Al britannico Dolby la superfinale di Assen

Al britannico Dolby la superfinale di Assen

Nella prima gara vittoria per il pilota di casa Buurman, mentre nella seconda virria per Duncan Tappy

Nell’attesa SuperFinale Dolby ha iniziato la gara con una partenza brillante, che lo ha visto subito passare dalla quarta posizione occupata al via al secondo posto, davanti a John Martin (Australia) e dietro il leader Antonio Pizzonia (Brasile). Negli ultimi due giri il brasiliano ha provato a contenere l’assalto di Dolby, ma non ha potuto opporre resistenza al passo del pilota inglese, che ha fatto suo il primo premio. Pizzonia, tornato al volante di una monoposto dopo diciotto mesi, si è comunque consolato con la preziosa piazza d’onore ed i relativi 50.000 €, mentre Buurman ha acciuffato in extremis i 40.000 € del terzo posto, nonostante una partenza poco felice. La SuperFinale ha visto concludere in quarta posizione John Martin, seguito dall’esordiente Filip Salaquarda (Repubblica Ceca - Sparta Praga) e Duncan Tappy (Giappone). Tappy non ha sfruttato al meglio la partenza dalla pole position, ma il suo weekend può comunque definirsi molto positivo. Dopo un problema al cambio che gli ha compromesso le prove libere del venerdì, Tappy è stato autore di una buona progressione in gara-1, che lo ha visto settimo, e soprattutto di una grandissima seconda corsa, che lo ha visto vincitore davanti a Martin e Pizzonia. Nella prima corsa del weekend Tristan Gommendy (Francia - Bordeaux) sembrava avere la vittoria in tasca dopo essere scattato dalla pole position, ma un problema al cavo dell’acceleratore ha messo fine alle sue ambizioni dopo quindici dei ventisei giri programmati. A quel punto la gara è diventata una questione privata tra i due piloti di casa, Buurman e Robert Doornbos, con Buurman che nei minuti finali ha sferrato un attacco all’esterno della ‘chicane’ di Assen. Doornbos per difendersi è saltato su un cordolo danneggiando l’ala anteriore. A quel punto il gruppo che seguiva il tandem di testa, formato da Frederic Vervisch (Lussemburgo), Andy Soucek (Turchia - Galatasaray), Neel Jani (Belgio - RSC Anderlecht) e Dolby, ha agganciato Doornbos, che in difficoltà ha creato un gruppone. Nell’ultimo giro Vervisch ha attaccato Doornbos ma i due si sono toccati e Dolby li ha sfilati abilmente, cogliendo la piazza d’onore. Buurman ha tagliato il traguardo con un comodo vantaggio su Dolby, Vervisch e Jani. Dopo aver subito danni alle sospensioni, Doornbos non è riuscito a raggiungere la bandiera a scacchi, regalando a Salaquarda un buon quinto posto davanti a Martin, Tappy e Pizzonia. Al via della seconda corsa, in virtù del regolamento che impone la griglia completamente invertita, è stato ancora Gommendy a scattare dalla pole position, ed il francese è arrivato da leader alle fasi del pit-stop davanti a Soucek ed Earl Bamber (Nuova Zelanda). Gommendy ha visto il suo margine sugli inseguitori ridursi notevolmente durante il pit-stop, ma Soucek, il più pericoloso dei suoi rivali, è stato punito con un drive-through per aver attraversato la linea bianca continua uscendo dalla pit-lane. Gommendy sembrava a quel punto avere ancora una volta la vittoria in pungo, ma il suo ritmo è rallentato in modo significativo nei dieci minuti finali della gara, consentendo sia a Tappy che a Martin di raggiungerlo e superarlo. La terza piazza è andata a Pizzonia davanti allo stesso Gommendy e a Bamber. In virtù dei risultati di Assen la classifica di campionato vede al comando ex-aequo l’Australia ed il Giappone a quota 77 punti, con tre lunghezze di vantaggio sull’inghilterra e cinque sull’Olanda. La Superleague Formula Nations Cup tornerà in pista per la seconda tappa stagionale il 16 e 17 Luglio sulla pista belga di Zolder. Craig Dolby (Inghilterra): “E' stato un grande weekend. Ho portato in pista per la prima volta i colori dell’Inghilterra, e sono orgoglioso di aver ottenuto una vittoria per il mio paese. Dopo le sfortunate qualifiche di ieri è stato un weekend in crescendo, fino alla SuperFinale, dove abbiamo raccolto il massimo possibile. Abbiamo messo 100.000€ in tasca, e questo significa che domani al rientro in Inghilterra faremo una grande festa!”. Antonio Pizzonia (Brasile): “Sono davvero felice per tutto il lavoro fatto nel weekend, e abbiamo visto oggi che la Superleague Formula produce il miglior show da corsa! La SuperFinale è stata incredibile, ho provato a passare Craig (Dolby) e forse avrei dovuto essere più aggressivo, ma ho usato il push-to-pass nel posto sbagliato per due volte. Mi piace correre per il Brasile e so che un sacco di persone mi stanno seguendo, quindi devo fare del mio meglio non solo per me, ma anche per il mio paese”. Yelmer Buurman (Paesi Bassi - PSV Eindhoven): “E’ una bellissima sensazione correre per il proprio paese e salire sul podio della SuperFinale dopo aver vinto anche gara 1. La squadra ha lavorato duramente la scorsa notte per risolvere i problemi ai freni che ci hanno bloccato in qualifica e la vettura oggi era decisamente un’altra cosa. Gara-1 è stata fantastica, e non potrebbe essere diversamente quando si parte dall’ottava posizione e si riesce a vincere. La monoposto ha riportato dei danni dopo l'incidente con Robert (Doornbos) al termine della prima corsa, e non abbiamo avuto il tempo di risolvere tutti i problemi in tempo per il via di gara-2, quindi nella seconda corsa ho sofferto un pò”.
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati SF
Piloti Craig Dolby
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag tuning