Miller tuona: “Aspettano sempre i soliti, poi si difendono!”

Il pilota Ducati chiude la qualifica di Assen in ottava posizione e spera di trovare il guizzo in gara. Si scaglia poi contro i piloti che si fermano in qualifica per aspettare un traino, criticando il fatto che abbiano il coraggio di difendersi.

Miller tuona: “Aspettano sempre i soliti, poi si difendono!”

Jack Miller è arrivato ad Assen sapendo che il tracciato olandese non fosse particolarmente favorevole alla Ducati e così si è dimostrato. L’australiano ha faticato per tutto il fine settimana, chiudendo la qualifica in ottava posizione, a quasi otto decimi dal poleman Maverick Vinales. Lo strapotere Yamaha si è confermato e le difficoltà della Desmosedici GP sono emerse su una pista che in questo momento vede le Rosse a inseguire.

Il Gran Premio d’Olanda sarà in salita per il pilota Ducati, che si è anche trovato in difficoltà nel suo ultimo giro cronometrato a causa di una bandiera gialla: “Sto provando a fare del mio meglio, la velocità non è male. Però nel mio ultimo giro in Q2 ho trovato una bandiera gialla e non ho potuto fare il mio tempo. È stata un’occasione persa, però la gara è domani. Nelle curve 6 e 12 faccio molta fatica, perché sono punti in cui bisogna essere precisi e questo è il mio punto debole. Devo lavorarci su. Come passo però non sono troppo lontano dai primi e in gara riesco sempre a trovare qualcosa in più.

Tuttavia, a dispetto delle difficoltà, Miller non si dà per vinto: “Quartararo sembra molto forte e anche Vinales pare che abbia deciso di correre (scherza). La Yamaha ha mostrato una grande potenza, questa pista si adatta perfettamente alla M1, ma quest’anno abbiamo visto che le cose possono cambiare. Bagnaia e Zarco potrebbero mettersi davanti con una buona partenza e rompere il ritmo, e questa cosa potrebbe aiutare noi per il finale della gara”.

 

Ciò che però maggiormente ha infastidito Jack Miller in qualifica è stato il comportamento reiterato di piloti che aspettano un traino e vanno lenti in pista. Per l’ennesima volta, l’australiano prende una posizione nei confronti di una situazione per lui inconcepibile: “Ho espresso la mia opinione in Safety Commission. Ci sono piloti che si trovano sempre un questa situazione. Se tu glielo fai notare si difendono dicendo che non è pericoloso. La realtà è che non si può mai sapere quando arriva un’altra moto”.

“Qui siamo in MotoGP e non bisogna farlo – prosegue – invece nelle libere mi sono trovato Jorge Martin fermo alla Curva 6, che è uno dei punti più veloci della pista. Invece continuano a farlo e hanno anche il coraggio di difendersi. Secondo me è uno spettacolo brutto, non capisco perché succeda. Tanto prendi una penalità solamente se cadi o se prendi le bandiere gialle, altrimenti non esistono provvedimenti. Non devo fare i nomi, loro sanno a chi mi riferisco”.

Jack Miller, Ducati Team
Jack Miller, Ducati Team
1/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jack Miller, Ducati Team
Jack Miller, Ducati Team
2/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jack Miller, Ducati Team
Jack Miller, Ducati Team
3/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jack Miller, Ducati Team
Jack Miller, Ducati Team
4/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jack Miller, Ducati Team
Jack Miller, Ducati Team
5/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jack Miller, Ducati Team
Jack Miller, Ducati Team
6/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jack Miller, Ducati Team
Jack Miller, Ducati Team
7/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jack Miller, Ducati Team
Jack Miller, Ducati Team
8/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jack Miller, Ducati Team
Jack Miller, Ducati Team
9/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jack Miller, Ducati Team, Ducati
Jack Miller, Ducati Team, Ducati
10/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jack Miller, Ducati Team
Jack Miller, Ducati Team
11/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jack Miller, Ducati Team
Jack Miller, Ducati Team
12/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jack Miller, Ducati Team
Jack Miller, Ducati Team
13/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jack Miller, Ducati Team
Jack Miller, Ducati Team
14/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jack Miller, Ducati Team
Jack Miller, Ducati Team
15/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jack Miller, Ducati Team
Jack Miller, Ducati Team
16/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jack Miller, Ducati Team
Jack Miller, Ducati Team
17/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Rossi: "Neanche Michelin sa se le gomme funzionano"
Articolo precedente

