Battuta all’asta per oltre 50.000 euro la Suter MMX1 di Edwards e Bauer

condivisioni
commenti
Battuta all’asta per oltre 50.000 euro la Suter MMX1 di Edwards e Bauer
Di: Daniela Piazza
20 ott 2018, 10:00

L’esemplare del 2012, uno dei primi dell’era CRT della MotoGP, è stato venduto dalla Casa d’aste Bonhams durante la vendita autunnale di Stafford.

È stata venduta per 46.000 sterline, poco più di 52.300 euro, la Suter MMX1 con telaio numero 054-006 e motore BMW da 1000 cc, portata in pista da Colin Edwards e Martin Bauer.

Costruito dalla svizzera Suter Racing Technology, l’esemplare battuto all’asta da Bonhams altri non è che uno dei primi prototipi di moto CRT affidato dal team Forward Racing a Colin Edwards, per disputare il Mondiale di MotoGP 2012, la stagione del varo dei “Claiming Rule Team”.

Lo status di CRT, concesso alle squadre non legate ai produttori membri dell’associazione delle case costruttrici (MSMA), permetteva ai team indipendenti di schierare moto con propulsori derivati dalla produzione di serie, vendibili su richiesta ai membri MSMA.

Una soluzione decisa dalla Dorna sul finire del 2011, per far fronte a costi crescenti e alla diminuzione dei partecipanti alla classe regina, che permetteva alle squadre CRT di usufruire anche di alcuni vantaggi tecnici, come un serbatoio da 24 litri anziché 21, o la possibilità di disporre di 12 motori per tutta la stagione, contro i 6 concessi ai piloti non-CRT.

Nelle mani di Colin Edwards, la Suter MMX1 sponsorizzata NGM Mobile non ha avuto vita facile nella sua stagione d’esordio.

Dopo un promettente 12° posto nel primo round in Qatar, “Texas Tornado” si è ritrovato ben presto a fare i conti con problemi di elettronica e con un infortunio che lo ha costretto a saltare il GP del Portogallo e la successiva trasferta in Francia, chiudendo il Mondiale al 20esimo posto, con soli 27 punti all’attivo.

Chiusa l’avventura con il pilota texano, con il passaggio della Forward Racing alla Kawasaki, la moto con telaio 054-006 è stata venduta a S&B Motorsports sul finire del 2012, proseguendo la sua attività agonistica sotto i colori del team Remus Racing.

Affidata al pilota austriaco Martin Bauer, la Suter ha collezionato due wild card nel 2013, chiudendo 21esima a Brno e 20esima a Valencia, per poi terminare la sua carriera nel 2016, apparendo in uno spot per gli scarichi Remus.

Prossimo Articolo
Dovizioso: "Mi aspettavo di fare la pole, ma in gara saremo in tanti a lottare per la vittoria"

Articolo precedente

Dovizioso: "Mi aspettavo di fare la pole, ma in gara saremo in tanti a lottare per la vittoria"

Prossimo Articolo

Vinales: "Il motore di Zarco mi piaceva, ma ne abbiamo scelto un altro e ne paghiamo le conseguenze"

Vinales: "Il motore di Zarco mi piaceva, ma ne abbiamo scelto un altro e ne paghiamo le conseguenze"
Carica commenti

Su questo articolo

Serie MotoGP
Piloti Colin Edwards , Martin Bauer
Autore Daniela Piazza
Tipo di articolo Curiosità