Tutti i numeri del trionfo Peugeot al Silk Way Rally 2017

condivisioni
commenti
Tutti i numeri del trionfo Peugeot al Silk Way Rally 2017
Redazione
Di: Redazione , Redazione/Redakteure/Editeurs
24 lug 2017, 14:21

Peugeot ha centrato il secondo successo di fila al Silk Way Rally dopo quello del 2016 grazie a Cyril Despres e David Castera, ormai diventati "Mister Silk Way Rally". Ecco i numeri di un'edizione dominata dal Leone Rampante.

I vincitori Cyril Despres, David Castera, Peugeot Sport
I vincitori Cyril Despres, David Castera, Peugeot Sport
I vincitori Cyril Despres, David Castera, Peugeot Sport
#100: Cyril Despres, David Castera, Peugeot 3008DKR
#100 Peugeot Sport Peugeot 3008 DKR: Cyril Despres, David Castera
#106 Peugeot Sport Peugeot 3008 DKR: Stéphane Peterhansel, Jean-Paul Cottret
#100 Peugeot Sport Peugeot 3008 DKR: Cyril Despres, David Castera
#106 Peugeot Sport Peugeot 3008 DKR: Stéphane Peterhansel, Jean-Paul Cottret, #100 Peugeot Sport Peu
#106 Peugeot Sport Peugeot 3008 DKR: Stéphane Peterhansel, Jean-Paul Cottret
#106 Peugeot Sport Peugeot 3008 DKR: Stéphane Peterhansel, Jean-Paul Cottret
Cyril Despres, Stéphane Peterhansel, Peugeot Sport
#100 Peugeot Sport Peugeot 3008 DKR: Cyril Despres, David Castera
#100 Peugeot Sport Peugeot 3008 DKR: Cyril Despres, David Castera
Cyril Despres, Peugeot Sport
#100 Peugeot Sport Peugeot 3008 DKR: Cyril Despres, David Castera
#100 Peugeot Sport Peugeot 3008 DKR: Cyril Despres, David Castera
#100 Peugeot Sport Peugeot 3008 DKR: Cyril Despres, David Castera
#100 Peugeot Sport Peugeot 3008 DKR: Cyril Despres, David Castera
#100 Peugeot Sport Peugeot 3008 DKR: Cyril Despres, David Castera
#100 Peugeot Sport Peugeot 3008 DKR: Cyril Despres, David Castera

Cyril Despres e David Castera hanno ripetuto l'impresa. Vincitori del Silk Way Rally 2016, si impongono
di nuovo quest’anno, dopo essere stati al comando per tutta la seconda parte della corsa. La loro
Peugeot 3008 DKR #100 vince con un comodo vantaggio di 1 ora e 5 minuti al termine dei 9.599
chilometri percorsi, di cui 4.094 chilometri percorsi in prove cronometrate.

Peugeot ha dominato il Silk Way Rally 2017 dall’inizio alla fine e ha sempre avuto una vettura in testa alla fine di ognuna della 13 tappe della corsa, che ha collegato Mosca a Xi’an. Sébastien Loeb / Daniel Elena sulla Peugeot DKR Maxi #104, Stéphane Peterhansel / Jean-Paul Cottret sulla Peugeot DKR #106 e Cyril Despres / David Castera sulla Peugeot DKR #100 si sono avvicendati al primo posto. In totale, il ‘Dream Team’ Peugeot ha conquistato 10 vittorie di tappa, sulle 13 speciali disputate, di cui 7 doppiette e 2 triplette.

Stéphane Peterhansel e Jean-Paul Cottret finiscono al 5° posto. Nonostante le loro 5 vittorie di tappa, hanno perso tutte le possibilità di vincere il rally già al 4° giorno di gara, dopo avere cappottato diverse volte con la loro auto.

Se i 3 equipaggi del Team Peugeot Total hanno avuto diverse disavventure in questo Silk Way Rally, le vetture messe a punto da Peugeot si sono mostrate prestazionali e affidabili. Nella prima uscita in gara della Peugeot DKR Maxi, gli ingegneri di Peugeot Sport hanno avuto la conferma che le evoluzioni tecniche apportate alla vettura vanno nella direzione di aumentare le prestazioni e che il lavoro fatto li ha ripagati. I miglioramenti introdotti sulla Peugeot DKR Maxi sono stati vere carte vincenti per Sébastien Loeb, e gli hanno permesso di guidare con maggior fiducia per conquistare le vittorie.

