DTM 2021: partenza lanciata, ci sono ABS e controllo di trazione

Le vetture GT che verranno utilizzate l'anno prossimo nella serie tedesca manterranno i sistemi attualmente presenti e non verrà introdotto nulla per i via, dato che questi avverranno in "Indy Style". Confermate le due gare a weekend con pit-stop obbligato, ma senza cambio pilota.

DTM 2021: partenza lanciata, ci sono ABS e controllo di trazione

La struttura del DTM 2021 con l'introduzione delle vetture GT sta prendendo forma e il promoter ITR ha pubblicato alcuni nuovi dettagli tecnico-sportivi che vedremo l'anno prossimo.

Dal punto di vista delle gare, come Motorsport.com aveva anticipato già una decina di giorni fa, si passerà alla partenza lanciata tipica delle corse GT, anziché scattare da fermi in griglia.

Questo perché le Case non hanno intenzione di investire sul sistema di partenza assistita e nuove frizioni che non sono montate sulle GT3 attuali, visto che la categoria non prevede allineamento sullo schieramento con procedure da attuare mentre i semafori si accendono e spengono.

Per il DTM non è comunque una novità sconosciuta, poiché già ora il via lanciato denominato "Indy Style" viene sfruttato quando la Safety Car rientra ai box dopo essere intervenuta per motivi di sicurezza.

Resta invece il format di due gare sprint da 55' + 1 giro fra sabato e domenica, senza cambio pilota e con pit-stop obbligatorio cronometrato privo di limiti di tempo minimi.

Confermata la diretta TV sulle piattaforme di YouTube e del nuovo sito della serie DTM Grid.

Passando invece alla tecnica, detto sopra dell'assenza di sistemi appositi per la partenza, le GT del campionato tedesco potranno invece avere l'ABS e il controllo di trazione, mantenendo così come sono le macchine che i costruttori non hanno intenzione di sviluppare nuovamente togliendo o inserendo nuove componenti meccaniche o elettroniche.

"Durante le numerose conversazioni che abbiamo avuto con i costruttori e i team interessati nelle ultime settimane, siamo giunti ad una conclusione decidendo di ammettere l'ABS e il controllo di trazione, oltre che adottare la partenza lanciata", ha spiegato Frederic Elsner, Direttore degli Eventi di ITR.

"Di conseguenza, l'impegno lavorativo e le spese dei marchi si stanno riducendo, mentre l'alta qualità dello sport motoristico del DTM rimarrà inalterata. Gli elementi già collaudati del DTM come due gare sprint per fine settimana, senza cambio pilota e pit-stop obbligatori, continueranno a regalare spettacolo".

condivisioni
commenti
GRT torna con Lamborghini nel GTWC e valuta il DTM per il 2021
Articolo precedente

GRT torna con Lamborghini nel GTWC e valuta il DTM per il 2021

Prossimo Articolo

Toccata, contatto o sportellata: dove sta la differenza?

Toccata, contatto o sportellata: dove sta la differenza?
Carica commenti