Rossi: "Neanche Michelin sa se le gomme funzionano"

Prossimo Articolo

Marquez in difficoltà: “Questa sarà solo una gara di passaggio”

Marquez in difficoltà: “Questa sarà solo una gara di passaggio”
Carica commenti
MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022 Prime

MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022

La stagione 2021 della MotoGP è appena terminata, ma i preparativi per il 2022 hanno già preso il via con due giorni di test a Jerez la scorsa settimana. La Ducati sembra aver colpito nel segno, mentre la mancanza di progressi della Yamaha ha creato qualche perplessità nel campione del mondo Fabio Quartararo. C'è già aria di sorpasso?

MotoGP
26 nov 2021
Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha Prime

Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Motomondiale 2021 ed iniziamo con il team che ha portato al trionfo Fabio Quartararo. In Yamaha, però, non è tutto rose e fiori perché, a giudicare dal rendimento degli altri piloti dei tre diapason, il lavoro da fare è ancora tanto per stare al passo della concorrenza.

MotoGP
25 nov 2021
Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento” Prime

Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento”

Con il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine andiamo ad analizzare lìultimo week end da pilota MotoGP di Valentino Rossi. Il pilota di Tavullia ha messo sul piatto a Valencia una gara valida: non ha avuto importanza la decima posizione finale, ma la sua costanza nel fine settimana è stata encomiabile. Costanza mancata durante il 2021.

MotoGP
17 nov 2021
Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati Prime

Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati

In questo nuovo video di Motorsport.com, Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes commentano il Gran Premio di Valencia, ultimo appuntamento del Motomondiale che ha regalato tanti promossi e tanti bocciati...

MotoGP
16 nov 2021
Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori? Prime

Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori?

Le pressioni psicologiche cui sono sottoposti i ragazzini che ambiscono ad un posto nel campionato del mondo sono alla base delle manovre spesso aggressive viste in questa stagione. Imporre il divieto di ingresso nel mondiale prima dei 18 anni sarà la soluzione giusta?

MotoGP
10 nov 2021
MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia” Prime

MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia”

Riccardo Ceccarelli e Franco Nugnes ci parlano della volontà di piloti affermati e campioni che si circondano di coach dal palmarés mondiale per andare a migliorare ulteriormente le proprie performance, come nel caso della diretta richiesta di Pecco Bagnaia a Ducati per avere al proprio fianco Casey Stoner

MotoGP
10 nov 2021
Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia Prime

Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia

Il Gran Premio dell'Algarve di MotoGP si chiude con sorprese, conferme e delusioni. Ecco le pagelle dell'appuntamento portoghese stilate e commentate in questo nuovo video di Motorsport.com da Matteo Nugnes e Lorenza D'Adderio.

MotoGP
9 nov 2021
MotoGP | Misano, un weekend che resterà nella storia Prime

MotoGP | Misano, un weekend che resterà nella storia

Il fine settimana di Misano è stato un concentrato di emozioni, dal saluto del pubblico italiano a Valentino Rossi alla conquista del primo titolo di Fabio Quartararo, quasi una sorta di passaggio di consegne in casa Yamaha. Ma anche i tributi a Marco Simoncelli e Fausto Gresini hanno aggiunto qualcosa di speciale.

MotoGP
4 nov 2021