WRC, Rally Turchia, PS6: Neuville leader! Ogier e Rovanpera forano

Neuville sale in testa al Rally di Turchia mentre Ogier e Rovanpera scivolano indietro a causa di 2 forature. Evans è il primo inseguitore del belga della Hyundai, con un ritardo di 21"8.

WRC, Rally Turchia, PS6: Neuville leader! Ogier e Rovanpera forano
Carica lettore audio

La Yeşilbelde 2 di 31.79 chilometri, ovvero la Prova Speciale 6 del Rally di Turchia, ha mantenuto le attese. Si è rivelata infatti come prova spartiacque del quinto appuntamento del WRC 2020, rivoluzionando le posizioni che contano di più della classifica generale.

Partiamo dalle note dolenti che, di fatto, aprono nuovi scenari sia in questa gara che nella rincorsa ai titoli iridati. Sébastien Ogier, leader della corsa sino all'avvio della PS6, è stato frenato dalla foratura della gomma anteriore sinistra dopo il primo intermedio.

Il pilota francese, intento a difendersi dagli attacchi di Neuville, nulla ha potuto, se non arrivare al traguardo della prova comprensibilmente furibondo per l'accaduto. Non si tratta però di un evento inatteso, perché il fondo del Rally di Turchia è celebre per essere forse il più insidioso dell'intero Mondiale. Già altri piloti, in passato, hanno subito la stessa sorte.

Ma anche nel presente, perché Toyota ha dovuto fare i conti con una seconda foratura: quella occorsa a Kalle Rovanpera. Il giovane finlandese era entrato in prova con grande decisione per cercare di raggiungere Loeb e agguantare il quarto posto nella generale.

Purtroppo per lui, una foratura alla gomma anteriore destra lo ha rallentato e, al momento, allontanato in maniera evidente dalla quarta posizione rimasta nelle mani di Loeb. Il 9 volte iridato, però, avrà la grande opportunità di provare a superare Ogier, il quale, dopo la foratura, è sceso dalla prima alla terza posizione. Tra i due super campioni c'è un margine di appena 3 decimi di secondo. Rovanpera, invece, ora ha quasi 30" dai piloti che lo precedono.

Arriviamo ora al nuovo leader della corsa. Thierry Neuville si trova la strada spianata dalla foratura occorsa a Ogier, ma la sua posizione non è solo frutto della sfortuna capitata al 6 volte iridato. Neuville, sin dal primo intermedio, aveva mostrato un passo irraggiungibile per tutti, che poi ha mantenuto sino alla fine.

Gli 11" inflitti in prova a Evans, ora secondo nella generale a 21"8 dal belga, sono un chiaro segnale della grande prestazione di Neuville, che al momento merita di essere davanti a tutti dopo una prestazione del genere. Ora il 32enne non dovrà abbassare la guardia, perché il fondo turco ha fatto danni e rimarrà insidioso fino alla fine dell'ultima speciale.

Anche in questa prova merita una menzione particolare Teemu Suninen, che continua a essere di gran lunga il miglior pilota del team M-Sport. Il finnico ha firmato il quarto tempo di stage, affossando i suoi compagni di marca con un tempo eccellente (considerando anche le rispettive posizioni di partenza). Da segnalare anche la foratura alla posteriore sinistra per Gus Greensmith, che fino a metà prova era autore di un tempo dignitoso e più veloce di Esapekka Lappi.

Rally di Turchia - Classifica dopo la PS6

   Posizione Pilota/navigatore Vettura Tempo/distacco
1 Neuville/Gilsoul Hyundai i20 Coupé WRC 1.22'35”
2 Evans/Martin Toyota Yaris WRC +21"8
3 Ogier/Ingrassia Toyota Yaris WRC +29"9
4 Loeb/Elena Hyundai i20 Coupé WRC +30"2
5 Rovanpera/Halttunen Toyota Yaris WRC +1'00"0
6 Suninen/Lehtinen Ford Fiesta WRC +1'14"4
7 Lappi/Ferm Ford Fiesta WRC +2'12"0
8 Greensmith/Edmondson Ford Fiesta WRC +2'45"9
9 Loubet/Landais Hyundai i20 Coupé WRC +3'42"3
10 Kajetanowicz/Szczepaniak Skoda Fabia Rally2 Evo +5'12"5
condivisioni
commenti
WRC, Rally Turchia, PS5: Neuville risponde a Ogier!
Articolo precedente

WRC, Rally Turchia, PS5: Neuville risponde a Ogier!

