Fernando Alonso ha chiuso il GP di Spagna di Formula 1 in diciassettesima posizione, doppiato e ben lontano dalla zona punti. L'asturiano è apparso in difficoltà per tutto il fine settimana, dove è stato regolarmente "suonato" dal compagno di team Esteban Ocon. L'augurio è che, da Monaco in avanti, Alonso possa invertire la china

Formula 1
11 mag 2021