SBK, Barcellona ospita i test prima del round di Jerez

La Superbike scende in pista a Barcellona per due giorni di test che anticipano la ripartenza del mondiale. Presenti tutti i team ufficiali e gli indipendenti, ad eccezione di Leon Camier, ancora alle prese con l’infortunio alla spalla.

SBK, Barcellona ospita i test prima del round di Jerez

Manca sempre meno alla ripartenza del Mondiale Superbike, in attesa di tornare in gara, i piloti si preparano per l’ultimo test. Nelle giornate di mercoledì e giovedì infatti, le derivate di serie saranno impegnate in pista al Circuito di Barcellona prima di volare a Jerez de la Frontera, dove riprenderà la stagione il 2 agosto.

La pista catalana sarà teatro dei due giorni di test mentre a settembre ospiterà per la prima volta un round. Piloti e squadre ne approfitteranno così per conoscere meglio il tracciato e capire come affrontare il nuovo appuntamento del calendario. Qualcuno approderà al Montmeló per la prima volta, mentre altri come Redding, Bautista ed i due piloti Kawasaki già conoscono il circuito, avendo già corso o disputato dei test.

Molto attesa è infatti proprio la squadra campione del mondo, che qui si trova ‘sulla pista di casa’. La sede centrale del team è proprio a Barcellona e sia Jonathan Rea sia Alex Lowes avevano completato una giornata di test nel mese di gennaio. I due piloti Kawasaki arrivano al test dei prossimi giorni con sentimenti contrastanti: da una parte Rea deve mettersi alle spalle la caduta dei test di Misano e macinare chilometri, dall’altra Lowes ha avuto ottime sensazioni sulla pista romagnola, ma proseguirà il lavoro in sella alla ZX-10RR.

Leggi anche:

Occhi puntati anche su Ducati, in particolare su Scott Redding. Grande dominatore dei test di Misano, il britannico sfrutterà anche i due giorni catalani per poter migliorare ulteriormente ed arrivare a Jerez in condizioni perfette. Il rookie è già dimagrito cinque chili e questo dimostra quanto lavoro sta facendo per poter adattarsi al meglio alla Panigale V4 R. Inoltre conosce molto bene il tracciato, avendo corso per anni in MotoGP. Chaz Davies invece dovrà familiarizzare con la pista e punta a migliorare ancora in vista della ripartenza, forte dei passi avanti fatti a Misano.

Saranno presenti tutte le squadre ufficiali ai test che precedono l’avvio del campionato, il team Pata Yamaha è determinato a lottare per le posizioni di testa e per questo lavorerà con Toprak Razgatlioglu, grande sorpresa nel round di Phillip Island, e con Michael van der Mark, all’ultima stagione con la Casa dei tre diapason. L’olandese infatti ha annunciato l’approdo in BMW a partire dal 2021. Il team tedesco sarà presente con Eugene Laverty e Tom Sykes, che faranno coppia fino alla fine del 2020. I due però proseguono il lavoro di sviluppo in vista della ripartenza e l’irlandese ha completato nei giorni scorsi un test positivo al Lausitzring. Non resta indietro Honda, che arriva a Barcellona con Alvaro Bautista, veterano del tracciato, e Leon Haslam. I due portacolori HRC continueranno a lavorare sula CBR1000RR-R per avvicinarsi al gruppo di testa.

Leggi anche:

La griglia di partenza sarà al completo ed i test vedono la presenza anche dei team indipendenti: occhi puntati su Michael Ruben Rinaldi, che in sella alla Ducati del team Goeleven ha brillato nei test di Misano e spera di confermarsi anche a Barcellona. Non vorranno rimanere indietro i suoi avversari, Leandro Mercado e Sylvain Barrier, pronti a lavorare per dare battaglia all’italiano. Tornano in pista anche i due piloti del team GRT Yamaha, Federico Caricasulo e Garrett Gerloff, insieme all’altro pilota Yamaha Loris Baz. Quest’ultimo conosce già il tracciato, avendo corso nella sua parentesi in MotoGP. Non mancherà il team Pedercini, che effettuerà i test con il proprio pilota titolare, Sandro Cortese.

Assente Leon Camier, costretto a restare fermo a causa dell’infortunio alla spalla che continua a perseguitarlo e che mette seriamente a rischio la partecipazione al round di Jerez, condizionando anche pesantemente l’intera stagione.

condivisioni
commenti
SBK, ufficiale: van der Mark con BMW nel 2021!

