Spa, Qualifiche: Hartley e Bernhard imprendibili

Il duo della Porsche domina le qualifiche davanti ai compagni Jani-Lieb. Bene la Toyota con Sarrazin-Kobayashi al terzo posto. In crisi le due Audi R18 che non hanno carico aerodinamico sufficiente. Doppietta Ferrari in GTE

Non c'è stata storia: le due Porsche 919 Hybrid hanno conquistato i primi due posti dello schieramento della 6 Ore di Spa-Francorchamps, dominando dall'inizio alla conclusione, le qualifiche. In pole i campioni del mondo Brendon Hartley e Timo Bernhard- Mark Webber questa volta non ha qualificato la vettura- che non sono andati per il sottile, piazzando subito con il neozelandese 1'55"691 e con il tedesco 1'55"895, rilievi che hanno dato una media di 1'55"793. Dietro loro, i compagni di squadra Jani-Lieb, 1'56"237 il loro tempo. La sorpresa però è stata la Toyota 050 Hybrid-Hybrid che sta davvero crescendo bene. Terzi infatti sono Kobayashi-Sarrazin che sono riusciti ad approfittare della pessima giornata delle Audi per andare a conquistare quello che è il miglior risultato del team giapponese in qualifica da due stagioni a questa parte.

Conferma che il lavoro fatto nell'inverno dal team è stato positivo. Purtroppo la stessa cosa non si può dire, almeno per Spa, dell'Audi R18 che non è mai stata letteralmente in lizza e che dopo una vampata iniziale di Lotterer non è riuscita a confermare il proprio equipaggio migliore, classificatosi alla fine al sesto posto, e a non andare oltre la quarta posizione con la seconda vettura, qualificata da Duval e Jarvis. Per loro problemi sia di gomme- la scelta della mescola forse non è stata ideale- e di carico aerodinamico troppo scarso laddove servirebbe. In LMP2 la pole è arrivata grazie a una prestazione "monstre" di René Rast che ha qualificato la Oreca della GDrive con un giro monstre, grazie anche alla sosta obbligata della Ligier di Albuquerque che dopo avere tamponato alla Source la CLM di Rossiter di fatto non ha più girato. Da segnalare che nella classe sono ben tre le Oreca davanti a tutte quante con la Gibson, ex Zytek, di van der Gaarde-Dolan-Dennis in sesta posizione. La gara, però, sarà molto tirata e come sempre qualsiasi pronostico legato alla LMP2 rischia di essere mandato a carte quarantotto.

Diverso il discorso tra le GTE: le Ferrari ancora una volta hanno dettato legge grazie alla prestazione di Davide Rigon e Sam Bird. L'italiano ormai ha acquisito la consapevolezza dei propri mezzi e anche a Spa ha volato al volante della 488. Il britannico ha quasi eguagliato il suo tempo mentre Giammaria Bruni ha realizzato negli ultimi secondi un rilievo importante che ha consentito alla AF Corse la doppietta davanti all'Aston Martin di Richie Stanaway e Fernando Rees e alle due Ford GT, in leggero progresso rispetto alla prima esibizione europea.

