Via libera per il ritorno del Rally del Giappone nel calendario WRC 2019

condivisioni
commenti
Via libera per il ritorno del Rally del Giappone nel calendario WRC 2019
Di: David Evans
Tradotto da: Francesco Corghi
22 ago 2018, 17:35

Il promoter del Mondiale ha raggiunto un accordo con gli organizzatori dell'evento che si terrà sull'isola di Honshu a settembre o novembre. La palla ora passa al Consiglio Mondiale FIA per l'ok definitivo.

Il promoter del WRC ha confermato che il Rally del Giappone tornerà nel calendario del Mondiale il prossimo anno, naturalmente se la FIA firmerà l'accordo.

Gli organizzatori dell'evento hanno spiegato in una conferenza stampa che la gara sarà quindi fra quelle del WRC, dopo l'ultima edizione tenutasi nel 2010.

La base scelta è l'isola di Honshu, con date che possono essere tre fra le plausibili: il 12-15 settembre, oppure prima o secondo fine settimana di novembre.

La decisione finale verrà presa il 12 ottobre a Parigi quando si radunerà il Consiglio Mondiale della FIA.

"Come promoter del WRC è fantastico poter annunciare il raggiungimento dell'accordo per il Rally del Giappone nel 2019 - ha detto Oliver Ciesla, AD dell'azienda di promozione del WRC - La proposta ora andrà sul tavolo del Consiglio Mondiale della FIA perché venga approvata e riporti la massima serie rallistica nel paese l'anno prossimo e per i successivi quattro. Non vediamo l'ora di essere in Giappone".

Rispetto alle precedenti edizioni della manifestazione che si tennero sull'isola di Hokkaido, stavolta ci si sposterà vicino al Monte Fuji, ad un paio d'ore dalla Capitale Tokyo.

Questa non è l'unica novità della prossima stagione, che probabilmente avrà anche il Cile fra i suoi 14 round: sono infatti iniziati già ad arrivare i primi pagamenti perché questa gara abbia luogo.

Resta da capire quale rally europeo salterà: secondo le indiscrezioni raccolte da Motorsport.com il Tour de Corse potrebbe essere il maggior indiziato, ma si vocifera anche che possa essere levato il Rally di Germania.

 

Daniel Sordo and Marc Marti, Citroën C4 Citroën Total World Rally Team

Daniel Sordo and Marc Marti, Citroën C4 Citroën Total World Rally Team

Photo by: Citroën Communication

Prossimo articolo WRC
Andolfi sul podio del WRC2 con il lutto al braccio: "Dedicato alle vittime del ponte di Genova"

Articolo precedente

Andolfi sul podio del WRC2 con il lutto al braccio: "Dedicato alle vittime del ponte di Genova"

Prossimo Articolo

Ogier strizza l'occhio alla Citroen: "La C3 è migliorata ovunque. Il prossimo contratto? Sarà l'ultimo della mia carriera"

Ogier strizza l'occhio alla Citroen: "La C3 è migliorata ovunque. Il prossimo contratto? Sarà l'ultimo della mia carriera"
Carica commenti

Su questo articolo

Serie WRC
Autore David Evans
Tipo di articolo Ultime notizie