Hockenheim agrodolce per Paulsen: "Sembrava Rallycross, non TCR. Io sono stato grintoso e corretto"

La prima gara dell'anno per il privato norvegese si è conclusa con due ritiri(per colpa dei contatti subiti), ma ottime velocità che lo hanno portato ad essere il migliore delle Cupra.

Hockenheim agrodolce per Paulsen: "Sembrava Rallycross, non TCR. Io sono stato grintoso e corretto"

Il primo weekend del TCR Europe si è concluso con un doppio ritiro per Stian Paulsen, ma anche con aspetti positivi che fanno ben sperare per il prosieguo della stagione.

Arrivato ad Hockenheim in proprio, caricando la Cupra sul carrello e guidando il suo furgone, il pilota privato norvegese è stato subito il più rapido delle auto spagnole portando la sua in Top10 nelle Prove Libere e mancando per questione di millesimi la Q2 in Qualifica.

Le due gare invece non sono andate bene perché Paulsen si è ritrovato coinvolto nel bel mezzo delle bagarre, prendendo colpi a destra e a manca che lo hanno costretto ad abbandonare la scena già in Gara 1.

"Tutto sommato è andata bene e male. Il mio obiettivo era accumulare km e non riportare grossi danni; da un certo punto di vista ci sono riuscito, anche se non come speravo. E' stato un weekend dove si è corso più una gara di Rallycross che di turismo!", afferma il 31enne di Fredrikstad parlando con Motorsport.com.

"Nella prima ho cercato di evitare contatti, purtroppo mi hanno colpito un paio di volte e al tornantino c'è stata una collisione multipla con altre auto che mi ha rotto il braccio della sospensione posteriore, più qualche altro pezzo della carrozzeria. Nulla di grave dal punto di vista strutturale, ma sufficiente a farmi fermare".

Nel secondo round è andata anche peggio, spedito nel corso del primo giro assurdamente nella ghiaia dalla Hyundai i30 N di Dušan Borković, che lo ha malamente tamponato (beccandosi chiaramente un Drive Through per l'episodio).

"In Gara 2 sono finito largo all'ingresso del "Motodrome", quando sono rientrato in carreggiata ero davanti a Borković, ma non so cosa stesse pensando Dušan in quel momento perché mi ha centrato in pieno mandandomi nella ghiaia e facendomi ritirare".

"Purtroppo Hockenheim in questo senso non è la pista migliore, c'è tanto spazio ed è difficile che non ci siano collisioni perché ognuno fa una traiettoria diversa, specialmente al tornantino. E' così, pazienza".

Ora si ritorna a casa per prepararsi in vista del prossimo appuntamento in Belgio, al quale Paulsen non mancherà.

"Peccato perché penso di aver corso con grinta, ma in modo pulito e corretto. Speriamo che la prossima volta vada meglio. Sarò in pista a Spa-Francorchamps e punto al riscatto".

Stian Paulsen, Stian Paulsen Racing Cupra TCR
Stian Paulsen, Stian Paulsen Racing Cupra TCR
1/19

Foto di: TCR Media

Stian Paulsen, Stian Paulsen Racing Cupra TCR
Stian Paulsen, Stian Paulsen Racing Cupra TCR
2/19

Foto di: TCR Media

Stian Paulsen, Stian Paulsen Racing Cupra TCR
Stian Paulsen, Stian Paulsen Racing Cupra TCR
3/19

Foto di: TCR Media

Stian Paulsen, Stian Paulsen Racing Cupra TCR
Stian Paulsen, Stian Paulsen Racing Cupra TCR
4/19

Foto di: TCR Media

Stian Paulsen, Cupra TCR
Stian Paulsen, Cupra TCR
5/19

Foto di: Stian Paulsen

Stian Paulsen, Cupra TCR
Stian Paulsen, Cupra TCR
6/19

Foto di: Stian Paulsen

Stian Paulsen, Cupra TCR
Stian Paulsen, Cupra TCR
7/19

Foto di: Stian Paulsen

Stian Paulsen, Cupra TCR
Stian Paulsen, Cupra TCR
8/19

Foto di: Stian Paulsen

Stian Paulsen, Cupra TCR
Stian Paulsen, Cupra TCR
9/19

Foto di: Stian Paulsen

Stian Paulsen, Cupra TCR
Stian Paulsen, Cupra TCR
10/19

Foto di: Stian Paulsen

Stian Paulsen, Cupra TCR
Stian Paulsen, Cupra TCR
11/19

Foto di: Stian Paulsen

Stian Paulsen, Stian Paulsen Racing Cupra TCR, Kris Richard, Target Competition Hyundai i30 N TCR
Stian Paulsen, Stian Paulsen Racing Cupra TCR, Kris Richard, Target Competition Hyundai i30 N TCR
12/19

Foto di: TCR Media

Stian Paulsen, Stian Paulsen Racing Cupra TCR, con il team
Stian Paulsen, Stian Paulsen Racing Cupra TCR, con il team
13/19

Foto di: TCR Media

Stian Paulsen, Stian Paulsen Racing Cupra TCR
Stian Paulsen, Stian Paulsen Racing Cupra TCR
14/19

