WTCR, Nordschleife: Tassi è un fulmine nelle Libere

Il pilota della Honda svetta nelle due sessioni lungo l'Inferno Verde. Le Lynk & Co sono veloci con Ehrlacher, Muller e Björk, soffrono le altre Civic. Molto bene Magnus e Vernay con l'Alfa, Cupra indietro.

WTCR, Nordschleife: Tassi è un fulmine nelle Libere

Doppio colpo di Attila Tassi nelle due sessioni di Prove Libere del FIA WTCR lungo i 25,378km del Nürburgring Nordschleife.

Il pilota della ALL-INKL.DE Münnich Motorsport ha fermato il cronometro sull'8'54"552 al volante della sua Honda Civic Type R TCR nella prima mezz'ora, seguita a ruota dalla seconda dove invece ha segnato un 8'55"051 senza migliorarsi, soprattutto per via di un paio di bandiere gialle esposte lungo il tracciato.

La FP1 ha visto Yann Ehrlacher chiudere secondo con la Lynk & Co 03 della Cyan Racing a quasi 1" dall'ungherese, mentre l'ottimo Gilles Magnus piazza terza per un soffio l'Audi RS 3 LMS della Comtoyou Racing-RACB National Team.

Top5 per la Honda di Néstor Girolami (ALL-INKL.COM Münnich Motorsport) e Nathanaël Berthon (Comtoyou Racing-DHL), Yvan Muller conclude sesto a 3"5 dal nipote-compagno di squadra.

Settimo tempo, ma ad oltre 6", per l'altra Audi RS 3 LMS della Comtoyou Racing-DHL condotta da Tom Coronel, che batte la Honda di Esteban Guerrieri (ALL-INKL.COM Münnich Motorsport).

Nona abbiamo l'Alfa Romeo Giulietta di Jean-Karl Vernay: il portacolori del Team Mulsanne-Romeo Ferraris è a 6"6 da Tassi su un tracciato storicamente ostico per le vetture costruite ad Opera.

La Top10 viene completata da Mikel Azcona con la nuovissima Cupra Leon Competición messa a punto dalla Zengő Motorsport, tenendosi dietro Tiago Monteiro (ALL-INKL.DE Münnich Motorsport- Honda), le Lynk & Co 03 di Santiago Urrutia e Thed Björk (Cyan Performance), la Renault Mégane R.S. di Jack Young (Vuković Motorsport) e le Cupra dei molto più attardati Bence Boldizs e Gábor Kismarty-Lechner (Zengő Motorsport), alla primissima esperienza al "Ring".

Anche nelle Libere 2 è stato Tassi a dettare legge, ma un paio di uscite di pista hanno costretto a rallentare tutti privandoli di miglioramenti sul giro.

Ad inizio sessione Urrutia è andato a sbattere nel percorrere il settore 3, mentre Coronel ha avuto un problema ai freni terminando in una via di fuga. Azcona ha invece perso il parafango anteriore sinistro lungo il rettilineo dopo una escursione nell'erba che gli ha danneggiato anche lo splitter anteriore. Nella ghiaia si pianta anche Young durante le prime fasi.

Fra i primi tre abbiamo le 03 TCR di Muller e Björk a poco più di 1", che è lo stesso divario che accusa Magnus, davvero velocissimo nonostante la poca esperienza.

Un bel colpo lo fa Vernay portando l'Alfa Romeo in Top5 a 4"3 da "Attika", tenendosi dietro Berthon, Girolami e il leader della serie, Ehrlacher.

Monteiro e Coronel completano una Top10 che è racchiusa in 17", per cui più sgranata rispetto alla prima sessione, fuori dalla quale troviamo Guerrieri e Azcona. Kismarty-Lechner e Boldizs restano a distanza siderale, Young e Urrutia invece non segnano alcun tempo valido per i problemi sopracitati.

condivisioni
commenti
FIA e WTCR rispondono a Hyundai: "Pari opportunità per tutti!"

Articolo precedente

FIA e WTCR rispondono a Hyundai: "Pari opportunità per tutti!"

Prossimo Articolo

WTCR: grande Pole di Girolami con la Honda al Nordschleife

WTCR: grande Pole di Girolami con la Honda al Nordschleife
Carica commenti