Rigon in formato iridato

Non ci sono stati problemi per Brendon Hartley e Timo Bernhard. Ridendo, subito dopo le qualifiche, il tedesco, gran tifoso di Stefan Bellof ha paragonato il proprio giro a uno di quelli del grande campione. E Brendon Hartley, con altrettanto spirito, si è paragonato a Mike Thackwell. Questo per dire con quanta rilassatezza i due abbiano affrontato le qualifiche di oggi. Hartley, primo a scendere in pista, ha subito piazzato il proprio tempone davanti a Jani, staccato però di otto decimi, e a Lotterer con un'Audi sicuramente meno competitiva che a Silverstone. Una bandiera rossa, causata da un contatto tra la Ligier di Albuquerque e la CLM di Rossiter alla Source con la LMP1 che ha perso un pezzo di carrozzeria posteriore all'Eau Rouge, ha poi interrotto le qualifiche per qualche minuto. Ma alla ripartenza non ci sono state sorprese: Bernhard si è subito spinto vicino ai tempi del compagno e Marc Lieb ha mantenuto la media di Jani. Con i primi due posti assegnati la lotta è stata tra le Toyota e le Audi. A sorpresa, ma fino a un certo punto, l'ha spuntata la prima con Sarrazin e Kobayashi terzi davanti all'Audi che in teoria avrebbe dovuto avere più problemi, quella di Duval-Jarvis  mentre quella di Faessler è precipitata al sesto posto, dietro anche alla seconda Toyota, alle prese con una difficile guidabilità. In GTE Davide Rigon è partito con il piglio giusto e in due giri ha abbassato il suo tempo, fiaccando le speranze dell'Aston Martin di Fernando Rees che inizialmente si era portata al comando tra i PRO. Quando c'è stato il cambio piloti, Bird ha viaggiato dalle parti del veneto mentre Jimmi Bruni ha riportato la 488 GTE, in quel momento terza, al secondo posto con l'Aston di Stanaway che ha manenuto il podio . Le Vantage, in ogni caso, sono sembrate velocissime sul dritto  e in gara potrebbero costituire un pericolo in questa classe dove le Ford sono state costantemente a viaggiare tra il quarto e il quinto posto. Tra gli AM Lamy e Dalla Lana hanno conquistato la pole. In teoria il rivale più accreditato per la coppia porto-canadese avrebbe dovuto essere Ruberti che infatti nel suo turno iniziale ha ottenuto la seconda posizione. Il giapponese Yamagishi non è riuscito a mantenere la media, ma ha completato il suo turno al quarto posto dietro anche alla Ferrari di Aguas-Perrodo e alla Porsche di Ried-Al Qubaisi.

