Formula 1
G
GP dell'Eifel
09 ott
Prossimo evento tra
19 giorni
G
GP del Portogallo
23 ott
Prossimo evento tra
33 giorni
G
GP di Turchia
13 nov
Prossimo evento tra
54 giorni
04 dic
Prossimo evento tra
75 giorni
G
GP di Abu Dhabi
11 dic

Alfa Romeo, Vasseur: “Il nostro divario dai primi è poco, per ora...”

condivisioni
commenti
Alfa Romeo, Vasseur: “Il nostro divario dai primi è poco, per ora...”
Di:

Fred Vasseur, Team Principal Alfa Romeo Racing, è convinto che – malgrado il gap nei test di Barcellona non fosse così mostruoso – i top team miglioreranno velocemente le rispettive monoposto aumentando il gap dagli altri.

Si potrebbe quasi dire che Mercedes, Ferrari e Red Bull facciano un campionato a sé stante, in Formula 1. Guardando i risultati dei test di Barcellona, però, la situazione parrebbe differente, con un pacchetto di mischia più compatto.

Leggi anche:

Chi prova a raffreddare gli animi dei calienti spettatori che si aspettavano un gruppo molto compatto è Fred Vasseur, Team Principal Alfa Romeo Racing. “Il distacco non è elevato come gli altri anni perché, lottando per il titolo, i top team potrebbero aver iniziato tardi a sviluppare le monoposto. Adesso però sono a pieno regime sulle auto del 2019 e svilupperanno le auto molto più velocemente di chi sta a centro gruppo”.

Alfa Romeo Racing ha impressionato come poche altre scuderie, nel corso della prima sessione di test. Per questo a Melbourne avrà gli occhi addosso, per capire dove Raikkonen e Giovinazzi sapranno spingere la C28. Ma Vasseur predica cautela.

“Tutti i team hanno svolto lavori differenti, e se si guarda gli ultimi 10 anni, quanto visto a Melbourne non è stato rappresentativo del proseguo della stagione. È una pista molto verde, poco gommata, la gestione delle gomme non è mai facile”.

Molti si aspettano una lotta a centro gruppo tra Haas, Renault ed Alfa Romeo, ma nessuno è ancora in grado di stabilire in quale ordine di forza siano adesso le scuderie.

Lo stesso Nico Hulkenberg, pilota Renault, ha sensazioni contraddittorie. “Onestamente, non posso dire dove ci si trovi. Alcuni aspetti suggeriscono che possiamo essere vicini, altri meno. Non voglio lanciarmi in speculazioni, ma è importante essere il più preparati possibile. Questo week end ci potrà dire a verità”.

Gli fa eco Kevin Magnussen. Il pilota della Haas è convinto che la lotta sarà quantomai serrata. “quest'anno sarà davvero dura. Renault potrebbe avvicinarsi parecchio ai top team, hanno tutte le carte in regola per farlo, essendo un team ufficiale. Riuscissimo a dargli battaglia, sarebbe il massimo”.

“Anche la Racing Point ha nuove risorse, mentre Toro Rosso è legata a doppio filo con la Red Bull. Lo ripeto, quest'anno sarà più dura rispetto al 2018”. conclude Magnussen.

Scorrimento
Lista

Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C38

Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C38
1/8

Foto di: Rubio / Motorsport Images

Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C38

Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C38
2/8

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Nico Hulkenberg, Renault F1 Team R.S. 19

Nico Hulkenberg, Renault F1 Team R.S. 19
3/8

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S. 19

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S. 19
4/8

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Nico Hulkenberg, Renault F1 Team R.S. 19

Nico Hulkenberg, Renault F1 Team R.S. 19
5/8

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Romain Grosjean, Haas F1 Team VF-19

Romain Grosjean, Haas F1 Team VF-19
6/8

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-19

Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-19
7/8

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-19

Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-19
8/8

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Ricciardo ha svelato i nuovi colori del casco che indosserà nel Mondiale 2019 di F1

Articolo precedente

Ricciardo ha svelato i nuovi colori del casco che indosserà nel Mondiale 2019 di F1

Prossimo Articolo

Charlie Whiting, perché per sostituirlo non basterà una sola figura professionale

Charlie Whiting, perché per sostituirlo non basterà una sola figura professionale
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula 1
Team Alfa Romeo
Autore Marco Congiu