Alonso, rimonta da Matador: "Sono stati 17 giri infiniti"

Il due volte campione del mondo è stato protagonista di un primo giro fenomenale ed ha chiuso la Sprint Qualifying al settimo posto promuovendo il nuovo format per il maggiore spettacolo offerto al pubblico.

Alonso, rimonta da Matador: "Sono stati 17 giri infiniti"

Se c’è un pilota che ha interpretato al meglio lo spirito della Sprint Qualifying è senza dubbio Fernando Alonso. Lo spagnolo è stato autore di un primo giro da applausi che l’ha visto recuperare dall’undicesima casella di partenza sino alla quinta, per poi difendere la posizione con i denti dagli assalti delle McLaren di Norris e Ricciardo.

Con una Alpine nettamente inferiore alle due monoposto del team di Woking, Fernando non è riuscito ad avere scampo, ma nelle battute finali della gara sprint ha lottato come un leone contro Sebastian Vettel riuscendo a concludere in settima piazza ed ottenere così il diritto di scattare dalla quarta fila per la corsa di domenica.

Il due volte campione del mondo è apparso sorridente e soddisfatto al termine della Sprint Qualifying quando si è presentato ai microfoni della stampa ed ha analizzato questi 17 giri del sabato che, a suo dire, sono sembrati infiniti.

“Ho fatto una partenza aggressiva che mi ha consentito di recuperare dall’undicesima alla quinta posizione. Poi, purtroppo, non ero abbastanza veloce ed ho dovuto lasciare passare le McLaren ed a quel punto mi sono concentrato nella lotta con Seb. Domani partirò settimo, mentre se avessimo avuto una qualifica tradizionale sarei scattato undicesimo. Penso che sia andata bene”.

“Partire con le rosse è stato un rischio. Le prime curve sono state davvero emozionanti. Questi 17 giri forse agli spettatori saranno sembrati brevi, ma a me sono sembrati lunghissimi. Mi sono preso dei bei rischi in partenza e sicuramente se fossi stato in lotta per il campionato non li avrei presi perché avrei avuto più da perdere che da guadagnare”.

Fernando ha scelto di giocare d’azzardo non avendo molto da perdere ed ha affrontato la Sprint Qualifying con le Pirelli rosse. Una decisione che si è rivelata vincente, anche se nel finale il rapido degrado degli pneumatici lo ha costretto giocare in difesa.

“Alla fine le Pirelli soft erano usurate ed ho dovuto stringere i denti, ma guardando alla griglia di domani ho recuperato alcune posizioni in questa Q4. La chiamo così perché per me è un’altra sessione di qualifica”.

Un aspetto che ha indispettito i due piloti della McLaren e lo stesso Vettel è stato il comportamento in gara di Alonso. Lo spagnolo, infatti, si è spesso mosso a zigzag in rettilineo per evitare a chi lo seguiva di sfruttare la scia e superarlo.

Il suo muretto box lo ha avvisato via radio di non ripetere più questa manovra e Fernando ha spiegato il perché di questo comportamento.

“Solitamente su tracciati con lunghi rettilinei soffriamo molto. Quando abbiamo una vettura più veloce alle spalle non possiamo difenderci ed a volta è quasi più conveniente farsi superare piuttosto che difendersi così da evitare di consumare l’energia della batteria troppo presto”.

Al termine di questo sabato atipico per la Formula 1, Alonso si è detto soddisfatto del nuovo format.

Ovviamente nella valutazione dell’asturiano incide il risultato finale, ma secondo Fernando è stato offerto un maggiore spettacolo ed una maggiore azione al pubblico.

“La Sprint Qualifying la promuovo. Ieri abbiamo assistito ad una qualifica che ha fornito i valori che vediamo ogni weekend, mentre oggi abbiamo aggiunto un extra affidando ai piloti il compito di prendersi dei rischi, di superare, di lottare”.