Prossimo Articolo

WRC, Rally Turchia, PS7: Neuville super, Ogier torna secondo

WRC, Rally Turchia, PS7: Neuville super, Ogier torna secondo
Carica commenti
Video | Ceccarelli: "Perchè il pilota maturo può esprimersi al suo meglio?" Prime

Video | Ceccarelli: "Perchè il pilota maturo può esprimersi al suo meglio?"

In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine, analizzano il segreto della buona prestazione da parte di un pilota non giovanissimo. Nel Motorsport ci sono molti esempi: l'ultimo ed eclatante riguarda Sébastien Loeb e la vittoria del Rallye di Monte-Carlo...

WRC
26 gen 2022
Le migliori gare del 2021: Rovanpera all'Acropoli non fa prigionieri Prime

Le migliori gare del 2021: Rovanpera all'Acropoli non fa prigionieri

Prosegue la nostra review PRIME delle gare più belle del 2021. Questa volta è il turno del Rally dell'Acropoli di WRC, con Rovanpera che coglie il secondo successo in carriera dopo il Rally d'Estonia, ma è il primo in cui domina in lungo e in largo. Non c'è mai stata storia e il futuro sembra suo.

WRC
27 dic 2021
Le migliori gare del 2021: a Monte-Carlo Ogier diventa re del Principato Prime

Le migliori gare del 2021: a Monte-Carlo Ogier diventa re del Principato

Il Rallye Monte-Carlo, ovvero l'evento più conosciuto al mondo per quanto riguarda il WRC, ha regalato nel 2021 un'edizione in cui abbiamo potuto assistere all'one man show di Sébastien Ogier, diventato il pilota più vincente della storia nel Principato grazie a una prova di forza senza precedenti.

WRC
23 dic 2021
I pro e contro del terzo ritorno di Sébastien Loeb nel WRC Prime

I pro e contro del terzo ritorno di Sébastien Loeb nel WRC

Sébastien Loeb correrà part time nel WRC con M-Sport, al volante della Ford Puma Rally1 ibrida. Analizziamo pro e contro di questa scelta che riporta il 9 volte iridato nel Mondiale Rally all'età di 47 anni.

WRC
21 dic 2021
Pagelle WRC | M-Sport, è l'ultimo anno nell'ombra Prime

Pagelle WRC | M-Sport, è l'ultimo anno nell'ombra

Quando punti i tuoi fondi al 2022 e quando punti sull'inesperienza, ottieni il 2021 di M-Sport. Andiamo ad analizzare il campionato del team britannico in questo video di Motorsport.com, con Beatrice Frangione e Giacomo Rauli.

WRC
14 dic 2021
WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo Prime

WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo

Andrea Adamo ha lasciato la guida di Hyundai Motorsport WRC dopo 36 mesi e 2 titoli iridati, i primi della storia per la casa coreana nel Mondiale Rally. Ecco qual è l'eredità del manager italiano e quali sono i punti da cui Hyundai dovrà ripartire.

WRC
8 dic 2021
Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti Prime

Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti

In questo 2021 fatto di rimpianti per Hyundai, gran parte della colpa è dell'affidabilità. Con Beatrice Frangione e Giacomo Rauli, analizziamo la stagione del team sudcoreano nel nuovo video di Motorsport.com.

WRC
7 dic 2021
Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto Prime

Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto

Un doppio titolo mondiale per chiudere una stagione praticamente perfetta, reso possibile da un insieme di fattori: una buona macchina, una nuova dirigenza e un team impeccabile. In questo nuovo video di Motorsport.com, Beatrice Frangione e Giacomo Rauli commentano la prestazione della Toyota Gazoo Racing, vincitrice assoluta del mondiale WRC 2021.

WRC
30 nov 2021