Mai domo Stefano: "Comini è tornato a vincere col suo stile!"

Il campione TCR Stefano Comini è tornato al successo ad Imola e lo ha fatto con il suo solito stile contraddistinto da grinta e divertimento (soprattutto pensando al pubblico).

Il digiuno è terminato: Stefano Comini è tornato a vincere e lo ha fatto in grande stile ieri ad Imola, dove le gare della TCR International Series sono davvero state entusiasmanti.

Il Campione in carica è salito sul primo gradino del podio in Gara 1, grazie ad una partenza ottima e approfittando anche del ritiro di Gianni Morbidelli dopo quattro passaggi. Il pilota della Leopard Racing, che stava pressando il rivale, ha condotto in modo perfetto per i restanti giri, piazzando la sua VW Golf GTI TCR davanti a tutti.

"L' "Oppa Comini Style" è tornato! - ha detto Comini a Motorsport.com, citando il suo classico motto che fin dallo scorso anno lo accompagna sui circuiti del mondo - Era da un po' che non vincevo, quindi scusate il ritardo! Sono veramente contentissimo per ciò che abbiamo mostrato qui ad Imola. Siamo una squadra che non molla mai, la Leopard Racing ha fatto un incredibile lavoro assieme a Volkswagen e ora la nostra Golf è competitiva. Ci tengo a sottolineare che abbiamo il supporto del Team WRT, il cui nome parla praticamente da solo per ciò che hanno fatto nel GT".

"Sono state due gare fantastiche, nella prima ho lottato per la vittoria e quando mi sono ritrovato in testa ho pensato solo a gestire le gomme e a non commettere errori. Nella seconda mi sono dovuto sudare il podio, ho combattuto ruota a ruota con un sacco di piloti, compreso il mio compagno di squadra Vernay, ma io non sono uno che si fa intimidire e quindi mi sono impegnato per conquistare punti importanti".

Ancora una volta Comini ha incrociato la spada (pardon, le traiettorie) con il grande rivale Pepe Oriola, che ora è primo in classifica davanti a lui con solo 15 punti di margine.

"In Gara 2 ho lottato con Pepe, ho approfittato del fatto che forse le sue gomme erano un po' più usurate e quindi l'ho passato. Volevo assolutamente il podio, ma soprattutto dare spettacolo per i tifosi che erano qui ad Imola e che ci guardavano in TV. Quella è la priorità tutte le volte che salgo in macchina, i fan debbono divertirsi".

Il fine settimana imolese ha regalato agli appassionati azione in pista fin dalla domenica mattina, con un programma davvero intenso.

"E' stato un weekend intenso e difficile, il programma era racchiuso in tempi molto ristretti e non c'era molto tempo per riposarsi o per inventarsi qualcosa. Soprattutto non avevamo margini di errore, nelle libere della mattina mi sono girato sfiorando il muro e ho potuto fare solo un paio di giri con gomme nuove; lì ho rischiato parecchio, ma personalmente non mi piace quando devi fare le cose tutte di corsa".

Uscito dal circuito del Santerno con punti pesantissimi, il ticinese ora è raggiante pensando al futuro.

"Il mio obiettivo è vincere il campionato, ho conquistato il titolo nel 2015 e non c'è dubbio che voglia difenderlo con le unghie e con i denti. Altrimenti non sarei io. La Golf ora va bene, abbiamo ancora margini di miglioramento e so che debbo sfruttare tutto ciò che è a mio favore. In gara i sorpassi non li fai solo in rettilineo sfruttando la macchina più leggera, devi dare il massimo anche altrove e io preferisco le staccate al limite per provare a superare. E poi è più divertente per tutti!"

Lo stile di Comini resta unico e la chiosa finale è il suo biglietto da visita.

"Vincere ad Imola per me è come farlo in casa, infatti Lugano è vicina e nel paddock ci siamo divertiti con la mia famiglia e gli amici. A parte il fatto che la tabella di marcia è stata davvero impegnativa, l'unico problema del weekend si è manifestato al sabato sera: avevo finito le birre! Per fortuna qualcuno mi ha portato una scorta per domenica..."

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati TCR
Evento Imola
Circuito Imola
Piloti Stefano Comini
Team Leopard Racing
Articolo di tipo Intervista