Lorenzo punta a mantere la leadership in Francia

Lorenzo punta a mantere la leadership in Francia

Le Mans è da sempre una pista favorevole alla Yamaha, quindi Jorge inquadra già il podio

Nonostante durante l'inverno le Honda avessero fatto davvero paura, dopo tre gare del mondiale MotoGp davanti a tutti c'è ancora Jorge Lorenzo. Il campione del mondo in carica ha iniziato molto bene la sua stagione, imponendosi a Jerez, ma centrando anche due secondi posti preziosi a Losail ed Estoril, che per ora lo tengono in testa alla classifica iridata. Ora poi arriva una pista, quella di Le Mans, che tradizionalmente è favorevole alla Yamaha, dove poi il pilota spagnolo viene da due successi consecutivi nel 2009 e nel 2010. Senza dimenticare poi che proprio in Francia aveva mandato il primo segnale importante verso la conquista del titolo, riuscendo a battere di forza Valentino Rossi ad armi pari. Per questo le aspettative per il weekend non possono che essere elevate: "Si torna a Le Mans, una pista che mi piace molto e che lo scorso anno mi ha visto sul gradino più alto del podio. A Le Mans la gente è molto appassionata di moto; i francesi amano l’odore di benzina! Intanto ci troviamo in testa alla classifica e dobbiamo rimanere concentrati con l’obiettivo di conquistare più punti possibili. Il nostro obiettivo principale è il quarto podio stagionale e la possibilità di presentarci a Montmeló ancora come leader del campionato. Questo tracciato è molto divertente perché ha un sacco di chicane ma dobbiamo fare particolare attenzione al meteo: il tempo può cambiare da un momento all’altro". Diverso invece il discorso per il suo compagno Ben Spies, che in queste prime uscite ha faticato più del previsto, vedendo il traguardo solo in Qatar ed essendo costretto al ritiro sia a Jerez che ad Estoril. Per forza di cose, il texano quindi dovrà andare a caccia di rivincite sul tracciato transalpino. "Dopo la gara di Estoril sono tornato a Como, in Italia, dove ho avuto la possibilità di trascorrere un paio di giorni in pieno relax; la mia bicicletta mi ha aiutato a superare lo sconforto del risultato della gara in Portogallo. È stato un gran peccato perché mi sentivo in forma e credevo di poter ambire ad un buon risultato. Comunque, guardiamo avanti e ormai il Gran Premio di Francia è alle porte. Sono determinato a far bene per dare veramente il via alla nostra stagione 2011" ha detto Texas Terror.
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Ben Spies , Jorge Lorenzo
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag carrera cup, monomarca