Kankkunen: "Il WRC ora sembra la F.1 e nessuno può battere Ogier"

condivisioni
commenti
Kankkunen:
Giacomo Rauli
Di: Giacomo Rauli
19 set 2016, 16:49

Ecco la seconda parte dell'intervista che Juha Kankkunen ha concesso a Motorsport.com. Il campione finlandese ha dato un proprio parere sullo status attuale del WRC e sul livello dei piloti che vi corrono.

Juha Kankkunen
Juha Kankkunen e Paolo Andreucci
Juha Kankkunen
Lancia Delta S4
Sébastien Ogier, Volkswagen Motorsport, Jari-Matti Latvala, Volkswagen Motorsport with Juha Kankkune
Lancia Delta S4
Podio: i vincitori Sébastien Ogier, Julien Ingrassia, Volkswagen Motorsport con il boss Jost Capito
Podio: i vincitori Sébastien Ogier, Julien Ingrassia, Volkswagen Motorsport, al secondo posto Daniel
I vincitori Sébastien Ogier, Julien Ingrassia, Volkswagen Polo WRC, Volkswagen Motorsport

Di campioni, quelli con la “C” maiuscola, Juha Kankkunen se ne intende. Non solo perché ha aperto una scuola per giovani talenti che vogliono cimentarsi nel Motorsport, ma soprattutto per la sua incredibile carriera di pilota. 4 titoli mondiali nel WRC sono solo l'apice, la punta di diamante o di un iceberg molto più profondo e significativo.

Abbiamo incontrato “KKK” a margine di un evento legato alla Pirelli, i “Pirelli Supplier Awards”, in cui Juha avrebbe dovuto compiere mini stage di 4 chilometri con i fortunati vincitori del premio voluto dalla casa milanese. Prima che indossasse casco e guanti, abbiamo intervistato il 4 volte iridato per capire di più riguardo lo stato attuale del Mondiale Rally e se qualcuno potrà mettere i bastoni tra le ruote a Ogier, impedendogli di centrare altri titoli consecutivi.

Juha, come trova attualmente il WRC? E' molto diverso da come lo aveva lasciato qualche anno fa...
"Mi sembra che il WRC sia diventato molto simile alla F.1. Nel Circus iridato c'è la Mercedes che domina, poi la Ferrari che è vicina, Red Bull un po' più indietro e non è male. La stessa situazione la troviamo nel WRC. Volkswagen davanti a tutti Hyundai è vicina, a volte Citroen vince, ma se guardiamo alla classifica mondiale allora troviamo sempre le Volkswagen davanti a tutti".

Dunque, chi potrà battere Sébastien Ogier e la Volkswagen nel prossimo futuro?
"Nessuno. In questa stagione di sicuro. Nel prossimo futuro vedremo, perché penso che molto dipenderà dalle nuove vetture".

Chi è il pilota che, secondo lei, ha le capacità per battere Ogier?
"Meeke ha vinto in Finlandia di recente, entrambi i piloti Hyundai sono andati molto forte in Germania, Nuville e Sordo. Neuville è probabilmente più costante in questa stagione. Mikkelsen è a volte molto veloce. Sì, forse ci sono altri in grado di lottare con Ogier, ma sono tutti almeno un passo indietro rispetto a Sébastien. Lo possono impensierire e battere in qualche rally, ma non certo per il campionato. Non può farlo nessuno".

Prendendo in considerazione la sua esperienza nel WRC, qual è l'aspetto che fa fare la differenza a Ogier rispetto ai suoi avversari?
"E' forte e veloce. Da sempre i migliori piloti corrono sulle vetture migliori. E' una combinazione di più fattori. E' un ragazzo davvero molto talentuoso, guida senza fare alcun tipo di errore, non è mai nervoso. Se qualcuno lo batte in una gara, lui aspetta quella successiva per prendersi la rivincita e lo fa. E' semplicemente forte".

Prossimo articolo WRC
Hyundai: provato il nuovo diffusore sulla i20 WRC Plus 2017!

Articolo precedente

Hyundai: provato il nuovo diffusore sulla i20 WRC Plus 2017!

Prossimo Articolo

Thierry Neuville ha rinnovato con la Hyundai fino al 2018

Thierry Neuville ha rinnovato con la Hyundai fino al 2018
Carica commenti

Su questo articolo

Serie WRC
Evento Pirelli Supplier Awards
Sotto-evento Prova a San Pellegrino Terme
Piloti Juha Kankkunen
Autore Giacomo Rauli
Tipo di articolo Intervista