Foto di: TCR Media

Stian Paulsen, Stian Paulsen Racing Cupra TCR
Stian Paulsen, Stian Paulsen Racing Cupra TCR
15/19

Foto di: TCR Media

Stian Paulsen, Stian Paulsen Racing, SEAT León TCR
Stian Paulsen, Stian Paulsen Racing, SEAT León TCR
16/19

Foto di: TCR Media

Il secondo classificato Stian Paulsen, Stian Paulsen Racing Cupra TCR
Il secondo classificato Stian Paulsen, Stian Paulsen Racing Cupra TCR
17/19

Foto di: TCR Media

Stian Paulsen, Stian Paulsen Racing Cupra TCR
Stian Paulsen, Stian Paulsen Racing Cupra TCR
18/19

Foto di: TCR Media

Podio: il secondo classificato Stian Paulsen, Stian Paulsen Racing Cupra TCR
Podio: il secondo classificato Stian Paulsen, Stian Paulsen Racing Cupra TCR
19/19

Foto di: TCR Media

condivisioni
commenti
TCR Europe: Briché trionfa in Gara 2 ad Hockenheim nella doppietta Peugeot, podio per Jessica Bäckman
Articolo precedente

TCR Europe: Briché trionfa in Gara 2 ad Hockenheim nella doppietta Peugeot, podio per Jessica Bäckman

Prossimo Articolo

Lewis Kent debutta nel TCR Europe a Spa con la sua Hyundai

Lewis Kent debutta nel TCR Europe a Spa con la sua Hyundai
Carica commenti
Nella tana del Cinghiale: Tarquini raccontato da amici e rivali Prime

Nella tana del Cinghiale: Tarquini raccontato da amici e rivali

Annunciato il suo addio alle corse a tempo pieno, Gabriele Tarquini si appresta ad affrontare una nuova vita dopo tantissimi anni di carriera ed esperienze. Motorsport.com ha parlato con alcuni dei suoi più stretti amici e accerrimi rivali per conoscere aneddoti e restroscena che vi proponiamo in esclusiva.

WTCR
14 nov 2021
Le TCR perdute: oggi chi fa da sè... non fa per tre Prime

Le TCR perdute: oggi chi fa da sè... non fa per tre

Le TCR Series hanno preso il via nel 2015 e ad oggi sono diversi i modelli delle Case presenti in pista, più o meno nuovi. Ma c'è anche qualcuno che in questi anni ha provato a mettersi in proprio, con risultati differenti e particolari. Scopriamo di chi si tratta.

TCR
6 ago 2021
Tarquini: bravura e intelligenza che fanno vincere a 59 anni Prime

Tarquini: bravura e intelligenza che fanno vincere a 59 anni

Ad Aragón il "Cinghiale" ha ottenuto l'ennesima vittoria di una carriera che pare non fermarsi mai. Ma oltre alle qualità di pilota, l'abruzzese conta sulla passione e una testa che da anni gli consente di restare al top: ecco come.

WTCR
13 lug 2021
Coletti-Filippi: "Alfa Giulia e Pure ETCR le nostre scommesse" Prime

Coletti-Filippi: "Alfa Giulia e Pure ETCR le nostre scommesse"

Intervista doppia esclusiva di Motorsport.com ai due piloti della Romeo Ferraris, che corrono con la Giulia ETCR nel campionato turismo elettrico: ecco le loro impressioni e aspettative di questa avventura.

ETCR
8 lug 2021
Monteiro: dalla quasi morte alla resurrezione all'Inferno (Verde) Prime

Monteiro: dalla quasi morte alla resurrezione all'Inferno (Verde)

Il portoghese sul Nordschleife ha inaugurato la stagione 2021 del WTCR con una grandissima vittoria, che è la seconda nella serie dal rientro del 2019 dopo l'incidente che per poco lo ha ucciso. Ecco come è arrivata e perché è molto più reale della precedente.

WTCR
13 giu 2021
WTCR: il Paradiso per pochi eletti parte dall'Inferno (Verde) Prime

WTCR: il Paradiso per pochi eletti parte dall'Inferno (Verde)

Il Mondiale Turismo riparte nel weekend con le gare del Nurburgring, ma il sapore è sempre più quello di un campionato riservato esclusivamente agli ufficiali e ai più ricchi, estromettendo di fatto quei team che potevano ambire a qualcosa di grande con il concetto TCR.

WTCR
30 mag 2021
WTCR: l'uscita delle Alfa Romeo è una doppia sconfitta Prime

WTCR: l'uscita delle Alfa Romeo è una doppia sconfitta

La Romeo Ferraris non schiererà più le sue Giulietta nella massima serie turismo per via di un regolamento che mette sempre più da parte i privati, confermando ancora una volta la cecità sportiva dei vertici del Biscione.

WTCR
25 mar 2021
Alfa Romeo: oggi di Racing c'è solo un adesivo Prime

Alfa Romeo: oggi di Racing c'è solo un adesivo

La Casa del Biscione è solo all'apparenza impegnata in F1, ma di ingegneristico non c'è praticamente nulla, mentre nel turismo sono tante le realtà che in questi anni hanno provato a rilanciare il marchio, ma solo coi propri investimenti.

Formula 1
1 mar 2021