Monza Rally Show 2018, PS6: Valentino si ripete ancora e ipoteca la corsa. Rossetti in vetta alla R5

Rossi vince la sesta speciale di fila e ora Suninen ha un ritardo di quasi 50" dal 9 volte iridato del Motomondiale. Bella prova di Bonanomi, primo pilota dietro le WRC Plus. Crugnola perde la leadership della R5 in favore di Rossetti.

Monza Rally Show 2018, PS6: Valentino si ripete ancora e ipoteca la corsa. Rossetti in vetta alla R5

Valentino Rossi ha dato probabilmente la spallata decisiva agli avversari e si è messo in tasca la vittoria dell'edizione 2018 del Monza Rally Show. Il pilota di Tavullia ha vinto la sesta prova speciale consecutiva, la Grand Prix 1 di 44 chilometri, e ora ha un vantaggio di 49"6 sul primo degli inseguitori, che rimane Teemu Suninen.

Nella prova più lunga di questa edizione del Monza Rally Show, le 4 Ford Fiesta WRC Plus hanno mostrato tutta la loro potenza in più rispetto alle vetture che hanno corso nel WRC sino al 2016 - 80 i cavalli di differenza - e non è un caso trovarle tutte e 4 davanti nella PS6.

A fare la differenza è stato ancora una volta Rossi, che ha fatto meglio di 16"6 rispetto a Suninen e di 24"3 nei confronti di Roberto e Luca Brivio. "Uccio" Salucci si è dovuto accontentare della quarta posizione, ma con questa prova sia Brivio che "Uccio" si sono portati in terza e quarta posizione assoluta nella graduatoria generale.

Merita un applauso Marco Bonanomi, che è riuscito a vincere la prova nella graduatoria dedicata alle WRC e a portarsi all'interno della Top 5 nella classifica generale. Ora è lui a essere il primo pilota non al volante di una WRC Plus ed è stato molto bravo a sfruttare le sue doti da "pistaiolo" per risalire la china.

Leggi anche:

Ha tenuto molto bene Alessandro Perico, che è ancora sesto a 8 decimi di secondo da Bonanomi, mentre chi ha perso molte posizioni nella generale è Tony Cairoli, che ora è settimo ma molto vicino sia al brianzolo ex pilota Audi nel WEC che a Perico.

Clamoroso ribaltone invece nella classifica dedicata alle vetture R5. In testa non c'è più Andrea Crugnola, ma Luca Rossetti. Quest'ultimo è stato autore di una prova maiuscola con cui ha recuperato ben 2 posizioni e ora è salito in vetta alla classe.

Ora Crugnola è secondo a 6"6, mentre Alessandro Re, al volante della Volkswagen Polo R5, ha pagato la scelta di aver voluto affrontare tutte le chicane pur rovinate e aperte da altri concorrenti finiti contro i birilli che le delimitavano. Ora Re è a 17" dalla vetta della graduatoria dedicata alle R5.

Il secondo giorno di gara del Monza Rally Show 2018 termina qui. Domani la corsa riprenderà con la PS7 che scatterà alle ore 8:05, mentre la prima delle moderne entrerà in prova alle 8:35. La stage Masters Show, invece, è prevista per domani pomeriggio a partire dalle ore 14:15.

Monza Rally Show 2018 - Classifica generale dopo la PS7

   Posizione Pilota/navigatore Vettura Tempo/distacco
1 Rossi/Cassina Ford Fiesta WRC Plus 44'23”1
2 Suninen/Salminen Ford Fiesta WRC Plus +49"6*
3 Brivio/Brivio Ford Fiesta WRC Plus +1'21"7*
4 Salucci/Dotta Ford Fiesta WRC Plus +1'31"0
5 Bonanomi/Pirollo Ford Fiesta WRC +1'46"1
6 Perico/Turati Ford Fiesta WRC +1'46"9
7 Cairoli/Mori Hyundai i20 WRC +1'49"5*
8 Longhi/Santini Hyundai i20 WRC +1'58"9
9 D'Aste/D'Aste Citroen DS3 WRC +2'17"7
10 Yates/Giraudet Ford Fiesta WRC +2'22"9

* 5" di penalità per aver colpito un birillo che delimita il tracciato

condivisioni
commenti
Monza Rally Show 2018, PS5: quinto scratch di fila per Valentino. Primo acuto della Polo R5

Articolo precedente

Monza Rally Show 2018, PS5: quinto scratch di fila per Valentino. Primo acuto della Polo R5

Prossimo Articolo

Valentino: "A Monza ho una WRC Plus perché avevo bisogno di stimoli! Spero ce ne siano di più nel 2019"

Valentino: "A Monza ho una WRC Plus perché avevo bisogno di stimoli! Spero ce ne siano di più nel 2019"
Carica commenti