“Abbiamo avuto tre giorni di azione in pista e non abbiamo assistito a tre sessioni di libere che solitamente sono noiose per il pubblico”.

condivisioni
commenti
Piola: “La SQ è divertente, ma ridiamo valore alla pole”

Articolo precedente

Piola: “La SQ è divertente, ma ridiamo valore alla pole”

Prossimo Articolo

Sprint Qualifying: meno pathos, ma il giudizio resta sospeso

Sprint Qualifying: meno pathos, ma il giudizio resta sospeso
Carica commenti
Ceccarelli: "La sosta aiuta: più tecnica, meno tecnicismi" Prime

Ceccarelli: "La sosta aiuta: più tecnica, meno tecnicismi"

In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine analizzano i molteplici fatti che hanno caratterizzato il Gran Premio d'Ungheria. Tra questi, anche la "guerra di nervi" innescata da Lewis Hamilton nei confronti di Max Verstappen, suo diretto contendente al titolo. A chi gioverà di più la pausa estiva? Lo scopriremo in Belgio.

Squalifica Vettel: ecco perché Aston Martin crede nell'appello Prime

Squalifica Vettel: ecco perché Aston Martin crede nell'appello

Vettel è stato squalificato dal GP d'Ungheria per non aver avuto il litro necessario nel serbatoio a fine gara. Aston Martin medita il ricorso puntando il dito contro le pompe d'aspirazione del carburante usate in verifica. Ecco cos'è successo nel weekend e cosa potrà succedere nelle prossime ore...

Formula 1
3 ago 2021
GP d'Ungheria: Hamilton, rimonta da leader del mondiale Prime

GP d'Ungheria: Hamilton, rimonta da leader del mondiale

Andiamo a ripercorrere tutte le emozioni del Gran Premio di Ungheria nella nostra ricostruzione grafica. Dopo il caos della prima partenza e l'indecisione della Mercedes nel cambiare gomme ad Hamilton, l'inglese si è lanciato nella rimonta che lo ha portato al terzo gradino del podio

Formula 1
2 ago 2021
Minardi: "Alonso un maestro, Bottas e Stroll disastrosi" Prime

Minardi: "Alonso un maestro, Bottas e Stroll disastrosi"

Il Gran Premio d'Ungheria, oltre alle sorprese e ai colpi di scena continui, ha regalato tanti promossi e altrettanti bocciati. Ecco le pagelle del weekend ungherese stilate e commentate da Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi.

Formula 1
2 ago 2021
Bobbi: "Ora Verstappen è mentalmente sottoterra" Prime

Bobbi: "Ora Verstappen è mentalmente sottoterra"

In questa puntata di Piloti Top Secret, Matteo Bobbi e Marco Congiu analizzano il Gran Premio d'Ungheria di Formula 1 dove si può essere invertita l'inerzia del Mondiale. Lewis sta lontano dai guai e, nonostante strategie discutibili, chiude terzo. Verstappen, invece, è vittima di un secondo incidente e chiude in decima posizione

Formula 1
2 ago 2021
Chinchero: "Alonso? Non so quanto volesse aiutare Ocon" Prime

Chinchero: "Alonso? Non so quanto volesse aiutare Ocon"

In questa nuova puntata podcast di Motorsport.com, Roberto Chinchero e Giacomo Rauli commentato il Gran Premio d'Ungheria. Buon ascolto!

Formula 1
1 ago 2021
GP d'Ungheria: Hamilton in pole, ma occhio a Max Prime

GP d'Ungheria: Hamilton in pole, ma occhio a Max

Lewis Hamilton ha conquistato la pole position numero 101 della carriera in occasione del GP d'Ungheria. L'inglese scatta davanti al compagno di team, Valtteri Bottas, mentre Max Verstappen è terzo: ma attenti all'olandese, che partirà con gomma Soft...

Formula 1
1 ago 2021
Bobbi: "Max parte sulla Soft, gara d'azzardo a due soste" Prime

Bobbi: "Max parte sulla Soft, gara d'azzardo a due soste"

In questa puntata di Piloti Top Secret, andiamo ad analizzare le qualifiche del Gran Premio d'Ungheria di Formula 1 in compagnia di Matteo Bobbi e Marco Congiu. Lewis Hamilton conquista la pole numero 101 della carriera davanti al compagno Mercedes Valtteri Bottas ed alla Red Bull di Verstappen

Formula 1
31 lug 2021