PoPilotaTeamAutoTempoGiri
1 AustraliaMark Webber
Nuova ZelandaBrendon Hartley
GermaniaTimo Bernhard
GermaniaPorsche Team Porsche 919 Hybrid '16 1:55.793 2
2 GermaniaMarc Lieb
FranciaRomain Dumas
SvizzeraNeel Jani
GermaniaPorsche Team Porsche 919 Hybrid '16 1:56.590 2
3 Kamui Kobayashi
Regno UnitoMike Conway
FranciaStéphane Sarrazin
Toyota Gazoo Racing Toyota TS050 HYBRID 1:57.698 2
4 FranciaLoïc Duval
Regno UnitoOliver Jarvis
BrasileLucas Di Grassi
Audi Sport Team Joest Audi R18 E-Tron Quattro '16 1:57.716 2
5 Regno UnitoAnthony Davidson
GiapponeKazuki Nakajima
SvizzeraSébastien Buemi
Toyota Gazoo Racing Toyota TS050 HYBRID 1:57.750 2
6 GermaniaAndre Lotterer
FranciaBenoit Tréluyer
SvizzeraMarcel Fassler
Audi Sport Team Joest Audi R18 E-Tron Quattro '16 1:57.915 2
7 SvizzeraAlexandre Imperatori
Matheo Tuscher
AustriaDominik Kraihamer
Rebellion Racing Rebellion R-One 2:01.547 2
8 BrasileNelson Piquet Jr.
GermaniaNick Heidfeld
FranciaNicolas Prost
Rebellion Racing Rebellion R-One 2:02.126 2
9 James Rossiter
Regno UnitoOliver Webb
SvizzeraSimon Trummer
ByKOLLES Racing Team CLM P1/01 2:03.571 2
10 RussiaRoman Rusinov
GermaniaRené Rast
FranciaNathanaël Berthon
G-Drive Racing ORECA 05 2:07.363 2
11 FranciaNicolas Lapierre
Stati UnitiGustavo Menezes
Stephane Richelmi
Signatech Alpine Alpine A460 2:07.822 2
12 SpagnaRoberto Merhi
Matt Rao
Regno UnitoRichard Bradley
Manor ORECA 05 2:08.036 2
13 Regno UnitoSimon Dolan
Giedo van der Garde
Jake Dennis
G-Drive Racing Gibson 015S 2:08.557 2
14 ThailandiaTor Graves
Regno UnitoWill Stevens
Regno UnitoJames Jakes
Manor ORECA 05 2:08.893 2
15 MessicoRicardo Gonzalez
PortogalloFilipe Albuquerque
BrasileBruno Senna
RGR Sport by Morand Ligier JS P2 2:09.125 2
16 Vitaly Petrov
RussiaKirill Ladygin
RussiaViktor Shaytar
RussiaSMP Racing BR Engineering BR01 2:09.445 2
17 Regno UnitoRyan Dalziel
BrasilePipo Derani
CanadaChris Cumming
Extreme Speed Motorsports Ligier JS P2 2:09.601 2
18 Devi Markozov
FranciaNicolas Minassian
ItaliaMaurizio Mediani
RussiaSMP Racing BR Engineering BR01 2:09.625 2
19 FranciaNelson Panciatici
CinaHo-Pin Tung
CinaDavid Cheng
Baxi DC Racing Alpine Alpine A460 2:10.230 2
20 Regno UnitoJonny Kane
Regno UnitoNick Leventis
Regno UnitoDanny Watts
Strakka Racing Gibson 015S 2:11.160 2
21 Stati UnitiScott Sharp
Stati UnitiEd Brown
Stati UnitiJohannes van Overbeek
Extreme Speed Motorsports Ligier JS P2 2:13.708 2
22 ItaliaDavide Rigon
Regno UnitoSam Bird
AF Corse Ferrari 488 GTE 2:17.644 2
23 ItaliaGianmaria Bruni
Regno UnitoJames Calado
AF Corse Ferrari 488 GTE 2:17.961 2
24 Regno UnitoJonathan Adam
Nuova ZelandaRichie Stanaway
BrasileFernando Rees
Regno UnitoAston Martin Racing Aston Martin Vantage V8 2:17.987 2
25 Billy Johnson
FranciaOlivier Pla
GermaniaStefan Mücke
Ford Chip Ganassi Team UK Ford GT '16 2:18.380 2
26 Regno UnitoAndy Priaulx
Marino Franchitti
Regno UnitoHarry Tincknell
Ford Chip Ganassi Team UK Ford GT '16 2:18.418 2
27 DanimarcaNicki Thiim
Marco Sorensen
Regno UnitoDarren Turner
Regno UnitoAston Martin Racing Aston Martin Vantage V8 2:18.739 2
28 AustriaRichard Lietz
DanimarcaMichael Christensen
Dempsey-Proton Racing Porsche 911 RSR 2:20.036 2
29 PortogalloPedro Lamy
CanadaPaul Dalla Lana
AustriaMathias Lauda
Regno UnitoAston Martin Racing Aston Martin Vantage V8 2:20.351 2
30 FranciaEmmanuel Collard
PortogalloRui Aguas
FranciaFrançois Perrodo
AF Corse Ferrari F458 Italia 2:22.202 2
31 Emirati Arabi UnitiKhaled Al Qubaisi
DanimarcaDavid Heinemeier Hansson
Stati UnitiPatrick Long
Abu Dhabi-Proton Racing Porsche 911 RSR 2:22.215 2
32 ItaliaPaolo Ruberti
Yutaka Yamagishi
FranciaPierre Ragues
Larbre Competition Chevrolet Corvette C7 GT3 2:22.716 2
33 Mike Wainwright
Regno UnitoAdam Carroll
Ben Barker
Gulf Racing Porsche 911 RSR 2:22.928 2
34 GermaniaChristian Ried
Joel Camathias
GermaniaWolf Henzler
KCMG Porsche 911 RSR 2:23.316 2

 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WEC
Evento Spa
Circuito Spa-Francorchamps
Articolo di tipo Qualifiche