Articolo precedente

SBK, ufficiale: van der Mark con BMW nel 2021!

Prossimo Articolo

Test SBK Barcellona: Redding porta la Ducati al comando nel Day 1

Test SBK Barcellona: Redding porta la Ducati al comando nel Day 1
Carica commenti
SBK: come la tragedia Vinales solleva il grido al cambiamento Prime

SBK: come la tragedia Vinales solleva il grido al cambiamento

La tragica scompare di Dean Berta Vinales nel sabato del round di Jerez ha scosso non solo il paddock della Superbike ma l'intero motociclismo. Insieme al dolore, sorgono però tanti interrogativi e il grido che si leva è quello dei piloti, che chiedono un cambiamento per una classe diventata troppo pericolosa.

WSBK
2 o
SBK, Ducati da mondiale: il rammarico di una stagione incostante Prime

SBK, Ducati da mondiale: il rammarico di una stagione incostante

In una stagione così avvincente e con una classifica così corta, manca un po' all'appello Ducati, che vede assottigliarsi sempre di più la speranza di rivendicare il titolo a dieci anni dall'ultimo mondiale. Nonostante si mostri spesso efficace e nettamente superiore ai rivali, la Rossa di Borgo Panigale ha pagato l'incostanza in una stagione che non lascia margine di errore.

WSBK
23 set 2021
SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio? Prime

SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio?

La stagione 2021 del mondiale Superbike sta regalando una lotta iridata serratissima e senza sconti. Tuttavia, è difficile fare calcoli a causa di un calendario ancora incerto e con l'ultimo round ancora non confermato a due mesi dal termine del campionato. Con uno scenario così aperto, quanti sono dunque i punti in palio?

WSBK
16 set 2021
Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits? Prime

Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits?

La tripletta di Magny-Cours diventa una doppietta per Toprak Razgatlioglu, privato della vittoria in Superpole Race per aver superato i limiti della pista all’ultimo giro. Il caso Yamaha-Kawasaki riapre la questione dei track limits, considerati ormai un’esasperazione che condiziona fin troppo gli esiti delle gare.

WSBK
7 set 2021
Ducati brilla per incostanza, i piloti lamentano scarso sviluppo Prime

Ducati brilla per incostanza, i piloti lamentano scarso sviluppo

Al termine del round di Assen, i volti di Redding e Rinaldi sono tutt’altro che distesi. L’incostanza è il comune denominatore di una stagione che prende una piega sempre più ‘nipponica’, e i due portacolori ufficiali chiedono un maggiore sviluppo se vogliono continuare a lottare per il titolo.

WSBK
4 ago 2021
Locatelli e l’ombra Gerloff, ma Assen cambia le gerarchie Yamaha? Prime

Locatelli e l’ombra Gerloff, ma Assen cambia le gerarchie Yamaha?

Garrett Gerloff è da sempre considerato la promessa del mondiale Superbike, tanto da ricevere le attenzioni della MotoGP e aver oscurato il pilota ufficiale Yamaha Superbike Andrea Locatelli. Ma il disastro di Assen cambia le gerarchie a Iwata?

WSBK
27 lug 2021
Ana Carrasco: "Essere donna non conta, vincere è difficile per tutti" Prime

Ana Carrasco: "Essere donna non conta, vincere è difficile per tutti"

In questo nuovo appuntamento con Il Rosa dei Motori, Lorenza D'Adderio intervista Ana Carrasco. La campionessa del Mondiale SSP300 del 2018 si racconta, evidenziando quanto l'ottimismo e l'entusiasmo siano ingredienti fondamentali per chi, come lei, ha dovuto recuperare le forze dopo un tremendo infortunio. Una motociclista temeraria e di talento, che non è indifferente a un altro grande campione come Jonathan Rea...

WSBK
22 lug 2021
BMW sorprende a Donington: fuoco di paglia o rinascita? Prime

BMW sorprende a Donington: fuoco di paglia o rinascita?

Tom Sykes e Michael van der Mark difficilmente dimenticheranno il round di Donington, grazie ai podi conquistati e alla solidità mostrata durante tutto il weekend. BMW convince e non vuole che questi risultati siano una tantum. L’obiettivo in Olanda è dimostrare di essere cresciuti davvero e di poter dire la propria, dando prova del fatto che Donington è stato solo il punto di partenza di una rinascita.

WSBK
9 lug 2021