FIA e WTCR rispondono a Hyundai: "Pari opportunità per tutti!"

Dopo che la Casa coreana ha preso una posizione molto forte contro l'organizzazione della massima serie turismo, arriva il comunicato congiunto dei suoi vertici che cercano di placare le acque. Ma ce la faranno?

FIA e WTCR rispondono a Hyundai: "Pari opportunità per tutti!"

La scelta piuttosto roboante di Hyundai Motorsport di ritirare le i30 N dei team clienti dalle gare del FIA WTCR al Nürburgring Nordschleife ha ricevuto una breve e secca risposta dai vertici del campionato.

Questa mattina la massima serie turismo si era svegliata con la clamorosa notizia della scelta di non correre sull'Inferno Verde presa da Andrea Adamo e i suoi collaboratori, in polemica sulle scelte gestionali che ha da sempre avuto il WTCR.

Leggi anche:

Verso l'ora di pranzo è arrivato un comunicato congiunto redatto e firmato da FIA, WSC e dal promoter Eurosport Events, che sottolinea quanto si stia cercando di fare per il bene della serie.

"FIA, WSC e il promoter del WTCR - Eurosport Events Limited (EEL) - prendono atto della scelta di Hyundai Motorsport di ritirarsi dalla WTCR Race of Germany. Le tre parti sono unite nella missione di garantire una competizione corretta a tutti gli iscritti, dal punto di vista sportivo, tecnico e di promozione, fornendo una piattaforma che dia pari opportunità a tutti. EEL, FIA e WSC porteranno avanti quello che vuole essere un dialogo costruttivo con i team clienti di Hyundai Motorsport".

L'ultima frase va un po' controcorrente rispetto a quanto hanno sempre dichiarato molto serenamente Adamo e Hyundai, ai quali non è mai andato giù che ci fosse un "accanimento" sulle i30 N tramite Balance of Performance e altre scelte - come l'ammissione della Cyan Racing Lynk & Co - che non darebbero le sopracitate pari opportunità a tutti di lottare in pista.

Da Geely Group Motorsport preferiscono sorvolare, probabilmente sentendosi tirati in ballo, con Alexander Murdzevski Schedvin che scaglia la classica 'palla in calcio d'angolo': "Siamo sorpresi dalla scelta della Hyundai di abbandonare la gara, ma non commenteremo oltre riguardo a specifiche decisioni prese dai nostri avversari", dice il capo delle Lynk & Co.

Da Honda Racing/JAS restano come sempre abbottonati, continuando sulla linea del guardare in casa propria: "Per principio, non commentiamo mai le scelte che prendono altri costruttori. Possiamo solo dire che siamo dispiaciuti del loro abbandono", ha detto William De Braekeleer, manager di Honda Europe Motorsport.

A questo punto andranno riviste molte cose perché i team BRC ed Engstler Motorsport, con i loro piloti (Michelisz-Tarquini ed Engstler-Catsburg) ora si ritrovano a vedere da fuori il tutto e si spera possano riprendere a lavorare come sempre dal prossimo weekend in Slovacchia.

condivisioni
commenti
Alfa Romeo WTCR: appuntamento "infernale" al Nordschleife
Articolo precedente

Alfa Romeo WTCR: appuntamento "infernale" al Nordschleife

Prossimo Articolo

WTCR, Nordschleife: Tassi è un fulmine nelle Libere

WTCR, Nordschleife: Tassi è un fulmine nelle Libere
Carica commenti
Nella tana del Cinghiale: Tarquini raccontato da amici e rivali Prime

Nella tana del Cinghiale: Tarquini raccontato da amici e rivali

Annunciato il suo addio alle corse a tempo pieno, Gabriele Tarquini si appresta ad affrontare una nuova vita dopo tantissimi anni di carriera ed esperienze. Motorsport.com ha parlato con alcuni dei suoi più stretti amici e accerrimi rivali per conoscere aneddoti e restroscena che vi proponiamo in esclusiva.

WTCR
14 nov 2021
Tarquini: bravura e intelligenza che fanno vincere a 59 anni Prime

Tarquini: bravura e intelligenza che fanno vincere a 59 anni

Ad Aragón il "Cinghiale" ha ottenuto l'ennesima vittoria di una carriera che pare non fermarsi mai. Ma oltre alle qualità di pilota, l'abruzzese conta sulla passione e una testa che da anni gli consente di restare al top: ecco come.

WTCR
13 lug 2021
Monteiro: dalla quasi morte alla resurrezione all'Inferno (Verde) Prime

Monteiro: dalla quasi morte alla resurrezione all'Inferno (Verde)

Il portoghese sul Nordschleife ha inaugurato la stagione 2021 del WTCR con una grandissima vittoria, che è la seconda nella serie dal rientro del 2019 dopo l'incidente che per poco lo ha ucciso. Ecco come è arrivata e perché è molto più reale della precedente.

WTCR
13 giu 2021
WTCR: il Paradiso per pochi eletti parte dall'Inferno (Verde) Prime

WTCR: il Paradiso per pochi eletti parte dall'Inferno (Verde)

Il Mondiale Turismo riparte nel weekend con le gare del Nurburgring, ma il sapore è sempre più quello di un campionato riservato esclusivamente agli ufficiali e ai più ricchi, estromettendo di fatto quei team che potevano ambire a qualcosa di grande con il concetto TCR.

WTCR
30 mag 2021
Tarquini: “Capisco Vale: è più facile dire smetto che continuo” Prime

Tarquini: “Capisco Vale: è più facile dire smetto che continuo”

Intervista esclusiva a Gabriele Tarquini, tra i piloti italiani più vincenti e longevi di sempre. In questa seconda chiaccherata in compagnia del portacolori Hyundai, andiamo a ripercorrere la sua carriera dopo il saluto alla Formula 1 e l'approdo nei vari campionati turismo dove si è regalato tanti successi e soddisfazioni. Impossibile, poi, non dedicare un pensiero al difficile avvio di stagione di Valentino Rossi

WTCR
11 mag 2021
WTCR: l'uscita delle Alfa Romeo è una doppia sconfitta Prime

WTCR: l'uscita delle Alfa Romeo è una doppia sconfitta

La Romeo Ferraris non schiererà più le sue Giulietta nella massima serie turismo per via di un regolamento che mette sempre più da parte i privati, confermando ancora una volta la cecità sportiva dei vertici del Biscione.

WTCR
25 mar 2021
Motorsport senza età: dieci Over 50 ancora vincenti e Campioni Prime

Motorsport senza età: dieci Over 50 ancora vincenti e Campioni

Il bello del motorsport è che spesso si rivela senza età! Fra i tanti veterani del panorama internazionale, ne abbiamo scelti dieci Over50 che ancora riescono a vincere gare e titoli. Ecco i loro nomi e profili in ordine anagrafico.

WTCR
24 mar 2021
Alfa Romeo: oggi di Racing c'è solo un adesivo Prime

Alfa Romeo: oggi di Racing c'è solo un adesivo

La Casa del Biscione è solo all'apparenza impegnata in F1, ma di ingegneristico non c'è praticamente nulla, mentre nel turismo sono tante le realtà che in questi anni hanno provato a rilanciare il marchio, ma solo coi propri investimenti.

Formula 1
1 mar 2021