Peugeot si conferma dopo la Dakar 2017

Missione compiuta! Dopo la vittoria di Cyril Despres l’anno scorso e la tripletta alla Dakar lo scorso mese di gennaio, Peugeot trionfa ancora una volta nel rally-raid con la vittoria di Cyril Despres al Silk
Way Rally.

Buon debutto per la 3008 DKR Maxi

La nuova Peugeot DKR Maxi è caratterizzata soprattutto dalle carreggiate allargate, che presentano 10 centimetri in più della Peugeot DKR su ciascun lato. Le evoluzioni tecniche apportate a questa vettura sono state testate al Silk Way Rally, in condizioni reali di gara, per preparare la prossima Dakar. A bordo della vettura, Sébastien Loeb ha condotto la gara in testa tutta la prima settimana, ad un ritmo impressionante, inanellando quattro vittorie di tappa.

Quando aveva accumulato più di 1 ora di vantaggio in classifica generale, il nove volte campione del mondo rally ha avuto un incidente il giorno successivo alla giornata di riposo. Lasciato il tracciato del percorso, la vettura si è bloccata bruscamente in un canale di scolo ad altissima velocità. Se la Peugeot DKR Maxi poteva essere riparata dai meccanici del Team Peugeot Total, Sébastien Loeb riportava una brutta contusione al dito che da quel momento gli impediva di tenere saldo il volante. Fine dell’avventura purtroppo. Nonostante tutti questi inconvenienti, la coppia franco-monegasca ha dimostrato di avere tutto il potenziale necessario per vincere le corse su lunga distanza.

Despres "Mister Silk Way Rally"

Dopo l’incidente di Sébastien Loeb, Cyril Despres ha ereditato la leadership in classifica generale.
Poiché non ha commesso nessun grosso errore dalla partenza fino all’ultima tappa, tranne essere
stato bloccato in un fosso la prima settimana di gara ed essersi insabbiato in cima a una duna nella
tappa 12, ha guidato il rally con autorevolezza. Conquista la sua seconda vittoria sulle quattro ruote,
dopo una brillante carriera in moto.

I numeri della gara

• 13 tappe, da Mosca a Xi’an
• 10 tappe vinte da Peugeot, di cui 7 doppiette e 2 triplette
• 91 Km/h la velocità media ottenuta in gara
• 200 km/h la velocità massima raggiunta
• 10,4°C la temperatura minima registrata
• 42,1°C quella massima
• 23,8°C temperatura media a bordo delle 3008 DKR
• 76 pneumatici BFGoodrich utilizzati (40Kg il peso di ciascuno)
• 2 ore e 40 minuti il tempo medio di sonno notturno dello staff del Team Peugeot Total
• 3 Paesi attraversati (Russia, Kazakhstan, Cina)
• 9.332,76 i km totali del percorso di gara
• 3.642,24 i km di prove cronometrate

"Come ci aspettavamo – e forse anche più del previsto – il Silk Way Rally è stata una dura prova per
tutti i concorrenti iscritti", ha dichiarato Bruno Famin, direttore di Peugeot Sport. "Un rally molto impegnativo dal punto di vista sportivo, per la difficoltà del percorso e degli sforzi da fare, lunghi e intensi. Due delle nostre vetture sono state coinvolte in degli incidenti. Ma non siamo stati gli unici, perché molti altri equipaggi hanno avuto problemi simili. Era un rally molto complicato ma era quello che cercavamo! Volevamo una vera sfida per preparare le nostre vetture per la prossima Dakar".

"Nel complesso, sono molto soddisfatto del nostro livello di competitività, e anche dell’affidabilità delle nostre vetture, un punto fondamentale. A parte il piccolo problema con il servosterzo per Cyril, non abbiamo avuto grandi problemi su nessuna vettura. E’ molto incoraggiante. La Peugeot DKR Maxi sembra una vettura migliorata a tutti i livelli, senza punti deboli, rispetto alla vettura attuale. Faccio i miei complimenti a Cyril Despres e David Castera che vincono per la seconda volta consecutiva qui in Cina. Sono stati bravissimi e molto competitivi. Se Stéphane Peterhansel è ‘Mr. Dakar’, penso che potremo ragionevolmente definire Cyril Despres ‘Mr. Silk Way’!".

Prossimo articolo Rally Raid

Su questo articolo

Serie Rally Raid
Evento Silk Way Rally
Sotto-evento Stage 14
Team Peugeot Sport
Autore Redazione
Tipo di articolo Ultime notizie