WRC, Rallye Monte-Carlo: nulla osta o divieto il 13 gennaio

Il consiglio regionale dove ha sede Gap ha dato il nulla osta alla gara, ma il 13 si terrà il consiglio per la difesa della salute e questo avrà un peso specifico nettamente maggiore e deciderà le sorti del prologo del WRC 2021.

WRC, Rallye Monte-Carlo: nulla osta o divieto il 13 gennaio

Il Rallye Monte-Carlo previsto dal 21 al 24 gennaio è la tappa d'apertunra del Mondiale Rally 2021, è stato oggetto di un'importante riunione tenutasi questo pomeriggio dal governo regionale in cui ha sede Gap, sede della storica corsa.

La giunta regionale ha discusso anche della possibilità di bloccare o dare il nulla osta alla manifestazione. Il giudizio è arrivato e questo consentirà al Rallye Monte-Carlo di essere regolarmente disputato. Al momento.

Motorsport.com ha infatti appreso che il governo francese avrà la possibilità di cambiare le carte in tavola - dunque anche la sorte della gara monegasca - il prossimo 13 gennaio, quandi si riunirà il consiglo per la difesa e la salute.

In quella riunione prenderà decisioni legate all'eventuale chiusura degli impianti sciistici nella regione della Alte Alpi, dove si trova Gap, ma anche di altre aree limitrofe, andando così a intaccare anche la prima gara europea del motorsport di livello mondiale.

Il verdetto dovrebbe essere stilato e comunicato il giorno stesso, perché dal giorno successivo, il 14 gennaio, sarà in costruzione il Parco Assistenza, che anche quest'anno ha base a Gap.

La situazione in Francia potrebbe mutare da un momento all'altro. Il numero di contagi, nel corso degli ultimi giorni, ha subito violente discese, ma anche picchi considerevoli come quelli del 1 gennaio (19.348 contagi) e del 5 gennaio (20.489). Lo stesso giorno il numero di persone morte con COVID-19 è stato impressionante: 867 decessi. Il giorno seguente, invece, il numero di contagi è salito di altri 25.232 contagi, mentre sono calati drasticamente i decessi: 282.

Pochissimi invece i casi nel Principato di Monaco, ma ricordiamo che questi avranno un'influenza pari a zero, considerando che gran parte del percorso dell'evento si terranno sul suolo francese, per la precisione sulle alpi transalpine e nelle zone limitrofe.

Proprio oggi la Francia ha deciso di chiudere i confini con un'altra nazione colpita in maniera devastante dal virus, la Gran Bretagna, da cui verranno diversi team di WRC, tra cui M-Sport Ford con le sue 2 Ford Fiesta WRC Plus iscritte per Teemu Suninen e Gus Greensmith.

condivisioni
commenti
WRC 2021, Hyundai: piccoli ritocchi per il tris nel Costruttori

Articolo precedente

WRC 2021, Hyundai: piccoli ritocchi per il tris nel Costruttori

Prossimo Articolo

WRC, Testoni rivela: "I team già contenti delle Pirelli 2021"

WRC, Testoni rivela: "I team già contenti delle Pirelli 2021"
Carica commenti
Pagelle WRC: Ogier e Tanak (ancora) dietro la lavagna Prime

Pagelle WRC: Ogier e Tanak (ancora) dietro la lavagna

Dal Rally di Spagna, il mondiale WRC ne esce con tanti promossi, tanti bocciati e... due titoli ancora da assegnare. In questo nuovo video di Motorsport.com, Beatrice Frangione e Giacomo Rauli commentano le prestazioni dei protagonisti della tappa spagnola.

WRC
18 ott 2021
Pagelle WRC: Ogier bocciato, manca la zampata del campione Prime

Pagelle WRC: Ogier bocciato, manca la zampata del campione

Il Rally di Finlandia ha riaperto un mondiale che sembrava già chiuso. Merito del "ritorno" di Evans; mentre chi avrebbe dovuto tirare la zampata finale, come Ogier, porta a casa una prova totalmente incolore. Ecco le pagelle della tappa finlandese di Motorsport.com con Giacomo Rauli e Beatrice Frangione.

WRC
5 ott 2021
Pagelle WRC: In Grecia Rovanpera perfetto, Hyundai per...niente Prime

Pagelle WRC: In Grecia Rovanpera perfetto, Hyundai per...niente

Se da un parte il Rally dell'Acropoli ha regalato a Kalle Rovanpera la seconda - e strepitosa - vittoria in carriera, dall'altra ha generato una contrapposizione di emozioni: con Hyundai in difficoltà, Ogier conquista un bronzo che vale oro. Ecco le pagelle stilate e commentate da Beatrice Frangione e Giacomo Rauli.

WRC
15 set 2021
Ora è Hyundai il riferimento prestazionale del WRC Prime

Ora è Hyundai il riferimento prestazionale del WRC

Toyota e Ogier dominano le classifiche Mondiali del WRC, ma i dati che abbiamo in mano devono essere interpretati. Ecco perché Hyundai non ha solo recuperato il gap prestazionale dalla Casa giapponese, ma l'ha addirittura superata.

WRC
18 ago 2021
Pagelle WRC Belgio: Neuville perfetto, Ogier irriconoscibile Prime

Pagelle WRC Belgio: Neuville perfetto, Ogier irriconoscibile

Andiamo a dare i voti alla tappa belga del Mondiale WRC in compagnia di Giacomo Rauli e Beatrice Frangione. Thierry Neuville ritrova la vittoria sul suolo di casa, un successo che al portacolori Hyundai mancava dal Rally di. onte Carlo 2020. Ogier, invece, conquista un'insufficienza...

WRC
17 ago 2021
WRC 2022: il cooling dell'ibrido aiuterà il recupero di downforce Prime

WRC 2022: il cooling dell'ibrido aiuterà il recupero di downforce

Le vetture Rally1 ibride 2022 non avranno più il diffusore e saranno meno raffinate dal punto di vista aerodinamico. I team lavorano per recuperare carico al posteriore sfruttando il raffreddamento delle batterie del motore elettrico da 100 kW. Ecco come.

WRC
12 ago 2021
WRC, mercato piloti 2022: tutti i dubbi di Toyota e M-Sport Prime

WRC, mercato piloti 2022: tutti i dubbi di Toyota e M-Sport

Giunti a metà stagione 2021, facciamo il punto sul mercato piloti per la stagione WRC 2022. Solo Hyundai si è assicurata top driver. Toyota attende le mosse future di Ogier, M-Sport le occasioni migliori.

WRC
24 lug 2021
WRC: Rovanpera fa la storia, ma ora arriva la parte difficile Prime

WRC: Rovanpera fa la storia, ma ora arriva la parte difficile

Al Rally Estonia Kalle Rovanpera è diventato il pilota più giovane ad aver vinto un rally Mondiale, togliendo il record al suo attuale team principal Jari-Matti Latvala. Ora, per il finnico, arriva la parte difficile: confermarsi e migliorare ancora.

WRC
21 lug 2021